Immobili
Veicoli
Dopo il furto della vergogna, notizie commoventi
Foto Davide Giordano
SANT’ANTONINO
26.11.2019 - 08:150
Aggiornamento : 11:54

Dopo il furto della vergogna, notizie commoventi

Non c’è traccia di chi ha rubato migliaia di franchi al mercatino dell’Associazione Alessia. Soldi destinati a bimbi malati. Ma ecco cosa è successo nel frattempo...

SANT’ANTONINO – Definirli esseri spregevoli forse sarebbe ancora un complimento. Non c’è in ogni caso traccia di chi, alla fine dello scorso settembre, ha sottratto migliaia di franchi al mercatino dell’Associazione Alessia di Sant’Antonino. Quel denaro era, come sempre, destinato a bimbi malati. Il responsabile Mario Bognuda ci ha aperto le porte del suo “regno”. E davanti alle telecamere di tio/20minuti rivela anche alcune belle notizie. «Una signora, che vuole restare anonima, ha fatto un cospicuo versamento, pari alla cifra che ci era stata rubata. Non finirò mai di ringraziarla».

Un nuovo magazzino – E non è l’unica novità. Perché nel frattempo qualcuno si è pure dato da fare per mettere a disposizione del mercatino uno stabile per i mobili più massicci. «In inverno era un problema tenerli all’aria aperta. Qui a Sant’Antonino non avevamo più spazio. Ora abbiamo questo bellissimo magazzino a Giubiasco. Grazie al cielo c’è ancora tanta gente di buon cuore».

A colpo sicuro – A non avere un cuore è invece chi ha commesso il vergognoso furto di fine settembre. Mario ha lasciato la “scena del crimine” ancora incontaminata. «Sono entrati da una finestra. E sono andati a colpo sicuro, dove sapevano che io tenevo i soldi degli incassi. Denaro che devolviamo interamente alle famiglie con bimbi malati. Quella sera io e il mio socio non eravamo in casa. La polizia ha fatto tutto quello che poteva. Ma finora non è stato trovato l’autore di questo gesto».

Arrivano telecamere e sistema d’allarme – Mario è ancora amareggiato per l’accaduto. Allo stesso tempo, però, ha una certezza. Probabilmente il fatto non potrà più ripetersi. Perché da qualche giorno in tutta l’area del mercatino è stata introdotta la videosorveglianza. Non solo. «Spiace dovere arrivare a questi rimedi. Ma non vogliamo più rivivere una situazione del genere. Sempre grazie al sostegno economico di alcune persone, abbiamo piazzato delle telecamere ad alta risoluzione e un sistema di allarme».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Maxy70 2 anni fa su tio
Qualcuno si meraviglia ancora? Allora cosa diciamo delle truffe agli anziani, alle persone vulnerabili? E quando quei miserabili vengono presi, la solita condanna ridicola, quasi un'offesa per le vittime. Altrove sarebbero anni di galera!
KilBill65 2 anni fa su tio
Sono contento che e' andata cosi!!!....C'e' ancora gente buona e sensibile disposta ad aiutare una buona causa!!!....."Il bene che resta sovrana sul male"!!!......
ugo202230 2 anni fa su tio
Persone spregevoli, chiunque essi siano. Questi soldi dovranno essere la loro maledizione.
sedelin 2 anni fa su tio
bellissima notizia! il marcio spazzato via da gente buona :-)
Giovanii 2 anni fa su tio
@sedelin ..
Giovanii 2 anni fa su tio
@sedelin Sei stato tu?
Giovanii 2 anni fa su tio
@sedelin Gaio
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-28 13:03:38 | 91.208.130.85