tipress
CONFINE
15.11.2019 - 16:460
Aggiornamento : 17:16

I pendolari lombardi vogliono fare sciopero

Un mese senza pagare il biglietto. I passeggeri di Trenord hanno lanciato un'iniziativa simbolica contro i disservizi sulla rete ferroviaria oltre confine

MILANO/COMO - Un mese senza pagare biglietti né abbonamenti. È l'iniziativa - simbolica - lanciata da alcuni pendolari lombardi, esasperati per i disservizi ferroviari oltre confine. Un problema noto anche ai pendolari ticinesi, che ne subiscono spesso le conseguenze indirette. 

L'agitazione è nata nei giorni scorsi, a seguito di una serie di ritardi e cancellazioni sulla linea Milano-Como. Ma è solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Su Facebook - riferisce il portale Milano Today - è comparsa una pagina dal nome evocativo: «Sciopero pendolari Trenord». Secondo i promotori, a fermarsi questa volta non dovrebbero essere i treni, ma i viaggiatori. 

L'idea è di una «protesta pacifica» indetta per il mese di marzo 2020. Mese durante il quale i promotori cercheranno di organizzare "vagonate" di pendolari sprovvisti - di proposito - di biglietto e abbonamento, sullo stesso convoglio. «Se alla richiesta del biglietto tutta la carrozza e successivamente tutto il treno sosterrà di non averlo, nessuna multa sarà effettuata» assicurano i promotori, invitando i pendolari a partecipare in massa. 

Un'azione simbolica che vuole dare «un segnale importante a Trenord e alle istituzioni» per ottenere «un servizio degno di essere chiamato tale».

 

 

 

 

 

Commenti
 
Bob Lutz 3 sett fa su tio
Lodevole iniziativa, tanto fanno come dagli svizzerotti. Infatti da Chiasso in qua i biglietti non li controllano più, così come sul Luino.
Ferdi Nando 3 sett fa su fb
.. adesso si che ci saranno ritardi... 😊
Damiano Iannino Schipilliti 3 sett fa su fb
E per i disservizi in Ticino?
Nesh online 3 sett fa su fb
🙈
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-09 00:47:54 | 91.208.130.87