foto Ufficio esecuzioni
CEVIO
08.11.2019 - 14:070

All’asta la baita del fondatore di Montagna Viva

Per il candidato alle recenti elezioni federali una grana finanziaria che arriva dall’Ufficio esecuzioni. Ma lui replica: «Solo una cattiveria da parte di qualcuno. Tutto andrà a posto»

CEVIO - È un autunno avaro di buone notizie per Germano Mattei, 67 anni, fondatore del movimento politico Montagna Viva, il quale lo scorso 20 ottobre ha corso - senza successo - per il Consiglio Nazionale. La seconda grana per l’ex granconsigliere, nonché  presidente dell’Associazione svizzera per un territorio senza grandi predatori, arriva oggi dal Foglio Ufficiale.

A farsi “predatore” è infatti l’Ufficio esecuzioni di Cevio e Locarno che ha messo all’asta un rustico che il difensore delle realtà montane possiede a Bosco Gurin. L’edificio ha un valore di stima peritale complessivo di 300mila franchi e verrà battuto all’incanto il prossimo 18 febbraio. Se nel frattempo il debito non verrà sanato.

Di sicuro, interpellato da Tio/20minuti, Germano Mattei non si fa pecora: «È una cosa che andrà a posto - risponde con tono tranquillo -. È una cattiveria da parte di qualcuno». 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-19 02:34:43 | 91.208.130.86