Tio/20minuti
LUGANO
04.11.2019 - 08:150

«Non saremmo venute se avesse pagato i suoi debiti»

Le Iene hanno trasmesso ieri sera il discusso servizio girato lo scorso mese durante l'inaugurazione di un salone da parrucchiere a Lugano

LUGANO - «Ci dispiace aver rovinato la tua festa. Ma non avevamo altra scelta. Non saremmo venute se avesse pagato i suoi debiti». Con queste parole, trasmesse ieri sera durante un servizio delle Iene, le ex compagne di un noto parrucchiere del Luganese giustificano quanto accaduto lo scorso 17 ottobre, quando - accompagnate proprio dalla troupe di Italia 1 - si sono introdotte all’inaugurazione di un nuovo salone a Lugano, seminando il caos.

Le tre donne, come già anticipato, accusano l’imprenditore di averle sedotte, raggirate e lasciate con enormi debiti sulle spalle. Si parla di un totale che supera il milione di euro e di una storia che inizia oltre 20 anni fa in Emilia Romagna. «Mi ha indebitato fino al collo», ha raccontato alle Iene la prima delle tre, spiegando di aver conosciuto l’uomo nel 1997. Nel 2007 lui decide di aprire un’attività. Una spesa da 700mila euro. «Serviva un garante e quindi mi ha convinta a firmare. Dopo dieci anni che stavamo insieme mi sono fidata». L’uomo però si trova in difficoltà con i mutui. «Continuava a dirmi che avrebbe pagato tutto e messo a posto le cose e invece è sparito».

Entra quindi in gioco la seconda compagna. «Ci siamo conosciuti e dopo poco siamo andati a convivere. Io sono rimasta quasi subito incinta». La donna nota però le numerose chiamate del compagno alla ex e viene a sapere del fallimento del suo vecchio negozio e dei debiti. «Mi ha detto che gli servivano dei soldi per sanare questa situazione con la sua ex» racconta. A dare una mano interviene quindi il padre della donna, che presta all’imprenditore 60mila euro e risana alcuni debiti che lo stesso aveva nei confronti della banca. Dopodiché, l’uomo scompare una seconda volta.

«Con le sue nuove ragazze usava le sue figlie per avere soldi», spiega inoltre la donna. E così infatti avrebbe convinto una terza persona. Una socia che avrebbe investito con lui 200mila euro. «Lui si impegnava nel giro di un anno a mettere la sua parte. Ma così non è stato», ha affermato quest’ultima alle Iene. 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-11 12:40:42 | 91.208.130.87