ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
5 ore
Motoslitte da usare «nel rispetto delle norme»
Il club ticinese che riunisce gli appassionati del mezzo stigmatizza gli abusi rilevati una decina di giorni fa
STABIO
7 ore
Dopo l'assemblea digitale, il PLR in corsa per il Municipio di Stabio
La sezione ha ratificato le liste in vista delle elezioni comunali del prossimo 18 aprile 2021
CANTONE
9 ore
Frontale nella galleria del San Gottardo
L'incidente si è verificato ieri pomeriggio. Il bilancio è di due feriti, di cui uno grave
CANTONE
10 ore
Luci rosse spente: «Le nostre ragazze ora lavorano a Berna»
Lo sconcerto del gerente dell'Oceano: «La coerenza? Quali distanze sociali si possono garantire in un bordello?»
ITALIA / CANTONE
12 ore
«Stressate» dalla scuola: 13enni fiorentine scappano in Ticino
Sono state localizzate grazie ai telefoni cellulari e individuate su un treno diretto a Lugano
STABIO
12 ore
Due aree di svago per valorizzare il bosco
Nei pressi di Santa Margherita verranno create una zona didattica e una ricreativa.
CANTONE
14 ore
Oggi in Ticino al via la vaccinazione di prossimità
Over 80 e conviventi con più di 75 anni che vogliono vaccinarsi nel proprio comune devono annunciarsi
CANTONE
14 ore
Troppe polveri fini nei cieli del Mendrisiotto
Ieri le concentrazioni hanno abbondantemente superato la soglia d'informazione alla popolazione.
CANTONE / SVIZZERA
16 ore
Le restrizioni hanno tagliato le gambe al Tavolino Magico
Per la prima volta in 20 anni il volume di alimenti recuperati è diminuito rispetto all'anno precedente.
LUGANO
16 ore
Domeniche pedonali, 1500 firme
Il movimento Ticino&Lavoro le consegnerà al Municipio, per chiedere un lungolago più "a misura d'uomo"
BELLINZONA
16 ore
Confermato l’impegno a favore del trasporto pubblico
Anche quest'anno ci sarà un contributo per l’acquisto di abbonamenti annuali Arcobaleno.
CANTONE
17 ore
«Un concorso fotografico per superare il momento difficile insieme»
A lanciarlo è Katia Mandelli Ghidini, responsabile e fondatrice della 9m2 di Pregassona. Tre le categorie in gara.
SVIZZERA
17 ore
Sulle Alpi «solo camion sicuri»
La Commissione trasporti del consiglio nazionale ha approvato l'iniziativa cantonale ticinese
MENDRISIO
28.10.2019 - 15:170

Soluzioni innovative per il surriscaldamento estivo in città

Il loro studio è stato al centro del Climathon che si è svolto nel Magnifico Borgo lo scorso weekend

MENDRISIO - Ventiquattro ore, quaranta persone, sei squadre, un problema chiaro da affrontare: l’isola di calore, cioè l’intensificarsi dei fenomeni di surriscaldamento estivo nelle aree urbane. Questi gli ingredienti del Climathon svoltosi a Mendrisio lo scorso fine settimana. Il risultato: sei soluzioni creative e innovative, che offrono prospettive inedite per affrontare le isole di calore. Premiata l’idea che promuove la realizzazione di aree verdi urbane per produrre alimenti, favorire i contatti sociali e sostenere un’economia locale a basso impatto ambientale. 

Venerdì scorso una quarantina di persone si sono ritrovate presso gli spazi del Centro di Pronto Intervento: la sala conferenze ha dapprima ospitato i saluti iniziali del sindaco Samuele Cavadini e il lancio della sfida da parte di Mario Briccola, vice-direttore dell’Ufficio tecnico comunale, per poi trasformarsi in uno spazio di lavoro aperto e collaborativo a disposizione per ventiquattro ore per le squadre dei partecipanti. Pranzo e cena sono stati serviti al piano terreno, nella caserma dei pompieri, in un contesto conviviale tra idranti ed estintori.

C’era anche una saletta in cui potersi riposare e schiacciare un pisolino, con sacco a pelo e materassino, ma pochi dei partecipanti l’hanno utilizzata. Dice infatti Francesca Cellina, organizzatrice dell’evento per SUPSI: «I partecipanti, di età e competenze diversificate, provenienti da tutto il cantone, hanno colto appieno la sfida: molti di essi infatti non hanno chiuso occhio per l’intera notte, continuando a discutere e lavorare sull’idea di progetto assieme ai compagni di squadra».

L’obiettivo era infatti quello di predisporre, al termine delle ventiquattro ore, un’idea concretamente realizzabile e capace di produrre un impatto tangibile e su vasta scala, con un elevato potenziale di replicabilità in altri contesti. I partecipanti sono stati supportati da esperti sul problema dell’isola di calore e sulle strategie con cui affrontarlo (SUPSI, USI-Accademia di Architettura e Canton Ticino – Dipartimento del territorio) e da esperti nel campo dell’innovazione (CP Start-Up). Inoltre, Franklin University, Impact Hub Ticino e StartUP Garage SUPSI-DTI hanno proposto workshop volti a favorire il lavoro in gruppo, l’identificazione di idee di impatto sistemico e ispirate ai concetti dell’economia circolare e la comunicazione delle proprie idee in modo convincente e accattivante. Impact Hub Ticino ha anche condotto una sessione di yoga per ripartire al mattino con energia.

Le sei squadre partecipanti hanno messo a punto proposte di interventi creativi e decisamente innovativi: dalla creazione di una piattaforma per mettere in rete gli attori chiave (Q-each – Energia al posto giusto, una piattaforma interattiva che trasforma lo spreco energetico delle isole di calore in opportunità), allo sviluppo di un’app per la sensibilizzazione della cittadinanza sui benefici del verde in città (Sanapianta – Scopri il tuo verde), allo sviluppo di linee guida tecniche per provvedimenti di vegetalizzazione degli spazi urbani con verde commestibile (Eden – Una città da gustare). Sono stati proposti anche prodotti con un chiaro potenziale di sviluppo commerciale, quali #keepitmoist (un grande girasole fotovoltaico che umidifica e rinfresca le isole di calore sfruttando l’acqua del sottosuolo, producendo al contempo energia elettrica), Sweet sailection (tende da sole che ombreggiano le strade cittadine, collocabili ovunque siano già disponibili i ganci per le illuminazioni natalizie) e Green wall (un giardino verticale modulare, scalabile ed economico, che sfrutta i principi della coltura idroponica e può essere collocato su qualsiasi parete verticale in città).

Il difficile compito di scegliere l’idea più promettente è stato affidato ad una giuria costituita dal sindaco e da esperti della SUPSI, dell’USI-Accademia di architettura, del Canton TicinoDipartimento del territorio, di ACSI e di Impact Hub Ticino. La proposta premiata, risultato di una difficile selezione, è stata la proposta Eden – Una città da gustare. Per poterla mettere in pratica, i vincitori riceveranno supporto formativo da parte di StartUp Garage SUPSI, per un importo complessivo pari a 2'000 CHF, offerto da Aziende Industriali Mendrisio (AIM).

Gabriele Martinenghi, dell’Ufficio Tecnico di Mendrisio, conclude con una valutazione positiva dell’iniziativa: «L’iniziativa è stata un successo oltre le nostre aspettative, sia per la qualità delle idee emerse, sia per l’esperienza stessa di condivisione e collaborazione nell’affrontare un problema collettivo. Ringrazio calorosamente i partecipanti, tutti gli enti coinvolti (dal catering e i fornitori, a relatori, esperti e membri della giuria) e i generosi sponsor». 

Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-20 04:45:10 | 91.208.130.86