Ti Press
CADENAZZO
17.10.2019 - 19:010

Accoltellò l'amante della madre, condannato

Il 26enne dovrà scontare quattro anni e tre mesi di carcere. Sanzionato pure il padre per complicità

LUGANO - Quattro anni e tre mesi di carcere. È questa la condanna inflitta al 26enne processato per tentato omicidio intenzionale (per dolo eventuale) ai danni dell'amante della madre. I fatti, avvenuti a Cadenazzo, risalgono al 21 agosto dell'anno scorso. In quell'occasione il 26enne colpì il 50enne con una coltellata a un fianco e una a un braccio.

Una pena che rispetto a quanto richiesto dalla procuratrice pubblica Margherita Lanzillo è stata quindi dimezzata (la difesa chiedeva il proscioglimento negando che il giovane avesse l'intenzione di uccidere). 

Il padre del 26enne - riferisce la Rsi - è invece stato condannato ad una pena pecuniaria di 90 aliquote giornaliere da 110 franchi sospesa condizionalmente per un periodo di due anni per complicità in lesioni semplici.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-11 22:24:26 | 91.208.130.86