screenshot youtube
ULTIME NOTIZIE Ticino
COMANO
2 ore
Molestie all'ordine del giorno? La RSI non ci sta
L'azienda di Comano prende posizione a seguito delle dichiarazioni della presidente della sezione luganese del SSM
LAMONE
2 ore
Auto contro scooter a Lamone: un ferito
L'incidente si è verificato venerdì attorno alle 18 sulla strada principale, nelle vicinanze dell'ufficio postale
CANTONE
4 ore
Scuola a distanza: quali aiuti per i ragazzi più in difficoltà?
Ronald David e Marco Noi hanno inoltrato un'interpellanza al Municipio di Bellinzona
CANTONE
5 ore
Ecco dove potrebbe spuntare un radar
La polizia cantonale comunica i controlli previsti tra il 25 e il 31 gennaio 2021
CANTONE
6 ore
Pensioni dei consiglieri di Stato, non luogo a procedere
Per il pc Andrea Pagani non si ravvisa il reato di abuso di autorità
COMANO
6 ore
Le molestie in RSI si scontrano con un primo scoglio
La direzione vuole un pool di avvocati in maggioranza uomini. Il sindacato SSM: «Non possiamo accettarlo»
BELLINZONA
7 ore
Scuole elementari e Covid: «Ce la raccontate giusta?»
Interpellanza della Lega dei ticinesi, che segnala «una situazione impegnativa» nella zona Nord della capitale
BELLINZONA
8 ore
Al via le vaccinazioni: seicento 80enni in quattro giorni
La prima giornata si è svolta senza intoppi né ritardi
BELLINZONA
8 ore
Nuova direttrice operativa per Castellinaria
Cristiana Giaccardi è stata nominata dai vertici del Festival del cinema giovane
CANTONE
8 ore
Spese personali con i crediti Covid: due arresti
I due hanno percepito - fornendo, si sospetta, informazioni false - oltre un milione e mezzo di franchi
CANTONE
10 ore
Bus strapieni: il Cantone interviene (in parte)
Sono molte le richieste e le lamentele inoltrate al Dipartimento del territorio
CONFINE
11 ore
Sciopero dei treni in Italia, anche TILO
Coinvolte le linee TILO RE10, S10, S30 e S50 dalle 03.00 di domenica alle 02.00 di lunedì
FOTO
LOCARNO
12 ore
Ecco la prima vaccinata del Fevi
La campagna vaccinale anti-Covid è scattata ieri: la prima a ricevere il preparato è stata la signora Silene Fasnacht.
CANTONE
12 ore
«La scuola considera le paure delle famiglie?»
Interpellanza dell'MPS al Consiglio di Stato
CANTONE
12 ore
Chi guida non beve: oltre 600 persone sensibilizzate
La campagna lanciata da DI ha impegnato numerose pattuglie della polizia cantonale tra dicembre e gennaio.
CANTONE
13 ore
74 nuovi casi di coronavirus, quattro i decessi
I letti occupati da pazienti Covid-19 sono oggi 215 (28 in terapia intensiva). Due settimane fa erano 366
MENDRISIO
13 ore
Un pezzo di via San Martino è sbarrata al traffico
Il cantiere consentirà la posa di sottostrutture e della pavimentazione, a seguito di un danno alle canalizzazioni.
CANTONE
13 ore
I genitori non affidatari raccolgono firme contro la donazione di sperma alle lesbiche
"Essere per il progresso non vuol dire accettare tutto quello che la scienza consente"
MONTE CARASSO
13 ore
Fermato con oltre mille chili di generi alimentari non dichiarati
Tutta merce non dichiarata per rifornire un ristorante nel Liechtenstein.
ARBEDO-CASTIONE
13 ore
Vaccinazione di prossimità al centro sociale
Da oggi verranno contattati gli anziani che si erano già annunciati al Comune (Lumino compreso)
FOTO E VIDEO
CANTONE
14 ore
Giovani e Covid, quei momenti dove i controlli vengono meno
Nei bus come sardine. O a scuola, nelle pause, vicini e senza mascherine.
MENDRISIO
17 ore
Video anti vaccino, e i dottori si infuriano
Roberto Ostinelli, medico controcorrente, invita tutti a boicottare Pfizer e compagnia. Forti le reazioni.
CANTONE
17 ore
Vite e sogni appesi a una borsa
Nel 2019/20 il Cantone ha erogato assegni e prestiti di studio per 21 milioni di franchi
CANTONE
1 gior
«Stiamo distruggendo i giovani»
Francesca Rigotti, filosofa ed esperta in dottrine politiche, ospite di Piazza Ticino. Guarda l'intervista video.
LUGANO
1 gior
"Sport senza fumo" 2020, vince il gruppo Attrezzistica SFG Lugano
Nelle casse della società sono arrivati così 1'000 franchi
ALTO MALCANTONE
1 gior
A Breno c'è una nuova centenaria
Vilia Biaggi è stata omaggiata dal sindaco di Alto Malcantone Giovanni Berardi.
BELLINZONA
1 gior
Una Piazza del Sole triste e inospitale
I Verdi interpellano il Municipio sullo smantellamento dei ceppi di legno presenti fino a qualche giorno fa.
CHIASSO
1 gior
Vaccinazioni al Palapenz
Gli anziani di Chiasso, Morbio Inferiore e Vacallo che già si erano annunciati riceveranno l'appuntamento
LUGANO/ GERMANIA
1 gior
"Rinchiusi" fino a quando?
Avanti a suon di lockdown. Francesca Rigotti, esperta in scienze politiche, ospite di Piazza Ticino.
LUGANO
1 gior
Il Padiglione Conza ospiterà gli anziani per la vaccinazione
Gli over 80 (e loro conviventi over 75) possono prendere appuntamento allo 058 866 70 11
LUGANO
1 gior
Quasi cinque milioni per lo stabile ex Swisscom
L'edificio di via Guisan a Viganello sarà ristrutturato e vivrà una seconda vita.
LOCARNO
21.10.2019 - 07:480

Dal Ticino un’idea che potrebbe rivoluzionare la sicurezza stradale

Si tratta di un sistema che informa i conducenti sull’intensità della frenata dei veicoli. In modo da reagire tempestivamente ed evitare i tamponamenti

LOCARNO - Per ora è solo un brevetto, un’invenzione. Ma potrebbe rappresentare una piccola rivoluzione nella sicurezza stradale, contribuendo a diminuire i tamponamenti che quotidianamente avvengono sulle strade.

Si tratta di un nuovo e innovativo sistema di frenata che, tramite un’illuminazione applicabile a qualsiasi veicolo, consente a chiunque di percepire immediatamente l'intensità della frenata d'emergenza del veicolo davanti a sé. In questo modo si riesce a reagire più velocemente e le possibilità di evitare una collisione o, nei casi più gravi, un incidente, aumentano. 

«Il brevetto è stato depositato già qualche anno fa a Berna. Avevo un’idea e l’ho protetta. È rimasto un po’ in standby ma ora sono pronto per partire», ha spiegato Morgan Rosarno, titolare della ROST International. Un sistema utile tanto nelle aree urbane quanto in quelle extraurbane, dove i veicoli raggiungono velocità elevate e per questo motivo i tempi di reazione del conducente sono notevolmente ridotti.

Segnali di luce - In sostanza viene installato un terzo fanale di stop che emette segnali di luce diversi in base alla diversa intensità di frenata. Che possono avere diversi aspetti: una serie di luci accese in successione (frenata leggera - 2 luci accese, frenata media - 5 luci, frenata vigorosa - 7 luci e frenata d’emergenza - 10 luci) o luci di colore diverso (frenata leggera - luce verde, frenata media - luce arancione, frenata intensa - luce rossa e frenata d’emergenza - luce rossa lampeggiante).

Omologazione - Per la sua commercializzazione manca ancora l’omologazione, che non dovrebbe comunque essere un grosso ostacolo. «A livello di normative non stravolge niente. In molti modelli di auto ormai le frecce sono a scorrimento. Addirittura alcune auto americane hanno le frecce di colore rosso e non arancione», fa notare il nostro interlocutore, aggiungendo ironicamente: «Se la domanda di omologazione dovesse farla una casa madre… non diranno mai di no!».

Sicurezza ad un prezzo modico - Calcolare un possibile prezzo di vendita è tuttavia ancora prematuro. «Io ho avuto l’idea e ho sviluppato il progetto, quindi nel mio caso venderei il brevetto a chi fosse interessato a commercializzarlo. «Il sistema è comunque relativamente semplice da realizzare e probabilmente, con i costi della manodopera svizzeri, costerebbe più l’installazione che non il pezzo stesso. Anche per questo una casa madre potrebbe essere interessata ad installarlo direttamente in fase di catena di montaggio», conclude Rosarno.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Claudio Ferrari 1 anno fa su fb
Mi sembra una “cagata pazzesca”
Paolo Passamonti 1 anno fa su fb
A parte il fatto che esistono già sistemi che frenano autonomamente e che iniziano ad essere montati anche sulle utilitarie recenti... già il fatto di guardare dove si va e non il telefono aiuterebbe già molto.
Alessio Ale Bontempi 1 anno fa su fb
Tatiana Bontempi mi sa che mettono te a coordinare
Roby Shavershian 1 anno fa su fb
Marco Fraschina il mio ferrari non ha questo optional....
Jonathan Busolini 1 anno fa su fb
Poi devi fare un corso per interpretare i segnali luminosi ? Che idea geniale, il tempo che impieghi a capire cosa significa il segnale luminoso lo perdi nel reagire alla frenata. Tanto il problema maggiore sono le distanze quasi mai mantenute alle alte velocità, puoi avere tutti i segnali luminosi del mondo, si tratta di fisica: il tempo di reazione alla frenata e della frenata stessa non permettono di evitare il tamponamento a distanze insufficienti. Piuttosto trovi molto più utile i segnalatore radar delle distanze che ti avvisa quando ti avvicini troppo al veicolo che precedi.
Fabio Vanzin 1 anno fa su fb
Basterebbe eliminare il segnale al cellulare quando l’auto è in movimento ...così la gente sarebbe più attenta alla strada e meno ai social
Christian Clemente Alias Taz 1 anno fa su fb
E una cosa che e già stata inventata nelle super car ...
Federico Forgione 1 anno fa su fb
Mariachiara meglio il tuo sensore a pressione del braccio
Elena Maretti 1 anno fa su fb
La mia Suzuki (Vitara) allerta con un suono molto forte se c’è pericolo di collisione in base alla velocità e alla distanza dal veicolo che precede.
Eugenio Eu Scozzafava 1 anno fa su fb
E non si può disattivarlo staccando un fusibile? 😁😁😄
Elena Maretti 1 anno fa su fb
Eugenio Eu Scozzafava e perché dovrei disattivarlo? È utilissimo
Eduu Talaj 1 anno fa su fb
Esiste già si chiama distanza..
Sandro Rennis 1 anno fa su fb
Si chiama distanza di sicurezza 😄😄
Vincenzo Maresca 1 anno fa su fb
esiste gia' qualcosa di simile gia' installato di serie su alcune vetture....in base alla frenata l'intensita' della luce degli stop cambia da meno intensa x frenate leggere a piu' intensa nelle frenate piu' brusche....comunque mantenendo la distanza di sicurezza e guardando bene quello che fanno gli automobilisti avanti.....non c'è pericolo...io in vita mia ho percorso diversi milioni di km tra auto moto e camion e situazioni di emergenza x strada ne ho trovate spesso....un tir a cui scoppia una gomma....un auto che perde la marmitta un incidente con la pioggia in cui un auto perde il paraurti anteriore e me lo ritrovo davanti.....insomma mi e' capitato di tutto e di piu'....e non ho mai fatto un incidente....solo una volta mi e' capitato che mi tamponasse un signore anziano svizzero tedesco che mentre mi recavo al lavoro alle 5 del mattino sull'80kmh mi tampona essendosi addormentato al volante....
Mirco Zabot 1 anno fa su fb
Esiste già qualcosa di simile lo montano Fiat e Alfa Romeo altre case non lo so, in caso di Frenata brusca si attivano le 4 frecce!
Diogo Rafael 1 anno fa su fb
Ma a parte che in alcuni modelli, e manco tanto giovani, se stinchi parecchio si accendono le 4 frecce, che secondo me é più immediato.
Ridvan Albana Asllani 1 anno fa su fb
Mi sembra una trovata che già esiste! L'idea sarebbe quella di informare i conducenti sull'intensità della frenata quando oggi abbiamo già sistemi sistemi che frenano in autonomia in caso di non intervento del conducente. Direi che è molto più efficace la seconda anche perchè non credo che uno si metta a guardare l'intensità della luce per decidere quando picchiare giù sul freno :)
jena 1 anno fa su tio
- cambi di limiti di velocità = una maggior accortezza alla guida. logico che se si guida col terrore di superare il limite...
Siù Milo 1 anno fa su fb
Basterebbe tenere gli occhi sulla strada e non su altro.......
Litapeppino 1 anno fa su tio
Ecco Morgan che ha inventato l'acqua calda...il tuo " brevetto" ce già da diversi hanni. Mi sa Morgan che lo devi installare tu per svegliarti!
andrea28 1 anno fa su tio
Superata dai sistemi di assistenza alla guida e frenata che arrestano l'auto ancor prima che il conducente reagisca...
Klime Jakimov 1 anno fa su fb
I modelli nuovi di tante marche ormai lo fanno (quando freni intensamente gli stop lampeggiano) solo che in Ticino siamo poveri quindi girano auto di 30 anni fa e questo sistema non c'è.
Boni Stone 1 anno fa su fb
Klime Jakimov la tua RS3 dovrebbe fare lo stesso dato che è nuova ( penso) e potente ?😬
Luigi Simone 1 anno fa su fb
Cruise control adattivo con frenata di emergenza. Ormai lo hanno tutte.
Elena Re 1 anno fa su fb
Mantenere la distanza di sicurezza senza aggeggi è troppo difficile? 🤔 Bah 🤷‍♀️
Eugenio Eu Scozzafava 1 anno fa su fb
L'unico dispositivo realmente funzionante sarebbe il rispetto delle regole, solo che spesso chi ti segue sembra ti sta talmente attaccato che si fa fatica a capire dove finisce la tua auto e inizia la sua il tutto mentre aggiorna lo stato di facebook sul telefonino...
Salvatore Nieddu 1 anno fa su fb
Eugenio Eu Scozzafava trattasi di dispositivi “idiot proof “. Purtroppo sempre più in auge.
Eugenio Eu Scozzafava 1 anno fa su fb
Gli idiot o i dispositivi?? 😁
Salvatore Nieddu 1 anno fa su fb
Eugenio Eu Scozzafava eh, direi che uno è la conseguenza dell’altro 😏
Stef81 1 anno fa su tio
L'idea può essere buona, anche se "vecchia". Comunque i tempi di reazione dopo aumentano, bisogna elaborare il fatto "quante luci sono accese e dunque quanto devo frenare ?" Di sicuro potrà servire, ma non è di sicuro rivoluzionaria. Per aumentare la sicurezza bisogna diminuire il fattore umano degli zombie alla guida
driver1973 1 anno fa su tio
È vecchia di qualche anno.
andytt 1 anno fa su tio
Ma se le macchine nuove hanno già di serie le quattro frecce che si accendono in caso di frenata d'emergenza !?
Maurizio Roggero 1 anno fa su fb
Si può inventare e brevettare tutto quello che si vuole, ma la stupidità umana sarà sempre un passo avanti.... Le distanze da rispettare, queste sconosciute.... In Germania sono docili sui controlli di velocità, ma danno multe salate sul non rispetto delle distanze, introdurre un sistema simile da noi, troppo difficile?!
Adrian von Siegmund 1 anno fa su fb
basta non attaccarsi dietro a rompere da mandare in bestia anche un monaco buddista tibetano 😉. E l‘attaccarsi dietro é una prerogativa di troppi conducenti italioti (non italiani) Ma perché poi ?! Comunque il non rispetto della distanza di sicurezza in Germania é reato penale.
Flaviano Nicola 1 anno fa su fb
BMW monta un sistema molto simile già da un pezzo... (luce freni bistadio)
Luca Tursi 1 anno fa su fb
Flaviano Nicola non solo bmw. Le francesi sono più di 10 anni che in caso di prua a frenata accende automaticamente le 4 frecce.
Yan Saporiti 1 anno fa su fb
Luca Tursi questo lo fanno tutte adesso che io sappia :) Si ma ad un'idea simile ci avevo già pensato prima ed il risultato qual'è stato? A conti fatti si peggiorerebbe. 1) sarebbe un incentivo a tenere meno le distanze 2) al posto di frenare tempestivamente, il conducente dovrebbe prima interpretare il messaggio, perdendo magari qualche decimo. 3) Sarebbe da tarare per ogni auto, dunque costosissimo. Perchè la frenata leggera di un mezzo da 2000 kg non è quella di uno da 1100. I pneumatici di una non sono quelli dell'altra, ecc. in poche parole non ha senso, purtroppo per questo ragazzo
Luca Tursi 1 anno fa su fb
Yan Saporiti penso che come intensità di frenata si intenda la decelerazione del veicolo e non la pressione sul pedale
Yan Saporiti 1 anno fa su fb
Luca Tursi ma comunque sarebbe troppo interpretabile. Se vai a 120 o più, meno c'è da interpretare e meglio è. Potrei capire un sistema di "intensità" della luce freno, ma anche quello... metti che si danneggia, metti che da una situazione con molta luce si passi ad una con pochissima (tipo gallerie, che non sono tutte illuminate correttamente), ecc. Per me sarebbe l'ennesimo accessorio volto a peggiorare lo stato dei conducenti. Piuttosto, che mi è benuto in mente ora, un segnale laser per la macchina che segue. Un segnale percepibile solo dal radar dell'auto inseguitrice, di modo da anticipare i suoi "riflessi", trasmettendo questi dati sulla frenata. Però non so come funzionano questi radar, dunque potrebbe essere inutile..
Fabio Orlando 1 anno fa su fb
Se uno quando guida non presta attenzione (esempio telefonino), puoi anche mettergli Sbirulino che agita le braccia che non lo vedrà mai. Ci vuole testa, non tecnologia
Luca Gilardi 1 anno fa su fb
Fabio Orlando la tecnologia può aiutare, però. È chiaro che comunque si da per scontato che NON si deve usare il telefonino mentre si guida.
Fabio Orlando 1 anno fa su fb
Luca le macchine di oggi sono già strafarcite di tecnologia, il problema è contrario.......più tecnologia, meno attenzione alla guida! Tanto "fa tutto lei" 🙈🙈🙈
Pietro Pre 1 anno fa su fb
Ci vogliono entrambi
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-22 23:10:41 | 91.208.130.89