Il presidente ATSSG Norman Gobbi con i Re del Tiro Tomas Rovati (fucile) e Thomas Huber (pistola), e il presidente FST Luca Filippini.
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
3 ore
L'ultima volta in streaming del PLR
Christian Vitta ha ripercorso i "problemi" con Berna nella fase calda della pandemia
MENDRISIO
5 ore
GranCasa saluta il Ticino
La catena di arredamento italiana lascerà Mendrisio entro la fine dell’anno
CANTONE
5 ore
L’appello dei medici: «Usate la mascherina»
Tra i firmatari Franco Denti, Christian Garzoni, Mattia Lepori e il medico cantonale Giorgio Merlani
LUGANO
6 ore
La chiesa ha riaperto le porte
Una quarantina di fedeli si è recata questa mattina nella chiesa S. Antonio per la messa mattutina
BELLINZONA
7 ore
62 giorni di battaglia prima del ritorno alla vita
Il consigliere comunale Fabio Briccola è stato uno degli oltre 3'300 ticinesi colpiti dalla malattia.
BELLINZONA
8 ore
I commerci locali vogliono tornare a sorridere
Negozi aperti il 1. giugno per provare a ripartire dopo la pandemia. E un concorso lungo due mesi
CANTONE
9 ore
Lingue e Sport 2020: confermata l'offerta estiva
I corsi avranno luogo come previsto. Ed è ancora possibile iscriversi
MENDRISIO
9 ore
Non solo il Fiore di Pietra, dal sei giugno è riapertura vera
Da sabato prossimo il Monte Generoso sarà nuovamente raggiungibile con il trenino. E riapre pure il camping a Melano.
TENERO
9 ore
Vince 88mila franchi con un gratta e vinci
Ha speso solo otto franchi per un biglietto e si è ritrovata con una vincita che l’ha lasciata senza parole
CONFINE
10 ore
«La Svizzera riapra la frontiera con l'Italia»
È l'appello di esponenti leghisti della vicina penisola: «La chiusura è un ulteriore colpo al nostro turismo»
FOTO
CANTONE
11 ore
Il direttore del DECS tocca con mano l'attuale realtà scolastica
Manuele Bertoli ha fatto visita alle sedi comunali di Malvaglia e Mendrisio, e ne seguiranno altre
CANTONE / CONFINE
11 ore
L'attacco a Fontana: «Vuole tradire i frontalieri»
A lasciare sgomenti due parlamentari del PD è la richiesta di una «revisione peggiorativa» degli accordi Italia-Svizzera
AIROLO
13.10.2019 - 20:410

Tiro Storico del San Gottardo: vincono Rovati e Huber

Sono stati 680 i partecipanti alla dodicesima edizione di una manifestazione apprezzata da ambo i lati del massiccio

AIROLO - Con 680 partecipanti totali nelle due competizioni, il Tiro Storico del San Gottardo si conferma una manifestazione apprezzata su entrambi i lati del massiccio. L’edizione del 2019 ha incoronato Re del Tiro lo zurighese Thomas Huber (pistola 25m) e il ticinese Tomas Rovati (fucile 300m) nella competizione individuale. Nelle pistola a squadre vincono la Schützengesellschaft Liestal e la Tiro Sportivo Bedano, mentre al fucile il primato va alla Schützengesellschaft der Stadt Luzern e a La Mendrisiense. 

Condizioni meteo particolarmente favorevoli nella dodicesima edizione dello Storico del San Gottardo, con sole, luce regolare e l’assenza di vento. I partecipanti alle gare al fucile sono stati 373 (come nel 2018), mentre alla pistola si sono sfidati in 307, ovvero 12 partecipanti in più rispetto allo scorso anno.

Tra le nove sezioni ospiti alla pistola 25m ha primeggiato per un sol punto la Schützengesellschaft der Stadt Luzern con 563, seguiti dalla Stoss-Schützenverband con 562. Nelle sedici sezioni ticinesi la vittoria va a La Mendrisiense con 577 punti, che dopo un testa a testa ha superato i Tiratori del Lucomagno di Ponto Valentino e i Carabinieri Faidesi.

Nelle dieci sezioni ospiti al fucile 300m la vittoria va ai fortissimi tiratori della Schützengesellschaft Liestal che con 1071 si sono confermati inarrivabili per la concorrenza, fermatasi a 1043 dei Pistolenschützen Sarnen e a 1040 della Kantonspolizei Schiessverein Zürich. Erano undici le sezioni ticinesi in gara è la vittoria è andata alla Società Tiro Sportivo Bedano con 1017 punti, secondi si sono piazzati i Tiratori Mairano di Iragna con 1011 punti, seguiti sul podio dall’Unione Tiratori del Gottardo di Airolo con 1008 punti.

Negli individuali alla pistola 25m nessuno ha ottenuto il punteggio massimo, in quanto la gara è resa complicata dal particolare bersaglio dello Storico del San Gottardo. Il titolo di Re del Tiro è stato comunque conquistato da Thomas Huber (1976) della Kantonspolizei Schiessverein Zürich con 141 punti. Il miglior attivo è risultato Gaston Zemp (1970) del Pistolenklub Aesch di Basilea Campagna, mentre la miglior giovane è stata la friborghese Lauriane Ambrosini (2004) della Societé de tir L’Echo de la Combert con 133 punti. La palma di miglior veterano è invece andata a Paul Stutz (1955) della Kantonspolizei Schiessverein Zürich con 138 punti.

Negli individuali al fucile 300m la competizione si è svolta con un testa a testa sui 74 punti sino a mezzogiorno, mentre nel pomeriggio – sempre con condizioni particolarmente favorevoli a livello di meteo – sono arrivati due punteggi pieni a 75. Il titolo di Re del Tiro se lo è quindi aggiudicato il giovane ticinese Tomas Rovati (1993) della Tiratori di campagna di Contone-Quartino che ha avuto la meglio sull'appenzellese Marinus Kuonen (1968) della Stoss-Schützenverband. Miglior giovane è stata la quindicenne Giulia Stuessi (2004) dei Tiratori Santa Maria di Iseo-Cimo con 74 punti, mentre il miglior veterano è risultato Sergio Rusconi (1933) de La Mendrisiense con 74 punti.

Per la prima volta nella competizione storica sono stati aggiudicati i premi alle sezioni che negli ultimi cinque anni hanno portato il maggior numero di giovani alla gara ai piedi del San Gottardo. Al fucile 300m il premio – una moneta d’oro con impresso il postiglione del San Gottardo donata da Roberto Scotti – se lo è aggiudicato la sua società, La Balernitana che ha portato in totale 61 giovani dal 2015 al 2019; seguono i Tiratori del San Gottardo con 59, i Tiratori del Lucomagno con 30, i Carabinieri Faidesi con 29, i Civici Carabinieri di Lugano 22 e i Tiratori di Campagna di Contone-Quartino con 20.

Alla pistola il premio – donato da Renato Steffen – è andato all’Unione Tiratori del Gottardo con 33 giovani partecipanti, seguiti dai Tiratori Mairano di Iragna con 12, i Carabinieri Faidesi con 10, i Tiratori della Greina e i Liberi Tiratori Chiasso con 6; seguono ulteriori 3 sezioni.

Durante l’assemblea, alla quale sono intervenuti i presidenti federativi Doriano Junghi (FTST) e Luca Filippini (FST), le sezioni hanno nominato il comitato 2019-2023 riconfermando Norman Gobbi (presidente), Maurizio Gianella (segretario), Enzo Jurietti (capo tiro), Carlo Peterposten (cassiere), Mauro Imperatori, Vanni Donini, Flavio Esposito, Daniele Guscetti e il nuovo Danilo Tomamichel, che sostituisce Bruno Barp dopo 12 anni di apprezzato impegno a favore dell’associazione.

Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
shooter01 7 mesi fa su tio
Bravissimi !. I miei più sentiti complimenti . Sono contento per i Civici
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-29 03:53:03 | 91.208.130.89