TiPress
+ 3
BELLINZONA
18.09.2019 - 00:050

La foca in arancione per una buona causa

Anche la capitale ha partecipato alla campagna lanciata dall’OMS con l’iniziativa “Illumina un monumento” nella Giornata mondiale per la sicurezza dei pazienti

BELLINZONA - La Fontana della Foca di Bellinzona, in Piazza Governo, si è tinta di arancione. È questo, infatti, il colore che funge da filo conduttore in occasione della prima Giornata mondiale per la sicurezza dei pazienti indetta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per il 17 settembre.

In Svizzera è in corso la Settimana d’azione per sensibilizzare sugli importanti aspetti della gestione dei rischi per la salute dei pazienti e della prevenzione dei danni che possono essere causati dal trattamento. La settimana è stata posta all’insegna dell’apprendimento interattivo nella “stanza degli errori”. L’Ente ospedaliero cantonale (EOC) ha allestito una tale stanza, dove medici e infermieri, sulla base della cartella di un paziente fittizio, devono individuare in questa camera d’ospedale ricostruita tutti i pericoli e i rischi simulati e discuterne in seguito con i colleghi. Questo tipo di apprendimento interattivo, già applicato con successo in diversi paesi, consente a medici e infermieri di allenare la loro capacità a scovare i pericoli e favorisce uno scambio interprofessionale. "Imparare dagli errori ed evitare che si ripetano".

In occasione della Giornata l'Oms ha lanciato una campagna globale. Le città di tutto il mondo hanno illuminato monumenti di colore arancione per mostrare il loro impegno per la sicurezza dei pazienti.

TiPress
Guarda tutte le 7 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-17 09:01:51 | 91.208.130.89