Immobili
Veicoli
Deposit
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
4 ore
Più soldi con il sole
La tariffa per la rimunerazione dell'energia stabilita da AET sale da 5,146 a 11,03 centesimi per kWh.
CANTONE
4 ore
Nuovi positivi a scuola e nelle case anziani
Sono 17 le classi attualmente in confinamento. Nelle strutture per anziani sono 116, in totale, gli ospiti positivi.
CANTONE
4 ore
Giornata da 13 tonnellate di aiuti per Tavolino Magico
La colletta svoltasi in nove diverse fililali Coop lo scorso 11 dicembre è stata un successo.
CANTONE
6 ore
Telelavoro, ecco quanti sono i furbetti in Ticino
L'Ufficio dell'ispettorato del Lavoro snocciola qualche numero e spiega: «Si rischiano sanzioni e denunce»
LUGANO
8 ore
In primavera si punta di nuovo sul lungolago (chiuso)
Lo scorso anno la chiusura domenicale è stata un successo. L'iniziativa sarà riproposta a partire da Pasqua
CANTONE
8 ore
Una fattura dal medico del traffico, più di cinque anni dopo
Decine di persone si sono viste richiedere il pagamento dell'IVA (entro 10 giorni) per le prestazioni ottenute nel 2016.
CANTONE
18 ore
Pronzini: «Questa candidatura è una provocazione»
L'MPS chiederà il rinvio della nomina del CdM ad hoc prevista lunedì in Parlamento
CANTONE
18 ore
Presunto stupro di gruppo, in tre alla sbarra
L'aggressione sarebbe avvenuta lo scorso 25 settembre dopo una serata in una discoteca del Sottoceneri
FOTO
CANTONE
21 ore
Una firma verso il nuovo ospedale di Bellinzona
È quella apposta all'atto di compravendita per l'acquisto dei terreni nel comparto Saleggina
CANTONE
21 ore
Caos ferroviario a causa di un guasto
Sulla rete ferroviaria ticinese treni soppressi o in ritardo. La perturbazione è terminata
AGNO
22 ore
La Fiera di San Provino salta (di nuovo)
Per il terzo anno consecutivo il tradizionale evento di Agno, previsto a marzo, non si terrà.
CANTONE
22 ore
Acqua potabile troppo torbida a causa dello svuotamento della diga
Il problema è stato riscontrato nei pozzi di captazione Alle Brere.
FOTO
LUGANO
22 ore
Street food al posto del "classico" ristorante
Il secondo Manora più grande della Svizzera è pronto ad accogliere i clienti con un nuovo concetto di ristorazione.
CANTONE
1 gior
«India e la sua famiglia meritano il sostegno del Parlamento»
Quattro deputati hanno presentato una risoluzione urgente chiedendo un dibattito durante la seduta di lunedì prossimo
CANTONE
16.09.2019 - 10:020
Aggiornamento : 11:24

Sfigurate dall'estetista: «Quanti casi in Ticino?»

Scoppiato Oltralpe dove alcune donne hanno subito gravi danni alle labbra a causa dell'acido ialuronico, il caso è sbarcato anche nel nostro cantone grazie a un'interrogazione di Galeazzi e Pellegrini

BELLINZONA - Il caso di alcune donne che per aver labbra più piene sono state sfigurate dall'acido ialuronico ha fatto parecchio clamore (e rumore) Oltralpe. A preoccupare sono soprattutto gli interventi compiuti da persone al di fuori della cerchia di professionisti della chirurgia plastica. A lanciare l'allarme era stato - alcuni giorni fa - il presidente della Società svizzera di chirurgia estetica (Ssce) Mark Nussberger il quale chiedeva «un intervento decisivo  per arginare rischi che, oltre a rovinare le persone, potrebbero di conseguenza riversarsi sulla sanità pubblica». 

Il presidente identificava il problema anche nelle normative in vigore nel nostro Paese. Per fermare questo fenomeno, la Ssce chiede ora un divieto per gli estetisti di praticare iniezioni. Anche se l’Istituto svizzero per gli agenti terapeutici Swissmedic proibisce già a questi operatori di utilizzare preparati medici iniettabili come l’acido ialuronico, esiste infatti un’eccezione per i prodotti il cui periodo dimostrato di completo riassorbimento sia inferiore ai 30 giorni. «I centri estetici sfruttano questa zona grigia senza ritegno e non si curano dei 30 giorni», sosteneva Nussberger. Inoltre, non esiste quasi alcun tipo di acido ialuronico che rimanga nel corpo al massimo per quel periodo: «I medici cantonali dovrebbero smettere di voltare la faccia dall’altra parte, le violazioni del divieto devono essere punite».

La problematica, che presto potrebbe finire sul tavolo del Governo federale (mozione della consigliera nazionale PPD Ruth Humbel), è sbarcata anche in Ticino grazie a un'interrogazione firmata da Tiziano Galeazzi (primo firmatario) e Edo Pellegrini. I due deputati UDC chiedono lumi sulla situazione vissuta nel nostro cantone chiedendo al Governo se negli ultimi tre anni ci siano stati «casi di deformazioni o sfigurazioni del viso riconducibili all'operato di studi estetici».

Di seguito tutte le altre domande poste da Galeazzi e Pellegrini:

Di fronte a quanto succede in Svizzera su questo fenomeno, come vorrebbe intervenire il nostro Cantone per il tramite del Medico cantonale?

Gli studi estetici che usano queste sostanze (acido ialuronico e altre) sono conosciuti / noti in Ticino? Se si, quanti sono e come vengono controllati sullo standard di sicurezza e impiego di sostanze delicate e pericolose magari provenienti da paesi esotici? Vi è un catalogo cantonale dei prodotti?

 I prodotti utilizzati da questi centri e studi estetici, nel campo specifico, vengono controllati e segnalati a qualcuno? (Esempio Farmacista cantonale)

Vi sono indicazioni ufficiali cantonali sull'utilizzo di questi prodotti presso questi centri e studi estetici?

Vi sono già stati casi dove degli studi o delle estetiste o estetisti (anche fai da te)  sono stati multati o sanzionati per danni alle persone? Se si, quanti e con quali penali?

Questi studi particolari nel trattare questi prodotti rilasciano tutte le informazioni necessari ai pazienti? Tra cui la tenuta di una cartella “clinica” con dosaggi dei prodotti e marca del prodotto? (cosi come l'etichetta presente sulla confezione del prodotto usato)

Vi sono state denunce da parte di pazienti rovinati da questi prodotti estetici negli ultimi 3 anni?

Risulta al Governo che vi siano casi dove alcuni studi estetici lavorino discrezionalmente la domenica o nei giorni festivi ? In caso affermativo che tipo di permessi sono stati rilasciati?

Sul punto precedente: Che tipo di controlli vengono fatti e come a presunti operatori stranieri che si recano in Ticino per lavorare alla domenica o nei nostri giorni festivi negli studi estetici o corrispondenti.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sedelin 2 anni fa su tio
basta lasciare labbra e natiche come natura le ha donate.
Tristano 2 anni fa su tio
@sedelin Esatto!!!!
Tarok 2 anni fa su tio
inutile postare, denunciate all’ufficio sanità a bellinzona.
Stranita 2 anni fa su tio
Ma perché tantissime persone non si accettano come sono? È una grande soddisfazione guardarsi allo specchio e vedere riflessa l’immagine di sè stessi così come mamma ci ha fatti e come la natura e l’età ci trasforma negli anni. Capisco se esiste un problema serio, ma il quel caso si va da un professionista medico.
sedelin 2 anni fa su tio
basta lasciare il viso e i glutei come madre natura te li ha donati.
Nicklugano 2 anni fa su tio
Sono trent'anni che questi interventi si fanno da un medico (chirurgo estetico)… fra poco li venderà anche la posta, e poi ci lamentiamo dei danni. Vogliamo vedere che formazione hanno le estetiste in Ticino ???
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-19 14:55:24 | 91.208.130.86