Teatro San Materno
«Ritrovare il calore dell’utopia, quello di riscoprire il ‘luogo’ che si trova dentro e fuori dell’uomo». (Walter Gropius)
ULTIME NOTIZIE Ticino
LOCARNO
6 ore
Il Verbano invade il Parco della pace
Immagini suggestive scattate da una lettrice. Ecco le conseguenze delle recenti forti piogge
LUGANO
8 ore
Vanno solo alle elementari e hanno già lo Smartphone
Si abbassa sempre di più l’età in cui i ragazzini hanno il primo approccio con le nuove tecnologie. “Colpa” anche delle cattive abitudini dei genitori? L’analisi dell’esperta Eleonora Benecchi
SAN BERNARDINO (GR)
9 ore
Ente Turistico Moesano: il cda passa a 7 membri
L'obiettivo è di rappresentare meglio il territorio di Mesolcina e Calanca al suo interno
CANTONE
10 ore
Tutti i numeri degli accertamenti fiscali
A chiederli è il Gruppo del PS in Gran Consiglio in vista del dibattito parlamentare del 5 novembre: «È efficace, equo e garante di parità di trattamento tra contribuenti?»
FOTO E VIDEO
LUGANO
10 ore
Studente espulso: i compagni protestano fuori dal carcere
Il rimpatrio forzato di un 19enne - da ieri alla Stampa - ha innescato una manifestazione di solidarietà da parte degli allievi della Csia
CANTONE
11 ore
Mensa obbligatoria negli asili, il tamtam diventa mediatico
L’Aripe, associazione che critica l’impostazione ticinese, si sta muovendo con una serie di articoli sulle testate d’oltralpe per segnalare «in negativo l’unicum del nostro cantone».  
LOCARNO
11 ore
Delta Resort: «Quando arriva la sentenza?»
Interpellanza di Fabrizio Sirica e cofirmatari: «Il Consiglio di Stato ha cambiato idea?»
FOTO
BEDRETTO
11 ore
Veicolo in fiamme sulla Novena, lievi ustioni per il conducente
Sul posto sono intervenuti i Pompieri dell'Alta Leventina, la Polizia, e un'ambulanza che ha prestato i primi soccorsi al ferito e l'ha trasportato in ospedale
CANTONE
12 ore
Acqua di nuovo potabile ad Alto Malcantone
I parametri sono rientrati nella normalità. Resta in vigore la non potabilità a Cademario, Aranno e nelle frazioni di seo, Cimo, Gaggio e Pianazzo a Bioggio
CANTONE
13 ore
Visita di cortesia a Palazzo delle Orsoline
Il Consiglio di Stato ha ricevuto oggi la Console generale di Svizzera a Milano Sabrina Dallafior
CANTONE
13 ore
Minorenne violentata. Condannato a 4 anni, poi sarà espulso
Il legale del 29enne kosovaro valuta il ricorso in Appello. La giovane riceverà 12mila franchi di risarcimento
CANTONE
13 ore
Ecco Lu, il nuovo agente a 4 zampe della Polizia cantonale
Il nuovo collega della sezione cinofila è stato presentato oggi sulla pagina Instagram del corpo
GIUBIASCO
15 ore
Col furgoncino nel fiume, arrestato il guidatore-ladro
Il veicolo, di proprietà di una ditta di pompe funebri, era rubato. Dopo due incidenti l'automobilista aveva tentato la fuga. Invano
CANTONE
15 ore
La Valle di Blenio si presenta unita per la stagione invernale
Le 2 stazioni sciistiche, Campo Blenio e Nara, propongono una nuova stagionale valevole per entrambi i comprensori
AGNO
16 ore
Nuove nubi sulla Mikron
La società ha inoltrato la domanda per introdurre il lavoro ridotto
ASCONA
12.09.2019 - 16:530

San Materno festeggia i 100 anni di Bauhaus con un programma d'eccezione

Il Teatro asconese celebrerà il movimento con artisti di fama internazionale provenienti da Svizzera, Italia, Germania e Australia che si esibiranno tra il 22 settembre 2019 e il 22 gennaio 2020

ASCONA - Nell’anno del centenario del movimento Bauhaus e nel decimo anno di direzione artistica di Tiziana Arnaboldi, il Teatro San Materno offre uno straordinario programma volto a celebrare il movimento Bauhaus grazie ad artisti di fama internazionale provenienti dalla Svizzera, l’Italia, la Germania e l’Australia.

Al centro della programmazione 2019-20 del Teatro San Materno, resta infatti lo spirito Bauhaus, nel pieno rispetto della volontà della sua creatrice Charlotte Bara e Carl Weidemeyer, architetto che ha disegnato la struttura unica, conosciuta a livello europeo. «Una particolarità, quella architettonica e artistica, che è al centro di una specifica ricerca condotta da Tiziana Arnaboldi che desidera rivendicare il valore del
processo creativo, visto come atto di confronto, di dialogo e di stupore».

Gli spazi interni ed esterni del teatro si trasformano in una fucina di creatività per invitare il maestro e l’allievo a riscoprire il valore della libertà di giocare, il piacere di smarrirsi per osservare il mondo con occhi critici e “dolci”. «L’attore è Il corpo» - precisa il Teatro. «Sarà lui a mettersi in gioco con i diversi linguaggi artistici: la danza, la performance, l’architettura, il design e la creazione di un film in 3D».

Gli artisti invitati risiederanno negli appartamenti in stile Bauhaus di cui il teatro dispone.

Al via il 22 settembre - Apriranno la stagione il 22 settembre l’artista Arnaud Parel e il danzatore, coreografo Pierre-Yves Diacon. Durante due settimane di residenza, realizzeranno un film d’animazione capace di mescolare un percorso tra danza e architettura, in
una simulazione in 3D. Al pubblico presente, verrà illustrato il loro processo creativo. Il 6 ottobre sarà la volta di un’altra residenza artistica, con l’artista australiana Lara Hanson, conosciuta per i suoi disegni-schizzi calligrafici che hanno stimolato molte grandi compagnie di danza in tutto il mondo. Insieme ai due danzatori Lucie Lataste e Pierre-Yves Diacon, svilupperà una ricerca sulla connessione tra il movimento esterno e interno, il corpo creativo e il corpo spirituale.

Il 20 ottobre spazio a due eccezionali danzatori: Michal Mualem e Giannalberto de Filippis, pure danzatori di Sasha Waltz, con la creazione “In Between”. «Una danza di una coppia, un’alchimia di due corpi con un cuore che batte forte». Il 9 e 10 novembre l’artista di Berlino, pluripremiato Jerszy Seymour, pure lui in residenza, trasformerà gli spazi in situazioni con una eclettica performance. Nella ricerca lo accompagneranno due suoi allievi e due giovani danzatori. «L’artista berlinese desidera fornire un percorso di riflessione su come abitiamo il pianeta e la nostra mente».

Il 16 novembre ci sarà un gradito ritorno del Theater der Klänge di Düsseldorf. Lo spettacolo, grande successo in europa, farà rivivere lo spirito artistico del luogo con “Das Lackballett” di Oskar Schlemmer, coreografo, pittore e scultore. Una perla da non perdere, basti pensare che venne presentato soltanto una volta in Germania. Nel centenario della nascita del movimento Bauhaus questo spettacolo porterà
sulla scena 6 danzatori, un video e i costumi disegnati dallo stesso Schlemmer, che daranno vita a questa rappresentazione controversa.
Dalla Germania all’Oriente, il primo dicembre si potrà godere un evento che si muove nella dimensione spirituale, sempre molto presente nella pedagogia del Bauhaus: lo spettacolo 99 passi ad est. Dervisci Mevlevi (dervisci rotanti) porta ad Ascona la tipica danza, il semazen, nota soprattutto in Turchia, che unisce movimento e poesia nella continuità della rotazione. La danza non viene mai interrotta, poesia e musica si alternano e a volte si accompagnano. Il danzatore recita pure poesie composte da Rumi (1207-1273). Seguirà inoltre un seminario aperto a tutti nel pomeriggio di domenica, prima dello spettacolo.

Si chiude il 22 gennaio 2020 - Il 15 dicembre l’appuntamento sarà con Riccardo Blumer, designer e direttore dell’Accademia di architettura di Mendrisio, che ci racconta la sua visione e la sua esplorazione di alcuni oggetti svizzeri. La programmazione si chiude il 22 gennaio 2020 con la giornalista Maria Cuffaro, che ha collaborato con varie testate italiane ed estere. Ecco alcune domande che saranno al centro dell’incontro: Cosa vuol dire essere giornalisti? Si può essere testimoni imparziali? La serata sarà moderata dalla giornalista della RSI Rossana Maspero. 

Teatro San Materno
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-24 04:48:44 | 91.208.130.89