Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO
CANTONE / PAKISTAN
14 min
Quarant'anni fa due ticinesi in vetta al Gasherbrum II
Era il 3 agosto del 1981 quando Romolo Nottaris e Tiziano Zünd furono i primi svizzeri a raggiungere la vetta
CANTONE
1 ora
La Delta non ferma i set ticinesi
In arrivo altre tre produzioni importanti. La Ticino Film Commission: «Richiesta aumentata con la pandemia»
CANTONE
1 ora
«Con le tende forate, ma tanta voglia di vacanza»
Il maltempo non frena i campeggiatori. In Ticino le cancellazioni ci sono, ma meno del previsto.
LUGANO
8 ore
Fischi a Valenzano Rossi: il PLR Lugano li condanna «fermamente»
La sezione cittadina ha espresso «massima solidarietà» alla municipale contestata il 1° d'agosto.
LUGANO
12 ore
«Non la prendo sul personale»
Karin Valenzano Rossi fischiata in piazza Riforma si toglie qualche sassolino dalla scarpa
CANTONE
12 ore
Trentasettenne ritrovato
L'uomo era scomparso ieri a Castagnola
LOCARNO
13 ore
Ci mancavano le zanzare
Dopo gli allagamenti è boom nel Piano di Magadino. La Confederazione ha inviato una missione insetticida
FOTO
CANTONE
14 ore
Oltre ottanta bambini e ragazzi in colonia
Dopo le restrizioni dell'estate 2020, l'appuntamento a Rodi-Fiesso è tornato nell'abituale veste
Ticino
15 ore
I personaggi senza volto di Chiara Pulselli
Una nuova opera sta per prendere forma sulle pareti luganesi grazie ad Arte Urbana Lugano
MORBIO INFERIORE
15 ore
Un buono acquisto per gli abitanti di Morbio Inferiore
Si tratta di un simbolico aiuto alle famiglie e anche di un sostegno alle attività economiche locali
URI / CANTONE
16 ore
Più di due ore per superare il San Gottardo
Al portale nord della galleria sono stati raggiunti i 16 chilometri di coda, a quello sud si è arrivati a sette
LUGANO
16 ore
«Ci danno degli imbecilli, ma ciò dice più di loro che di noi»
Per gli organizzatori, la "cifolata" di ieri è stata un successo. E non solo per la presenza dei molinari.
SAN BERNARDINO (GR)
17 ore
Ottocento litri di gasolio nel laghetto
La perdita è stata rilevata ieri sera in uno specchio d'acqua sul Passo del San Bernardino.
CANTONE
17 ore
Il Ticino dei film si scopre con la realtà aumentata
Nell'ambito del Locarno Festival, una mostra che presenta le location scelte per pellicole nazionali e internazionali
MENDRISIOTTO
18 ore
La promozione del Mendrisiotto passa dalle immagini
La locale organizzazione turistica ha avviato una collaborazione con Ti-Press
FOTO
ITALIA
18 ore
L'A9 diventa un lungo cantiere, Como a rischio collasso
Le prossime settimane saranno di sofferenza per chi viaggia, sia in direzione sud che nord.
CANTONE
19 ore
Un'altra settimana di maltempo
Piccole parentesi di sole, molte di pioggia.
CANTONE
13.09.2019 - 07:010
Aggiornamento : 10:19

Spunteranno radar "privati" vicino alle case? «Andrà chiarito con i Municipi»

La Polizia cantonale spiega cosa potranno fare i futuri possessori delle postazioni fisse battute all'asta il 5 ottobre. Una collocazione all'aperto potrebbe richiedere una licenza edilizia

BELLINZONA - Il radar è un “palindromo”. Non perché sta su un palo, ma poiché è parola che non cambia se letta da sinistra a destra o al contrario. Una circolarità che si ritrova anche nell’asta del prossimo 5 ottobre, in occasione della giornata di porte aperte all’aerodromo di Lodrino, quando la polizia cantonale metterà in vendita le nove postazioni rimosse ad inizio anno. Una domanda circola con insistenza: l’acquirente del cassone grigio potrà piazzarlo sul limitare del giardino, magari a bordo strada, per dissuadere gli automobilisti dal piede pesante? Come uno spaventapasseri, ormai orbato del suo meccanismo punitivo (no, l’apparecchio che misura la velocità non sarà del lotto), ma comunque in grado di insinuare il dubbio in chi corre troppo?

Interpellata da Tio/20Minuti, la polizia cantonale chiarisce quali sono i margini per un simile utilizzo. «Se da parte dell’acquirente vi è la volontà di installarlo su un suo terreno privato deve verificare con le autorità preposte, in questo caso il Municipio del comune di residenza, se è necessaria una licenza edilizia. Nell’ambito di questa procedura, l’autorità verifica l’ossequio di tutte le norme comunali, cantonali e federali di rilevanza». Spetterà dunque ai Comuni dare eventuale luce verde ai “radar domestici”.

Quando al fatto che questo sia proprio il senso dell’operazione - ottenere un effetto dissuasivo, a costo zero, anzi addirittura incassando qualcosa -, l’autorità replica che «la strategia nell’ambito dei controlli della velocità da parte della polizia si basa unicamente sulle proprie attrezzature e sul coordinamento sul territorio da parte della Polizia cantonale». E l’incasso dell’asta? «Gli eventuali introiti saranno reinvestiti in progetti di prevenzione in materia di circolazione stradale».

Eppure il dubbio resta. Anche perché, francamente, altri impieghi non se ne vedono. Tranne forse un impiego come ricettacolo per animali domestici o selvatici (ma d’estate, quando la scatola di metallo ribolle, rischia di essere offerta sadica), o forse come oggetto di arredo in appartamenti, di dubbio gusto. Anche oggi, ammassati come ferraglia, le nove postazioni radar fanno scorrere brividi lungo la schiena di chi ha la coscienza sporca.

Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
centauro 1 anno fa su tio
Carne da fonderia!!!
bobà 1 anno fa su tio
Da acquistare, mettere in giardino e farci il tiro a segno (con quello che vuoi tu, palline di capra comprese)I
Bayron 1 anno fa su tio
Peggio dell’Italia
Nmemo 1 anno fa su tio
È un segno di riconoscenza e di appartenenza. Molti ferrovieri (nostalgici) hanno postato nei giardini privati vecchie campane, semafori a pala e barriere di passaggi a livello.
sedelin 1 anno fa su tio
@Nmemo ah ah ahh, bella questa! :-)))
GI 1 anno fa su tio
@Nmemo li posso capire trattandosi di oggetti "in uso"....quelle scatole grigie sono un mero rottame....
anndo76 1 anno fa su tio
disperati totali a caccia di soldi....questa non e' prevenzione ma furto !!
Spirito1 1 anno fa su tio
Essendo un simbolo della Lega qualcuno lo compra da tenere in casa..
miba 1 anno fa su tio
Nessun insulto gratuito. Elvicity ha già risposto per me. Grazie :)
elvicity 1 anno fa su tio
@miba :-) beh, non ho altre parole
sedelin 1 anno fa su tio
AL MACERO! chi vuole questa robaccia da 1984?
GI 1 anno fa su tio
quel che in dialet sa dis: roba da cioo....
OCP 1 anno fa su tio
Dovrebbe essere vietato installarli su un terreno privato in modo che possa essere visibile dalla strata. Permesso invece all'interno di un terreno privato e quindi NON visibile dalla strada. Perché? Perché allora alla stessa maniera si potrebbe installare, su terreno privato e visibile dalla strada, qualsiasi altro cartello stradale "divieto d'accesso", "limiti di velocità", ecc. ...che non farebbero altro che causare confusione tra radar fissi veri e segnaletica vera.
roma 1 anno fa su tio
Puah ah ah ah ah ah ah ah ah ah
Um999 1 anno fa su tio
Ma in Ticino siamo in Svizzera o Italia? Perché c’è tutto questo caos sui radar? Chi li vuole chi no, non si può, poi si può etc. etc. Sembriamo la barzelletta della Svizzera
centauro 1 anno fa su tio
@Um999 Una faza una raza,,,,,,
vulpus 1 anno fa su tio
Ecco lo spreco del denaro pubblico. Dovevano lasciarli dove erano e in funzione, che facevano il loro lavoro egregiamente. Ora invece le postazioni sono decuplicate in una settimana, e ogni buco è buono per il tranello.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-08-03 07:14:02 | 91.208.130.86