Tipress (archivio)
Per il Governo il potenziamento è una risposta chiara alle esigenze della Magistratura, nell’ottica della garanzia del buon funzionamento della giustizia cantonale.
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
29 min
«È necessario attenuare il cambiamento climatico»
CANTONE
35 min
Girardi fa istanza alla Corte d'appello: «Nel mio iPhone 5 c'è la prova »
CANTONE
1 ora
Donne nelle istituzioni: «Come intende agire il Governo?»
CANTONE
1 ora
Meno automobilisti in odore di cannabis dal medico del traffico
LUGANO
9 ore
Con un cestino distrugge il parabrezza di un'auto
LUGANO
11 ore
In manette un ex direttore di banca
CONFINE
11 ore
Truffa ai danni di una malata di cancro, Proto a processo
CANTONE
11 ore
Veicolo contromano sull'A2
CANTONE
12 ore
Il rapporto dell’analisi dell’acqua? «Tendenzioso. Vuole solo creare allarmismo»
CANTONE
12 ore
Rivista Corner, un nuovo angolo di sport in Ticino
CANTONE
13 ore
A2-A13: Claudio Zali incontra l'USTRA
CANTONE
14 ore
Si voterà sulla legittima difesa
CANTONE
14 ore
Un giudice in più per il Tribunale penale cantonale
LUGANO
14 ore
«Già 3'000 firme per l'aeroporto»
LUGANO
14 ore
Barzaghi con i molinari: «Ha cantato anche lei “Borradori a testa in giù”?»
CANTONE
11.09.2019 - 11:460

Una nuova "colonna" per potenziare il Ministero pubblico

Il Consiglio di Stato ha licenziato oggi il Messaggio che prevede l'aggiunta di un procuratore pubblico ordinario e l'estensione delle competenze dei segretari giudiziari

BELLINZONA - Nella seduta odierna, il Consiglio di Stato ha licenziato il Messaggio volto al potenziamento del Ministero pubblico con un procuratore pubblico ordinario supplementare, che andrà a supportare l’attività della Magistratura inquirente nel contesto dei reati economico-finanziari.

Nel Messaggio è parimenti confermata la proposta di estensione delle competenze decisionali attribuite ai segretari giudiziari del Ministero pubblico, segnatamente nell’ambito delle contravvenzioni. Una proposta - si legge in un comunicato - che mira a sgravare l’attività dei procuratori pubblici, attivi in particolare nella sezione di polizia, responsabilizzando i loro stretti collaboratori giuristi. Spetterà quindi al procuratore generale autorizzare puntualmente l’estensione delle competenze nei confronti dei segretari giudiziari.

Le misure sono accompagnate da alcuni interventi puntuali. Tra questi si richiama la decisione del Governo che a inizio luglio ha potenziato il Ministero pubblico con tre segretari giudiziari aggiuntivi, direttamente attribuiti al procuratore generale. Essi supporteranno l’attività dell’autorità giudiziaria in particolar modo nel settore dei reati economico-finanziario, rispondendo altresì anche all’introduzione della nuova figura del perito contabile presso l’Ufficio dei fallimenti, contestualmente alla lotta contro gli abusi fallimentari.

Il potenziamento complessivo del Ministero pubblico si aggiunge ai potenziamenti decisi negli scorsi mesi dal Consiglio di Stato, in particolare per quanto attiene all’organico del Tribunale di appello.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-17 07:50:20 | 91.208.130.86