Depositphotos (archivio)
Lugano è una delle cinque città selezionate con San Gallo, Berna, Zurigo e Losanna.
LUGANO
10.09.2019 - 18:470

Rose in stazione contro l'epatite C

La campagna di Epatite Svizzera farà tappa anche in Ticino venerdì prossimo

LUGANO - In Svizzera sono circa 40’000 le persone che convivono con l’epatite C. Un terzo di queste non sa di averla e una grande parte degli infetti non sa che la malattia, potenzialmente letale, è curabile. Ed è proprio su quest’ultimo punto che è incentrata la campagna informativa di Epatite Svizzera, che venerdì toccherà direttamente anche il Ticino.

Dopo San Gallo (oggi), Berna (domani), Zurigo e Losanna (giovedì), sarà infatti il turno della stazione di Lugano. Saranno distribuite ai passanti delle rose che simboleggiano proprio la popolazione che nel nostro paese è affetta da questa malattia senza esserne a conoscenza.

«Con la distribuzione promozionale di rose desideriamo fornire informazioni sull’epatite C, rendendo la popolazione più attenta ai sintomi ma anche ai pericoli di contagio», ha spiegato Bettina Maeschli, direttrice di Epatite Svizzera.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-14 23:38:13 | 91.208.130.86