Keystone
Apostolos "Akis" Tsochatzopoulos
CANTONE / SVIZZERA
21.08.2019 - 07:130

Riciclava soldi per Tsochatzopoulos, alla sbarra a Bellinzona

Il Ministero pubblico della Confederazione accusa l'ex impiegato della Morgan Stanley di riciclaggio qualificato e di appropriazione indebita

BELLINZONA - Inizia oggi presso il Tribunale penale federale (TPF) di Bellinzona il processo a carico di un ex impiegato della banca Morgan Stanley, accusato di aver riciclato denaro per conto dell'ex ministro greco della difesa Apostolos "Akis" Tsochatzopoulos.

Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) accusa l'ex impiegato, cittadino tedesco di origini greche che vive sulla "Goldküste" zurighese, di riciclaggio qualificato e di appropriazione indebita.

L'imputato avrebbe aiutato Tsochatzopoulos, che in Grecia è stato condannato a 20 anni di prigione, a "ripulire" fondi per un ammontare di circa 22 milioni di euro su conti di Morgan Stanley. Per oltre 13 anni avrebbe rilasciato false dichiarazioni sull'origine del denaro, che Tsochatzopoulos ha ricevuto sotto forma di tangenti per l'acquisto da parte della Grecia di sistemi missilistici russi. L'imputato dal canto suo avrebbe incassato un milione di euro.

Arrestato nel dicembre 2014, l'ex impiegato ha trascorso circa un anno in detenzione preventiva. È stato liberato dopo il pagamento di una cauzione di un milione di franchi, che è stata ridotta in seguito a 200'000. Il procuratore della Confederazione indicherà durante i dibattiti la richiesta di pena.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-13 22:41:27 | 91.208.130.85