Keystone
ULTIME NOTIZIE Ticino
RIVERA
1 ora
Il primo cittadino fa visita a Nez Rouge
Il servizio ha registrato in questa prima parte del mese un leggero aumento delle attività
FOTO E VIDEO
PONTE TRESA
1 ora
Urta un’auto e si ribalta sul tetto a pochi metri dalla dogana
L’incidente è avvenuto in via Lungolago attorno alle 9.30. Forti disagi al traffico in entrambe le direzioni
CANTONE
2 ore
Rifiuti plastici e additivi chimici anche nel Verbano
La Sezione per la protezione dell’aria, dell’acqua e del suolo ha analizzato 100 oggetti recuperati in occasione del "Clean up lake" dello scorso 1° giugno
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
«Siano onesti e dicano qual è la loro vera missione»
Il Partito comunista critica l’aumento delle commissioni allo sportello deciso da PostFinance e rivendica nuovamente il ripristino della vecchia regia federale
CANTONE
4 ore
Mister Prezzi soppesa la tassa sul sacco: queste le pecche
Una quarantina i Comuni che hanno inoltrato al Sorvegliante il nuovo regolamento rifiuti. Tra le pecche rilevate, una certa disparità di trattamento verso le residenze secondarie
CANTONE
14 ore
Congedo paternità, libertà di adesione per i membri dell'Udc
Il comitato cantonale dei democentristi si è riunito oggi per la prima volta dopo il successo delle elezioni federali
CANTONE
16 ore
«Dobbiamo aggiornare la cartina», ma attenzione... è un contratto
Torna la modalità di vendita telefonica scorretta che ti fa sottoscrivere un servizio in abbonamento senza che te ne renda conto
CANTONE
16 ore
Mortale di Sigirino, per l'accusa è omicidio intenzionale
L'uomo che provocò il decesso di uno scooterista 36enne comparirà davanti alle Assise criminali
POSCHIAVO (GR)
14.08.2019 - 14:500

No all'apertura della Forcola durante le Olimpiadi invernali

Oltre ad essere pericolosa, per l'associazione TIVAS la Valposchiavo «non può assorbire più di tante vetture ogni giorno ad ogni stagione senza stravolgere i propri connotati»

POSCHIAVO - No al passo della Forcola aperto no-stop anche nei mesi invernali. È la ferma posizione dell'associazione di Poschiavo (GR) "TIVAS - Traffico Intelligente in Valle per un Ambiente Sostenibile", in merito all'eventualità di un accesso permanente della tratta durante le Olimpiadi.

«Con l'assegnazione a Milano-Cortina dei Giochi olimpici invernali 2026, - scrivono alcuni membri della TIVAS in una lettera indirizzata alla Regione Bernina e al consiglio comunale di Poschiavo riportata sul sito online del giornale locale "Il Bernina" - le pretese di Livigno sull'apertura della Forcola si sono riaccese. Il sindaco Bormolini si fa avanti con un'offerta di posti letto ma non siamo al mercato: stiamo parlando di ben altro che di pernottamenti».

Quanto si prospetta dietro le parole del sindaco di Livigno, prosegue la lettera, è «l'incombenza di un traffico insostenibile a svantaggio della Valposchiavo, che non può assorbire più di tante vetture ogni giorno ad ogni stagione senza stravolgere i propri connotati».

Il Governo cantonale, inoltre, si è già espresso in merito ai lavori sulla stessa, aggiungono i membri dell'associazione: «Non v'è alcuna intenzione d'investire sulla tratta, poco richiesta dai cittadini svizzeri in generale e dai grigionesi in particolare. Si tratta peraltro di una strada angusta di carattere alquanto pericoloso, a causa della tortuosità del tracciato, delle condizioni atmosferiche e dei ripidi fianchi circostanti, sempre a rischio valanghe nel periodo invernale».

Ad aprile scorso, in effetti, in riferimento ad alcune dichiarazioni delle autorità della Regione Lombardia apparse su media italiani, il direttore del Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste del Cantone dei Grigioni, Mario Cavigelli, aveva smentito a Keystone-ATS l'esistenza di un accordo sull'apertura straordinaria del passo della Forcola di Livigno durante le Olimpiadi del 2026: «ci siamo dichiarati disposti, in via eccezionale, a valutare la possibilità di aprire temporaneamente il passo ma questo dipenderà da diversi fattori e non è garantito a priori».

«Voler tenere chiusa a priori la Forcola anche quando il grado di innevamento è minimo, non ci sembra rispettare lo spirito di collaborazione reciproca che si è instaurato negli ultimi anni tra Regione Lombardia, la Provincia di Sondrio e il Cantone dei Grigioni». Tuttavia, aveva aggiunto Cavigelli, «tutto dipenderà dalle condizioni meteorologiche e di innevamento del passo, fattori che determineranno la sicurezza o meno della tratta».

In ogni caso, aveva concluso il direttore, «il Cantone non è disposto ad investire risorse in interventi infrastrutturali per migliorare o garantire la sicurezza del transito per il periodo in oggetto. Eventuali risorse disponibili andranno semmai a beneficio di investimenti e progetti sulla tratta del Bernina tra Campocologno e Pontresina, la quale costituisce il principale asse di comunicazione per la Valle di Poschiavo».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-14 12:17:57 | 91.208.130.86