tipress
GIORNICO
28.07.2019 - 22:510

Pena inasprita per il "killer" mancato

La Corte d'appello di Locarno ha condannato a 11 anni il 69enne croato che tentò di uccidere un richiedente asilo, nel 2017

LOCARNO - Da nove a undici anni. I giudici della Corte d'appello di Locarno hanno inasprito la condanna per il 69enne croato che, nel dicembre 2017, cercò di uccidere a colpi di pistola un richiedente asilo a Giornico.

La corte ha comunicato nei giorni scorsi la decisione alle parti. La condanna in primo grado a 9 anni di carcere è così passata a 11, come richiesto dalla procuratrice Chiara Borelli. Lo ha riferito la Rsi. 

Il 69enne, ricordiamo, aveva attirato in un bosco il richiedente asilo a cui doveva dei soldi (6500 franchi). Gli aveva sparato contro quattro colpi di pistola, ferendolo al collo ma senza riuscire a ucciderlo. All'origine del tentato omicidio, un matrimonio di comodo andato in fumo. 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-19 12:33:47 | 91.208.130.87