CANTONE
29.07.2019 - 09:090

Giovani in crisi di fiducia: «C'è sempre un'altra occasione»

La storia di un ragazzo che grazie alle proprie risorse e all’aiuto del progetto Mentoring di Pro Juventute è riuscito a dare una svolta alla propria vita

LOCARNO - Mentore era la spalla del figlio abbandonato da Ulisse nell’Odissea e Mentoring è un progetto di sostegno che Pro Juventute offre ai giovani la cui vita sta sbandando. Sono spesso storie in cui molti possono identificarsi. «Era un periodo nel quale mi trovavo in una situazione di difficoltà e disagio - racconta uno di questi giovani -. La situazione familiare era molto conflittuale, faticavo a stare alle regole. Un giorno mio padre mi ha messo alle strette. Me ne sono andato di casa trascorrendo un primo periodo da un amico. Ero al termine del mio apprendistato. Spesso non mi presentavo al lavoro trovando mille scuse». Malgrado la situazione precaria il ragazzo riesce a diplomarsi come impiegato di vendita al dettaglio. Ma la mancanza di un appoggio gli presenta il conto: «Nel frattempo stavo accumulando debiti e la situazione stava peggiorando».

La svolta arriva con la decisione di rivolgersi al Progetto Mentoring: «È stato un passaggio fondamentale per la mia vita perché mi ha permesso di essere ciò che sono oggi». L’aspetto che il giovane indica tra i più importanti è stato l’ascolto: «Il mentore mi ha saputo ascoltare senza giudicarmi ed è ciò che mi ha permesso di aprirmi. Inoltre mi ha dato dei suggerimenti affinché fossi capace di amministrare l'economia domestica». Ma molto importante è stato anche l’aiuto: «Mi ha sostenuto nel cercare lavoro, nel redigere un dossier (CV e lettera di candidatura) e molto altro ancora. Non mi ha mollato mai nemmeno quando, nei momenti difficili, tentavo di scappare». 

Le difficoltà di ieri oggi sono superate. «Ho riallacciato i rapporti con i miei familiari - racconta il giovane -. A livello finanziario ho imparato a gestire la mia economia riuscendo a saldare tutti i miei debiti. Ho aumentato la mia autostima, per la prima volta posso dire di essere fiero di me stesso. Mi sono diplomato come operatore socio sanitario assistenziale. L'esperienza svolta con gli anziani è stata molto preziosa». Alla fine in questo ragazzo si è fatta strada l’idea di voler restituire l’aiuto ricevuto: «Il mio prossimo obiettivo è quello di diventare un mentore e aiutare altri giovani attraverso la mia esperienza». Se qualcuno volesse imitarlo Pro Juventute è alla ricerca di nuovi volontari mentori (basta contattare Alba Deiana Ricciarelli all’email alba.deiana@projuventute.ch).

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-10 06:26:05 | 91.208.130.85