tipress
+ 2
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
2 ore
8'070 firme per salvare l'aeroporto
CONFINE / CANTONE
3 ore
Ticinese si ribalta a Ponte Chiasso, ferita una 67enne
SAN VITTORE (GR)
4 ore
Un (altro) brunch con Martullo-Blocher e Chiesa
CANTONE
5 ore
Nuovi tagli in vista alla Rsi
COLLINA D'ORO
5 ore
Collina d'Oro riceverà il marchio per la Città dell'energia
CAPRIASCA
5 ore
Tre nuove installazioni arricchiscono Artinbosco
CONFINE / CANTONE
5 ore
Agente di sicurezza in Ticino trovato morto dopo la gara di bodybuilding
ROVEREDO (GR)
6 ore
Galleria di San Fedele chiusa oltre un'ora per un incidente
PARADISO
6 ore
Grandi festeggiamenti per i 25 anni della Residenza Paradiso
CANTONE / SVIZZERA
6 ore
Sicurezza a ridosso del confine: «Il problema è tutt'altro che risolto»
CANTONE
6 ore
«Quante sono le donne nei consigli d’amministrazione?»
CANTONE / SVIZZERA
7 ore
Uffici postali: «Le richieste del Ticino sono già prese in considerazione»
CANTONE
7 ore
Sono tornate le mezze stagioni
CANTONE
8 ore
Giovani ticinesi pronti a trasferirsi oltre San Gottardo: raccontaci la tua esperienza!
LUGANO
8 ore
Dieci faggi verranno sostituiti per «tutelare la pubblica incolumità»
LUGANO
25.07.2019 - 17:240

Ecco la politica ambientale ed energetica dei prossimi 30 anni

La Città ha presentato oggi un primo bilancio della sua strategia, illustrando obiettivi, misure e risultati, e indicando le tappe dell’implementazione all’orizzonte 2050

LUGANO - Se ecologia e risparmio energetico sono tematiche più che attuali, Lugano non sembra aver perso il treno verso un futuro più "green". Anzi. La Città ha presentato oggi un primo bilancio della sua strategia ambientale ed energetica, illustrando obiettivi, misure e risultati, e indicando le tappe dell’implementazione all’orizzonte 2050. È stata inoltrata anche l’istanza per l’ottenimento del label Città dell’energia®.

Nelle sue Linee di sviluppo 2018-2028 la Città ha espresso in modo organico la strategia alla base dell’operato dell’Amministrazione per i prossimi anni, esplicitando chiaramente la visione, la missione e i valori anche in campo ambientale ed energetico.

Gli obiettivi prefissati sono:

  • ottenere il label della Città dell’energia® nel corso della legislatura 2020-2024;
  • concludere il Piano energetico comunale entro la fine del 2020;
  • realizzare il bilancio ambientale e sociale in maniera progressiva a partire dal 2019.

Gli elementi portanti della strategia della Città poggiano su sei pilastri. Oltre che sulla nuova organizzazione già descritta, di seguito gli altri settori di intervento con alcune delle misure adottate:

  • sviluppo e pianificazione territoriale: rilevante in questo settore è l’elaborazione in corso del Piano energetico comunale (PECo). Rilevante anche la decisione della Città di allestire un Piano comunale di adattamento ai cambiamenti climatici e, in questo contesto, di dotarsi di una strategia di lotta alle isole di calore. Non da ultimo, ormai da anni la Città opera per incentivare il riciclaggio e la separazione dei rifiuti tramite una rete di ecocentri ed ecopunti pianificati in tutti quartieri. Obiettivo, realizzare in tempi brevi l’ecopunto di Cadro.
  • edifici e impianti comunali: in questo settore l’efficienza energetica, la promozione del fotovoltaico, l’ampliamento delle reti di teleriscaldamento, l’illuminazione degli stabili amministrativi e l’illuminazione pubblica sono stati oggetto dell’introduzione di numerose misure. Dall’attivazione di due crediti per un totale di 15 milioni di franchi destinati al risanamento energetico degli edifici, all’adozione dello Standard edifici 2019, dalla realizzazione di un impianto fotovoltaico pilota sul tetto della scuola dell’infanzia di Gemmo, all’elaborazione di un concetto unitario per l’illuminazione degli edifici di proprietà della Città, all’adozione di linee guida interne per l’illuminazione dei percorsi pedonali e dei parchi cittadini.
  • approvvigionamento e smaltimento: Lugano ha una strategia che affianca a quella delle AIL per la promozione e la produzione di elettricità da fonti rinnovabili. Inoltre, in collaborazione con la Sezione forestale Lugano sta allestendo un Piano di indirizzo forestale comunale, che valuterà le possibilità di recuperare il legname ricavato dagli interventi selvicolturali.
  • mobilità: la Città investe in media 17 milioni di franchi all’anno per finanziare il trasporto pubblico. Un’offerta che verrà ulteriormente ampliata con la ristrutturazione del servizio di trasporto pubblico su gomma nel dicembre 2021 in concomitanza con l’apertura della Galleria di base del Ceneri. La creazione di Park&Ride finalizzati a limitare l’afflusso di traffico nel centro cittadino rientra nella strategia di promozione dei mezzi pubblici. Per quanto concerne la mobilità lenta, Lugano si è dotata di un Piano comunale dei percorsi ciclabili. Infine, il Municipio ha offerto l’abbonamento bike sharing ai collaboratori dell’Amministrazione per incentivare un cambiamento di paradigma nella mobilità individuale.
  • comunicazione e cooperazione: ogni informazione è sempre consultabile sul sito lugano.ch, che aggiorna costantemente le pagine dedicate ai temi ambientali ed energetici.
tipress
Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-23 22:49:24 | 91.208.130.86