Deposit
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
6 min
Principio d'incendio in un appartamento in via Vignola
A prendere fuoco è stato un letto. Una persona è rimasta leggermente intossicata
RIVIERA
1 ora
Bimba di 3 anni cade dal balcone: per lei ferite serie
La piccola è stata elitrasportata in ospedale
RIVIERA / BELLINZONA
2 ore
Chiusura della strada tra Cresciano e Claro: all'origine un infortunio
Temporaneamente bloccata nelle scorse ore, la cantonale risulta ora aperta
LOCARNO
2 ore
Locarno pronta a scacciare l'inverno
Torna anche quest'anno la tradizionale manifestazione "Bandir Gennaio"
MASSAGNO / LOSONE
4 ore
Massagno e Losone: pronte le liste PLR per il Municipio
La sezione del Partito liberale radicale del comune del Locarnese ha stilato anche la lista dei candidati al Consiglio comunale: «Tanti giovani»
LUGANO
5 ore
PPD: Nadia Ghisolfi in corsa per il Municipio di Lugano
L'assemblea della sezione ha nominato i sette candidati all'esecutivo cittadino. Fuori Sara Beretta Piccoli
LOCARNO
19 ore
L'Associazione Piano di Magadino si oppone all'allungamento dell'aerodromo
Diverse le motivazioni esposte fra le quali i rumori, l'integrità delle "Bolle" e il fatto che si faccia - o meno - l'interesse pubblico
CADEMARIO
20 ore
Il sindaco «deve lasciare la carica»
Lo ordina la Sezione degli enti locali sulla base di una sentenza del TRAM
CANTONE
21 ore
Inquisizione di Berna in Val Malvaglia?
L’Ufficio federale dello sviluppo (ARE) si sarebbe recato in Ticino per verificare una specifica licenza edilizia di un rustico. Massimiliano Robbiani interroga il Governo
CANTONE
22 ore
Ecco le località in cui verranno piazzati i radar
La prossima settimana i controlli della velocità si concentreranno sui distretti di Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio
BIASCA
22 ore
Torna il Carnevale biaschese con alcune novità
Quella più importante per l’edizione del 2020 è il nuovo comitato: il dimissionario Presidente Fovini Nicola è stato sostituito da Cirio Gabriele
BELLINZONA
23 ore
È Gina la prima centenaria del 2020 della capitale
Luigina Gacobbi-Brocco è stata festeggiata ieri da autorità e famigliari
FOTO E VIDEO
CUGNASCO-GERRA
23 ore
Questo edificio da brividi è diventato un luna park gratuito
Sempre più ragazzi si vogliono mettere alla prova in un luogo tanto affascinante quanto pericoloso. Il municipale Marco Calzascia: «Situazione incresciosa». Guarda il video
BELLINZONA
23 ore
7352 firme. Va in porto l’iniziativa contro il dumping salariale
Soddisfatto l’MpS che ha depositato oggi le firme presso la Cancelleria cantonale
CANTONE
1 gior
Gli affidavano i soldi, ma lui li spendeva per sé
Un 59enne gestore patrimoniale è rinviato a giudizio. Le accuse nei suoi confronti sono di appropriazione indebita aggravata, truffa e falsità in documenti
CAPRIASCA 
1 gior
Colata di fango nel riale, bloccato il cantiere
Il materiale dello scavo per le condotte del teleriscaldamento finisce nel torrente Predabuglio. L'Ufficio tecnico ordina il blocco dei lavori e il ripristino della situazione.
CANTONE
24.07.2019 - 09:240

Con questo caldo il vero rischio è restare "secchi"

La disidratazione, assieme al dosaggio dei medicinali, tra gli aspetti critici della canicola, mentre negli ospedali dell'EOC si raffrescano le stanze con metodi più o meno efficaci

BELLINZONA - Non esiste una bella stagione per ammalarsi, ma l’estate canicolare complica ulteriormente la vita di chi è costretto a una degenza in ospedale. Il tema è finito anche in una recente interrogazione della deputata Udc Lara Filippini: «Pensando ai malati nei nostri ospedali fa un po’ specie che non vi sia un impianto di condizionamento climatico adeguato» scriveva la granconsigliera riferendosi all’Ospedale Regionale Bellinzona e Valli. Dove per aiutare i pazienti a sopportare la calura sulle porte delle stanze sono state affisse indicazioni su come gestire l’apertura delle finestre. 

Aria condizionata no, raffrescamento sì - In attesa di un nuovo ospedale, nella capitale ci si arrangia. Ma anche al Civico di Lugano la situazione non è molto diversa. Dove va un po’ meglio, come all’Ospedale Beata Vergine o alla Carità di Locarno, non si parla comunque di aria condizionata. Nei nosocomi dell’EOC le temperature vengono infatti abbassate tramite sistemi centrali di raffrescamento (lo stesso Ospedale italiano, di più recente ristrutturazione, ne ha uno ibrido) basati vuoi sull’immissione di aria più fresca nelle tubature di ventilazione, vuoi sull’immissione di acqua fredda nelle tubature. A dipendenza delle strutture (e della loro età) tali sistemi risultano più o meno performanti. Ma non si tratta di aria condizionata come siamo abituati a conoscerla nei negozi o negli uffici. 

Il nemico è la disidratazione - Ma l’aria condizionata fa bene o fa male? È una domanda che ci trasciniamo dal secolo scorso e che ancora non ha ottenuto risposte definitive. «Purtroppo non esiste una letteratura medica su questo tema. Tutto si riduce a sensazioni che come tali lasciano il tempo che trovano» nota il Prof. Dr. Med. Marco Pons, pneumologo e Primario di medicina dell’Ospedale regionale di Lugano. Di sicuro, prosegue lo specialista, «quando fa molto caldo aumentano i rischi per le persone più delicate, come bambini piccoli, donne incinte, anziani o persone con malattie cardio-polmonari». Contrariamente a quanto si pensa, prosegue Pons, «i polmoni non giocano un ruolo molto importante. Ad aggravare lo stato clinico del paziente è piuttosto la disidratazione. Assistiamo ad un aggravamento delle malattie che incontriamo di solito in pronto soccorso. Perché il paziente è “secco”, disidratato». Oltre al bere a sufficienza, c’è però un altro aspetto importante e spesso trascurato: «Quando fa molto caldo andrebbe adattata la dose dei medicamenti, in particolare dei diuretici e dei farmaci per trattare la pressione alta.  Questa è una valutazione che andrebbe fatta con il medico di famiglia che ben conosce il paziente». 

No agli sbalzi di temperatura, ma... - La climatizzazione e più in generale il raffreddamento dell’aria, invece, «è qualcosa di positivo ma deve essere utilizzata con raziocinio. Evitando di passare da 35 gradi a 15. Ma anche qui mancano dati precisi sul fatto che il “colpo di freddo” possa provocare una polmonite. Probabilmente è così, ma non c’è un’evidenza scientifica». 

Assodato è invece che una cattiva manutenzione o difetti nei sistemi di climatizzazione e soprattutto negli impianti di riscaldamento possono diffondere germi come la legionella. «Questo accade soprattutto nelle vecchie case dove non si aumenta con regolarità la temperatura nell’acqua dei boiler oltre i 60 gradi» rileva il medico.

 

Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
Sean Gantenbein 5 mesi fa su fb
volabas 5 mesi fa su tio
e tu a non rispettare le idee degli altri.Ma continua pure a dire idiozie
volabas 5 mesi fa su tio
A ma piace il caldo. .qualcosa in contrario?
Verbania 5 mesi fa su tio
@volabas Picchi di decessi tra gli anziani durante i periodi di canicola, sia in ospedale che a casa... (non in giro per strada). Ma continua pure ad abbronzarti.
pizzicone 5 mesi fa su tio
speriamo che il freddo arrivi alla svelta questo non è più caldo e un'agonia
skorpio 5 mesi fa su tio
Che rischiano di rimanere secchi, in tutti i sensi, sono tutti quelli anziani che si ostinano a girare, specialmente i città durante il giorno, a fare lavori nel giardino alle 14 o ad andare in giro in bici e senza nemmeno un cappellino...
pizzicone 5 mesi fa su tio
e tanta gente idiota amanti del caldo anomalo
pizzicone 5 mesi fa su tio
Qui ci sono tanti che dovrebbero andare dal medico
miba 5 mesi fa su tio
@pizzicone Si e tu sei il primo! Oltre a non essere tutto centrato sei anche offensivo e maleducato verso tutte quelle persone che al contrario di te apprezzano le 4 stagioni. Un buon psichiatra è senz'altro più indicato che sfogare le tue frustrazioni in un blog
miba 5 mesi fa su tio
Alla Signora Filippini invece di passare il suo tempo a studiare cosa non inventarsi consiglio di viaggiare un po' di più (che serve per la propria cultura e la propria conoscenza...) e di andare a vedere di persona gli ospedali nei paesi dove fa veramente caldo (e tutto l'anno). Signora Filippini, sommi poi TUTTI i pro ed i contro e si accorgerà che noi non abbiamo ospedali ma strutture a 5 stelle! Eviterà così di inoltrare interrogazioni senza senso e che oltre tutto, con le sue sterili polemiche, rischiano anche di incidere ulteriormente sui costi della salute. Per fortuna a Berna, seppur un po' lenti, sono in grado di differenziare le misure necessarie dalle sue auspicate pseudo misure-cucù.......
pizzicone 5 mesi fa su tio
io ho il mio parere personale a chi piace questo caldo sono persone di M.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-18 15:07:32 | 91.208.130.89