Deposit
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
45 min
Fino a quindici anni di carcere per gli abusi sui figli
La sentenza è stata comunicata poco fa dalla Corte delle Criminali presieduta dal giudice Amos Pagnamenta: «Fatti di una gravità mostruosa»
LUGANO
49 min
Una star del calcio per i diplomi ai nuovi manager
È stato uno degli allenatori più blasonati del calcio. Fabio Capello ha incontrato i diplomati del CAS in Management dello Sport e degli Eventi SUPSI 
FOTO
LOCARNO
1 ora
Si immette sulla strada ma non si accorge del bus
L'incidente è avvenuto all'intersezione fra via in Selva e via Franzoni, a Locarno. Leggermente ferito il conducente dell'auto
CANTONE
1 ora
Arriva la neve, cambiate le gomme
La polizia ricorda che nonostante non siano obbligatorie, chi crea problemi alla circolazione e incidenti a causa dell’inadeguato equipaggiamento invernale può comunque essere punito
LUGANO
2 ore
Il futuro sostenibile sul Ceresio si siede sulle "e-panchine"
Una mozione interpartitica chiede al Municipio di posare alcune stazioni di ricarica polifunzionali sul territorio cittadino
GAMBAROGNO
2 ore
Un traffico da incubo, scatta l’interpellanza
Roberta Passardi e Giacomo Garzoli sottopongono tredici domande al Consiglio di Stato. «C’è l’intenzione di revocare almeno parzialmente le limitazioni?»
LUGANO
2 ore
Il contagio da epatite C finisce al Tribunale federale
Il procuratore pubblico Moreno Capella ha deciso di presentare ricorso contro la decisione di ricusa del giudice Siro Quadri
GAMBAROGNO
3 ore
«Per colpa di Ferrari il Lido Gerra potrebbe aprire in ritardo»
È quanto lascia intendere il Municipio in una presa di posizione in cui si parla di «consigliere comunale ostinato», «ostruzionismo» e «tentativi atti a screditare l’operato» dell’Esecutivo
ASTANO
3 ore
«La fusione con Tresa è l'unica soluzione percorribile»
Il Consiglio di Stato ha risposto alla mozione parlamentare che chiedeva di aiutare il comune malcantonese ad uscire dalla crisi finanziaria di cui è oggetto
FOTO
RIVA SAN VITALE
4 ore
C’era una volta il cotto. Il Comune riaccende il passato delle fornaci
Abbandonate ormai da una settantina d’anni, verranno recuperate e valorizzate. Strizzando l'occhio a artigiani e artisti locali, ma anche al turismo
CANTONE
4 ore
Quanta neve arriverà stasera? Le stime di MeteoSvizzera
Mendrisio, Lugano e Locarno potrebbero essere risparmiate. Fino ad una quindicina di centimetri a Bellinzona. Una ventina a Biasca e fino a mezzo metro ad Airolo. L’allerta scatta alle 18
CANTONE
5 ore
La Regio Insubrica si concentra sul Ceresio
Si è tra le altre cose riscontrata l’efficacia della procedura di emergenza concordata a seguito dei precedenti incontri ed attuata in occasione di un recente blackout
CANTONE
6 ore
Oltre centotrenta atti sessuali? «Sono troppi»
Cosi la difesa del cinquantenne a processo con la moglie per abusi sui figli, che punta a una pena non superiore ai sei anni e sei mesi. Le scuse degli imputati. La sentenza alle 17
VIDEO
CANTONE
6 ore
Abbiamo provato il panino con la "carne vegana" di Burger King
E sul quale però proprio i veg fanno un po' di polemica (per come è cotto). Dobbiamo dire che ci ha sorpresi, e parecchio
CANTONE / SVIZZERA
6 ore
Animali maltrattati: male la Svizzera, bene il Ticino
A livello nazionale i procedimenti penali per violazione delle norme di protezione sono tornati ad aumentare. Nel nostro Cantone si registra il dato più basso degli ultimi cinque anni
CANTONE
7 ore
Nominato il primario di chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica
Il Prof. Dr. med. Yves Harder assumerà la nuova funzione a partire dal 1° gennaio 2020
CANTONE
24.07.2019 - 09:240

Con questo caldo il vero rischio è restare "secchi"

La disidratazione, assieme al dosaggio dei medicinali, tra gli aspetti critici della canicola, mentre negli ospedali dell'EOC si raffrescano le stanze con metodi più o meno efficaci

BELLINZONA - Non esiste una bella stagione per ammalarsi, ma l’estate canicolare complica ulteriormente la vita di chi è costretto a una degenza in ospedale. Il tema è finito anche in una recente interrogazione della deputata Udc Lara Filippini: «Pensando ai malati nei nostri ospedali fa un po’ specie che non vi sia un impianto di condizionamento climatico adeguato» scriveva la granconsigliera riferendosi all’Ospedale Regionale Bellinzona e Valli. Dove per aiutare i pazienti a sopportare la calura sulle porte delle stanze sono state affisse indicazioni su come gestire l’apertura delle finestre. 

Aria condizionata no, raffrescamento sì - In attesa di un nuovo ospedale, nella capitale ci si arrangia. Ma anche al Civico di Lugano la situazione non è molto diversa. Dove va un po’ meglio, come all’Ospedale Beata Vergine o alla Carità di Locarno, non si parla comunque di aria condizionata. Nei nosocomi dell’EOC le temperature vengono infatti abbassate tramite sistemi centrali di raffrescamento (lo stesso Ospedale italiano, di più recente ristrutturazione, ne ha uno ibrido) basati vuoi sull’immissione di aria più fresca nelle tubature di ventilazione, vuoi sull’immissione di acqua fredda nelle tubature. A dipendenza delle strutture (e della loro età) tali sistemi risultano più o meno performanti. Ma non si tratta di aria condizionata come siamo abituati a conoscerla nei negozi o negli uffici. 

Il nemico è la disidratazione - Ma l’aria condizionata fa bene o fa male? È una domanda che ci trasciniamo dal secolo scorso e che ancora non ha ottenuto risposte definitive. «Purtroppo non esiste una letteratura medica su questo tema. Tutto si riduce a sensazioni che come tali lasciano il tempo che trovano» nota il Prof. Dr. Med. Marco Pons, pneumologo e Primario di medicina dell’Ospedale regionale di Lugano. Di sicuro, prosegue lo specialista, «quando fa molto caldo aumentano i rischi per le persone più delicate, come bambini piccoli, donne incinte, anziani o persone con malattie cardio-polmonari». Contrariamente a quanto si pensa, prosegue Pons, «i polmoni non giocano un ruolo molto importante. Ad aggravare lo stato clinico del paziente è piuttosto la disidratazione. Assistiamo ad un aggravamento delle malattie che incontriamo di solito in pronto soccorso. Perché il paziente è “secco”, disidratato». Oltre al bere a sufficienza, c’è però un altro aspetto importante e spesso trascurato: «Quando fa molto caldo andrebbe adattata la dose dei medicamenti, in particolare dei diuretici e dei farmaci per trattare la pressione alta.  Questa è una valutazione che andrebbe fatta con il medico di famiglia che ben conosce il paziente». 

No agli sbalzi di temperatura, ma... - La climatizzazione e più in generale il raffreddamento dell’aria, invece, «è qualcosa di positivo ma deve essere utilizzata con raziocinio. Evitando di passare da 35 gradi a 15. Ma anche qui mancano dati precisi sul fatto che il “colpo di freddo” possa provocare una polmonite. Probabilmente è così, ma non c’è un’evidenza scientifica». 

Assodato è invece che una cattiva manutenzione o difetti nei sistemi di climatizzazione e soprattutto negli impianti di riscaldamento possono diffondere germi come la legionella. «Questo accade soprattutto nelle vecchie case dove non si aumenta con regolarità la temperatura nell’acqua dei boiler oltre i 60 gradi» rileva il medico.

 

Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
Sean Gantenbein 3 mesi fa su fb
volabas 3 mesi fa su tio
e tu a non rispettare le idee degli altri.Ma continua pure a dire idiozie
volabas 3 mesi fa su tio
A ma piace il caldo. .qualcosa in contrario?
Verbania 3 mesi fa su tio
@volabas Picchi di decessi tra gli anziani durante i periodi di canicola, sia in ospedale che a casa... (non in giro per strada). Ma continua pure ad abbronzarti.
pizzicone 3 mesi fa su tio
speriamo che il freddo arrivi alla svelta questo non è più caldo e un'agonia
skorpio 3 mesi fa su tio
Che rischiano di rimanere secchi, in tutti i sensi, sono tutti quelli anziani che si ostinano a girare, specialmente i città durante il giorno, a fare lavori nel giardino alle 14 o ad andare in giro in bici e senza nemmeno un cappellino...
pizzicone 3 mesi fa su tio
e tanta gente idiota amanti del caldo anomalo
pizzicone 3 mesi fa su tio
Qui ci sono tanti che dovrebbero andare dal medico
miba 3 mesi fa su tio
@pizzicone Si e tu sei il primo! Oltre a non essere tutto centrato sei anche offensivo e maleducato verso tutte quelle persone che al contrario di te apprezzano le 4 stagioni. Un buon psichiatra è senz'altro più indicato che sfogare le tue frustrazioni in un blog
miba 3 mesi fa su tio
Alla Signora Filippini invece di passare il suo tempo a studiare cosa non inventarsi consiglio di viaggiare un po' di più (che serve per la propria cultura e la propria conoscenza...) e di andare a vedere di persona gli ospedali nei paesi dove fa veramente caldo (e tutto l'anno). Signora Filippini, sommi poi TUTTI i pro ed i contro e si accorgerà che noi non abbiamo ospedali ma strutture a 5 stelle! Eviterà così di inoltrare interrogazioni senza senso e che oltre tutto, con le sue sterili polemiche, rischiano anche di incidere ulteriormente sui costi della salute. Per fortuna a Berna, seppur un po' lenti, sono in grado di differenziare le misure necessarie dalle sue auspicate pseudo misure-cucù.......
pizzicone 3 mesi fa su tio
io ho il mio parere personale a chi piace questo caldo sono persone di M.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-14 18:43:12 | 91.208.130.89