+ 9
LUGANO
19.07.2019 - 20:580
Aggiornamento : 20.07.2019 - 09:15

Azione di protesta per il clima al Buskers Festival

Alcuni giovani si sono seduti in cerchio, con gli occhi bendati e hanno messo in guardia i presenti sulla crisi climatica

LUGANO - "Dobbiamo difendere la nostra casa". "Quando capiremo la crisi climatica, ci avrà già distrutti". "Questa è un'emergenza". Sono solo alcuni dei moniti lanciati da alcuni giovani questa sera a Lugano.

In occasione del Buskers Festival, alcuni dei presenti hanno infatti dato vita a un'azione di protesta per il clima. Dopo essersi seduti in cerchio con gli occhi bendati, hanno mostrato dei cartelloni con messaggi eloquenti ai presenti.

«Mentre eravamo seduti non potevamo vedere i passanti che si fermavano a guardarci ma li abbiamo sentiti: bambini che chiedevano spiegazioni ai genitori, adulti che discutevano, giovani che ci dimostravano il loro sostegno. Siamo felicissimi dell'esito che ha avuto questo flash mob: il motore e lo scopo delle nostre azioni estive è proprio la consapevolezza della gravità della situazione, ha spiegato uno dei giovani attivisti del Coordinamento cantonale Sciopero per il clima.

La dimostrazione pacifica si è tenuta in diverse zone del lungolago e di Piazza Manzoni. 

Ti Press
Guarda tutte le 13 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-22 11:45:23 | 91.208.130.86