foto tio.ch/giordano
Dopo la bocciatura elettorale, Paolo Beltraminelli è tornato alla vita normale. E - racconta - «non è semplicissimo»
LUGANO
17.07.2019 - 06:160
Aggiornamento : 11:44

Che fine ha fatto il ministro "licenziato"?

A tre mesi dalle elezioni, Paolo Beltraminelli è alle prese con il ritorno a una vita normale. E non è semplicissimo

LUGANO - Non ha dovuto iscriversi all'Urc. Nessuno controlla che invii curricula e faccia colloqui. Ma perdere il lavoro è una batosta anche per un ex ministro. Paolo Beltraminelli è alle prese con il ritorno a una vita normale – spesa al supermercato, sport, il telefono che suona molto meno – mentre in alcuni cantoni si torna a votare sui “vitalizi” ai consiglieri di Stato. Troppo alti? Un invito all'inerzia? Il 58enne luganese risponde che «le cifre vanno contestualizzate, e il salvagente economico ha un ruolo non indifferente».

Sono passati tre mesi dalla fine del suo mandato. Cosa ha fatto finora?
«Ho più tempo a disposizione, che all’inizio appare troppo, dopo molti anni frenetici e sotto pressione. Ho dedicato del tempo alla famiglia, agli amici e allo sport. Sto riorganizzando la mia vita e i miei impegni».

E il lavoro?
«Mi ci è voluto un attimo per ricarburare. Durante i miei mandati non mi sono mai guardato attorno, non avevo un piano B».

La gente immagina che un ministro uscente sia sommerso di offerte...
«Non è vero, non nel mio caso. Ho avuto la bella opportunità di tornare a lavorare nello studio d’ingegneria Tunesi di Pregassona, che dirigevo prima di entrare in governo. Ho accettato con gratitudine. Inoltre da settembre entrerò nel consiglio di fondazione di una casa per anziani, così potrò restare attivo nel campo sociosanitario».

Quindi tutto come prima?
«Beh no. Ora ho un incarico di consulente, di supporto alla direzione: ho più tempo libero. Se sei abituato a gestire un dipartimento con centinaia di collaboratori, a essere reperibile fino a mezzanotte e nei weekend, ci vuole tempo ad abituarsi».

Un momento di crisi?
«Psicologicamente non è una passeggiata, ecco. Devi ritrovare un equilibrio. Vero: dal punto di vista finanziario non mi posso lamentare. Ma i soldi non sono tutto».

I soldi, appunto. Quanto guadagna un ex consigliere di Stato?
«Lo Stato versa una rendita in base agli anni di servizio fino a un massimo del 60 per cento del salario percepito durante il mandato. Più eventuali redditi supplementari».

Quindi il totale può superare il salario da ministro (ca. 240mila franchi annui, ndr). 
«Se la somma della rendita e del reddito da lavoro supera il salario da consigliere di Stato, la differenza dev’essere riconsegnata al Cantone, anche tutta la rendita».

Per alcuni è comunque troppo.
«Sulle cifre non mi esprimo, è un sistema in vigore da molti anni. Il tema è attualmente dibattuto e vi sono pareri diversificati. Ma a mio avviso il principio dello strumento di per sé è da preservare. Senza una rendita garantita i ministri in carica rischierebbero di essere meno indipendenti, di dover pensare a garantirsi un “poi” durante il mandato e non lo trovo positivo. E c'è un altro aspetto».

Quale?
«Per le persone che nella società hanno incarichi dirigenziali, la politica professionista, rischierebbe di perdere in interesse».

E lei?
«Candidarmi è stata una scelta difficile, nel 2011. Non è stato facile lasciare lo studio che dirigevo e in cui lavoravo da 25 anni, e che avevo contribuito a far  crescere. Alla fine ha vinto la passione, lo spirito di servizio, l’amore per i tuoi cittadini e il tuo Cantone».

Non è pentito, no?
«No! Sono stati anni appassionanti con molti dossier strategici, anche se dirigere il Dss è complesso, ti assorbe completamente ed è spesso al centro delle critiche. Servire il tuo Cantone è un grande onore e una grande soddisfazione. La salute ne ha un po’ risentito, ma ora sto molto meglio. Colpa dello stress degli ultimi anni e di un clima di sospetto alimentato anche da un interesse mediatico eccessivo». 

Ci potrebbe essere ancora un futuro politico?
«Non lo escludo completamente, la passione per la cosa pubblica resta. Ma il colpo è stato duro».

foto tio.ch/giordano
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
samarcanda 1 mese fa su tio
Ha seminato molto dolore, come molti altri politici, d'altronde. Non meritano i pagoni.
roma 1 mese fa su tio
Ministro? Consigliere di stato...semmai.
Angelo Pasqualino 1 mese fa su fb
A l’e nai a bef que cos in sema al Pasqualin
Anders Carlström 1 mese fa su fb
Beltraseiungrande, respect !!
Massimo Nardotto 1 mese fa su fb
Ma nn doveva sistemare i premi delle cassa malati!? Tambur mega
Elena Rusconi 1 mese fa su fb
Non ho problemi finanziari ..e vorrei vedere se dicesse il contrario....ma i soldi non sono tutto...caro Beltraminelli vallo a dire ai poveri ticinesi che hanno perso il lavoro e che per loro i soldi sono eccome un problema se stavi zitto facevi piu bella figura!!!!
Lu Lucy 1 mese fa su fb
non credo interessi nessuno ad ogni modo facesse volontariato
beta 1 mese fa su tio
Coerenza e correttezza sono parole scritte su qualsiasi dizionario ma applicate con interpretazioni varie a seconda di chi mena il mestolo ?
Moreno Rossi 1 mese fa su fb
Adesso io mi chiedo...ma a voi che cazzo ve ne frega? Fatevi i cazzi vostri che sicuramente il mondo andrà molto ma molto meglio
Raffaele Foletta 1 mese fa su fb
Un torla 🤬🤬🤬
Ivan Sailer 1 mese fa su fb
Quando c'erano solo i giornali notizie così inutili non esistevano, nessuno avrebbe osato sprecare inchiostro e spazio per puttanate così
Leandro Belli 1 mese fa su fb
Ivan Sailer quando esistevano i giornali commenti così inutili non esistevano, nessuno è obbligato a leggere articoli che non gli interessano
Sabrina Balest Tamburini 1 mese fa su fb
Occhio che, se non rimane al centro dell'attenzione, questo qua mi si deprime... 🤣🤣🤣
Sonia Foraboschi-Locatelli 1 mese fa su fb
Beh centinaia di ticinesi sono messi ben peggio e non percepiscono di certo 240000 fr annui di pensione, quindi, carino l'articolo ma passiamo oltre, dove il morale e' ben piu' compromesso del suo duro colpo! Molti i colpi li prendono giornalmente quando alla riceca di un posto di lavoro ricevono una porta in faccia
Niccolò Werther Padovani 1 mese fa su fb
Se ne faccia una ragione e vedrà che i vantaggi superano gli svantaggi. Buona giornata e buona continuazione di cuore da parte di un italiano
crapadagat 1 mese fa su tio
Scusate ma nessuno vi proibisce di candidarvi al consiglio di stato o vi ha proibito di fare il medico o l’avvocato. Se uno fa carriera in una professione vera non vi sta bene, però siete tutti lì ad applaudire calciatori che prendono milioni perché sanno tirare calci ad un palla. Coerenti.
miba 1 mese fa su tio
@crapadagat Vi è una differenza abissale tra chi (calciatori, avvocati, medici, ecc) lavorano in funzione del proprio guadagno e chi vorrebbe/dovrebbe operare in funzione degli interessi delle persone che rappresenta e dalle quali ha ricevuto il voto (alias fiducia).... Proprio una bella coerenza quella di Beltraminelli, sia durante il suo mandato che nella presente intervista, cioè una tremenda presa per il culo di persone ultracinquantenni che sono state lasciate a casa. Eppure era proprio a capo del dipartimento sanità e socialità... Proprio una bella coerenza! Io la chiamerei piuttosto ipocrisia
Simo Sobo 1 mese fa su fb
Normale che non sia semplice, bisogna tirar fuori la paglia dal cu*o... Era troppo semplice rubare
Giovanna Poretti 1 mese fa su fb
Luca Civelli 1 mese fa su fb
Si starà godendo la pensione!
Lella Losa 1 mese fa su fb
Sinceramente me ne puo fregar di meno...
Leandro Belli 1 mese fa su fb
Lella Losa e a me non frega niente di quello che pensi...
Lella Losa 1 mese fa su fb
Nessuno ti ha interpellato , comunque ognuno.la propria opinione ...
F.Netri 1 mese fa su tio
In questa sterile discussione, l'unico che può vantare un'esperienza come ministro, è Beltraminelli. Tutti gli altri mi sembrano dei mediocri che vorrebbero che anche dirigenti e ministri patiscano le loro miserie, da perfette persone mediocri.
miba 1 mese fa su tio
@F.Netri Eh no caro F. Netri! Qui non si tratta di persone mediocri come ti permetti di sindacare ma di una piccola parte (la maggior parte sta in silenzio) a cui l'ipocrisia senza limiti di questo personaggio da fastidio, incluso il sottoscritto. Oltre alle paciugate varie, alle balle e alle arrampicate sui vetri durante il suo mandato ora non ha perso neppure l'occasione per non prendere per il culo chi, al contrario di lui, ha VERI/SERI problemi in seguito alla cessazione/licenziamento dal proprio proprio posto di lavoro. Altro che esperienza come ministro! Proprio un bell'esempio di politico......
pillola rossa 1 mese fa su tio
@F.Netri Tutti gli altri non sono dei mediocri, chiedono semplicemente empatia, perché si sa, una persona empatica si sa mettere nei panni di chi ne ha bisogno e sente il desiderio di aiutare. Un alessitimico si costruisce una maschera per celare le sue debolezze e si mostra al di sopra di tutti, spesso rivestendo ruoli proprio nel sociale per fugare la propria incapacità di provare emozioni verso gli altri.
F.Netri 1 mese fa su tio
@miba La differenza tra te e Beltraminelli è che, quando tu fai una marachella sul posto di lavoro, nella vita privata o in qualunque altro contesto, pochi o nessuno ne vengono a conoscenza. Lui invece, ad ogni minimo sospetto, va a finire su tutti i giornali. Già solo per questo, dovrebbe prendere 10 volte il tuo misero stipendio.
Tato50 1 mese fa su tio
@F.Netri E quando le marachelle le fanno i suoi collaboratori, lui cade dalle nuvole. Ma uno del suo rango non dovrebbe essere in prima persona a trattare certe faccende milionarie ? Poi se va giustamente a finire sui giornali per una "marachella" ha il diritto di replica, sempre che sappia cosa è avvenuto ;D
Roberto Barboni 1 mese fa su fb
Alla ricerca dell’Arga perduta!
Aky 1 mese fa su tio
A parte che in SVIZZERA si chiamano CONSIGLIERI di Stato e NON ministri.... ma ormai il Ticino è italiano.... giornalai!
ctu67 1 mese fa su tio
NA TRAGEDIA !!!!!
GI 1 mese fa su tio
titolo, per l'ennesima volta, fuorviante....
moma 1 mese fa su tio
Mi ha colpito che non aveva un piano B. Potrei pensare, è tutto dire e ben gli sta. O sbaglio.
gigipippa 1 mese fa su tio
Il licenziamento è ben altra cosa, lo sanno bene molti cinquantenni. A me è toccato e ho dovuto rimboccarmi le maniche nel vero senso della parola. All’URC ci sono dovuto andare, farmi umiliare dopo aver versato contributi ber ben 32 anni. Del pacchetto di buona uscita, che la ditta a donato per pulirsi la coscienza, quasi la metà è andato alle imposte. Ora la ditta è una SAGL, utili milionari, dislocazione a bordo campo, ma mai nessuno della politica si è minimamente interessato. Povero Beltra…si è tanto adoperato per il bene del Cantone.
gigipippa 1 mese fa su tio
Il licenziamento è ben altra cosa, lo sanno bene molti cinquantenni. A me è toccato e ho dovuto rimboccarmi le maniche nel vero senso della parola. All’URC ci sono dovuto andare, farmi umiliare dopo aver versato contributi ber ben 32 anni. Del pacchetto di buona uscita, che la ditta a donato per pulirsi la coscienza, quasi la metà è andato alle imposte. Ora la ditta è una SAGL, utili milionari, dislocazione a bordo campo, ma mai nessuno della politica si è minimamente interessato. Povero Beltra…si è tanto adoperato per il bene del Cantone.
Pier 1 mese fa su tio
Stranamente il commento che ho postato io (pulito e senza insulti) non è stato pubblicato! Hahahahaha! W la censura!
Pier 1 mese fa su tio
@Pier Oppps!
Diablo 1 mese fa su tio
quando non si conosce vergogna....poverino.....ma per favore un bel Beltratacere non fu mai scritto....questo non sa cosa voglia dire stare in disoccupazione, cercarsi un lavoro, sentirsi le porte non sbattute in faccia ma nemmeno aperte per un colloquio perche sei un misero residente di questo Cantone.....fa cito che fai piu bella figura
Gus 1 mese fa su tio
Io non sono deceduto ma al momento del pensionamento non me le hanno comunque pagate. Merito di una certa signora che ....
Mirko Zxy 1 mese fa su fb
È meglio un morto in casa , che il Beltra fuori dalla porta 😂🤫😂
Mirko Zxy 1 mese fa su fb
Nelle serre sul piano cercano mandopera per la raccolta delle verdure , che tanto con lo stipendio che non ti meritavi , puoi anche lavorare gratis 😠🤬😠
Victoria Maria Navarro 1 mese fa su fb
un'altro appassionato delle due ruote per caso 🤔😅😂 ? Se ha poco lavoro potrebbe darmi una mano a far cambiare un'articolo di legge, in merito ai circuiti ecc.... lui sa bene come funzionano certi sistemi 😜
Moreno Persenico 1 mese fa su fb
Le belle notizie interessanti di prima mattina a cui non si può fare a meno...😩👏 Beltra, oltre alla testa mi sa che ti si è fusa anche la lampadina! Meglio andare ad aggiustarla ;)
Leandro Belli 1 mese fa su fb
Moreno Persenico non leggerle se non ti interessano!
Tania Bomio 1 mese fa su fb
Mi piacerebbe sapere se anche a lui le vacanze arretrate non sono state pagate 😂😂😂😂😂, visto che a dei familiari di una persona decesso che lavorava in cantone le vacanze non vengono pagate appunto ai familiari , c è la legge , parlo per esperienza perché è successa a me , quindi la legge dovrebbe esser per tutti , anche quando non si viene più eletto 😉, comunque purtroppo fino a quando non ti toccano certe cose , non sai le cose strane del Cantone
marco17 1 mese fa su tio
Viva l'ipocrisia. Tutti a vantare la politica di milizia e la sovranità assoluta del popolo. Ma poi sembra un affronto non rieleggere un consigliere di Stato. Ma allora perché organizzare le elezioni quando gli uscenti si ripresentano? Che senso avrebbe la volontà popolare se non si potesse "trombare" un uscente? Chi fa politica dovrebbe saperlo e adattarsi, invece di drammatizzare.
Luca Gilardi 1 mese fa su fb
Ma non era in galera?
Kiko Gianda 1 mese fa su fb
Luca Gilardi questi cadono sempre in piedi
miba 1 mese fa su tio
Non è stato licenziato. Non è stato semplicemente più rieletto perché il popolo ticinese ha ritenuto che un personaggio del genere non meritasse più la fiducia per ricoprire il ruolo di consigliere di stato
mats70 1 mese fa su tio
Poverino mi fa veramente pena, dovrà andare dallo psicologo. Però a migliaia di ticinesi non è andata così bene e sono a casa senza lavoro. Lui grazie ai suoi amici guadagnerà ancora e tanto. Un ego smisurato questo personaggio.
matteo2006 1 mese fa su tio
Se per "incentivare" nuovi politici bisogna pagare bene allora meglio che ce ne siano meno e con più >
Pier 1 mese fa su tio
Fare politica a livello professionistico "per passione" a 240'000 franchi all'anno, mi sembra una vera ipocrisia! Il fatto che poi, dopo un mandato di 4 anni uno riceva il 60% del suo stipendio, ovvero 144'000 franchi e venga quasi a piangere che non gli bastino e ha "dovuto" trovarsi nuovamente un'occupazione, ... E chi si alza ogni mattina e va a lavorare le sue 8 o 9 ore e riceve 3'000 franchi lordi e deve anche mantenere la famiglia? Mah, ...
saetta 1 mese fa su tio
@Pier Senza contare che poi anche la moglie lavora ed è medico specialista, con uno stipendio mica da niente....che schifo!
pillola rossa 1 mese fa su tio
"Inoltre da settembre entrerò nel consiglio di fondazione di una casa per anziani, così potrò restare attivo nel campo sociosanitario" per l'amur...
castigamatti 1 mese fa su tio
Le rendite degli ex ministri: "un sistema in vigore da anni... da preservare"..."240'000 fr. annui (ndr a casa a fà nagot)"... "non ha dovuto iscriversi all'URC".... Ma questo qua si rende conto di cosa dice? probabilmente no, come non si rendeva conto di quello che faceva in governo... Sono questi personaggi che vanno tacciati di "mantenuti", non i poveri VERI disoccupati o in assistenza da anni.
Alan Spongee Galbü 1 mese fa su fb
Non si diceva "trombato" una volta? Poi sembra che conunque un trombato porterebbe a casa più di 10 formiconi al mese garantiti...
Roberto Barboni 1 mese fa su fb
Alan Spongee Galbü i trombati - in questo caso - sono i contribuenti ticinesi
Ruggero Pantani 1 mese fa su fb
Laila Berger 1 mese fa su fb
Licenziato? Caso mai non rieletto da popolo! E comunque mica gli è andata cosi male.. pensate se adesso fosse alle prese con ricerche di lavoro e balle varie (come tanti ticinesi) e con minime entrate, come le chiamo io “entrate di sopravvivenza”.. Direi che lui non può di certo lamentarsi.
Andrea Voumard 1 mese fa su fb
Ma che poi non è stato licenziato, al massimo non è stato rieletto, cosa prevedibile quando si ha un contratto a termine.
Katia CR 1 mese fa su fb
É ancora fortunato, dovrebbe pensare se dovesse fare ricerche di lavoro, pagare fior di soldi per chiedere casellari e estratti conto all' ufficio esecuzione, andare nei vari uffici ed essere costretti ad accettare paghe da fame altrimenti scattano le penali! Mazzi di domande di lavoro, soldi per i francobolli, per le cartucce della stampante che costano un occhio e quando non ne hai devi fare i salti mortali per comprare anche quelle! Bisognerebbe provare....Cittadini che devono vendere le loro case, devono privarsi della macchina perché non é possibile mantenerla. Dovrebbe provare cosa vuol dire andare a lavorare 8h al giorno ed essere costretto a chiedere l' assistenza perché lo stipendio che percepisci non arriva al minimo vitale! Dovrebbe provare cosa vuol dire vivere con le gambe che ti tremano perché non hai nulla, dovrebbe provare cosa vuol dire pregare i santi che ci sono sul calendario che non capiti nulla a te a tuo figlio e a tuo marito perché senza un mezzo devi prendere i mezzi pubblici! Io so cosa vuol dire! Magari di notte, tuo marito epilettico che fa una crisi compulsiva costretta a chiamare l' ambulanza e dover aspettare le 06:00 del mattino, orario del primo treno per poterlo raggiungere in cure intense! Ci sono cittadini in queste condizioni! Ci sono cittadini che non hanno nemmeno i soldi per recarsi al lavoro, o mangi almeno 1 volta al giorno, o metti da parte i soldi in caso di urgenze. Impossibile mettere via soldi in queste condizioni! 😢
Gemma Hunziker 1 mese fa su fb
Katia CR purtroppo di queste situazioni ce ne sono tante,ciò che fa spece è che non si fa nulla per evitare che in un paese come il nostro ci si possa trovare in certe situazioni. Un suggerimento al Beltra : visto che ha del tempo libero e le competenze nonchè l'anima di buon cristiano, dia una mano a chi sta peggio di lei ! Il suo morale ne gioverà!
Katia CR 1 mese fa su fb
Gemma Hunziker A volte penso che dobbiamo rassegnarci e i nostri sogni e le nostre prospettive lasciarle in un cassetto. Non dobbiamo aspettarci nulla, cosí come é meglio non pianificare nulla. Si vive così alla giornata, cercando di non fare spese inutili perché poi le spese bisogna affrontarle e se non si arriva più a far fronte sappiamo tutti come va a finire. Un tempo era diverso, il lavoro era garantito e gli stipendi bene o male erano dignitosi, adesso non é più così. Io sono arrivata a questo punto. Il mio appartamento non deve superare un tot di affitto, la macchina meglio rinunciare e se voglio svagarmi un pochino vado su google immagini e guardo le belle spiagge.
Evry 1 mese fa su tio
Ha pensato prima, non troppo durate e ora ritorna a pensare, auguri
Alessandro Milani 1 mese fa su fb
Solo i politici ecc nn sono obbligati ad iscriversi a urc e vari....uno schifo!nn è facile!bisogna provare ad essere poveri o in assistenza o senza lavoro da lungo tempo i stare nella cacca da anni x dire..nn è facile
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-21 05:48:40 | 91.208.130.86