Tipress (archivio)
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
59 sec
Un'iniziativa per semplificare la legge sulle commesse pubbliche
MENDRISIO
1 min
Per due settimane via Confine a senso unico
CANTONE
9 min
Terreni agricoli, l’UDC: «Il Governo si faccia avanti a Berna»
CANTONE
22 min
Dopo i funghi tocca alle castagne. E sarà un'ottima annata
MURALTO
1 ora
"Diversamentelago” approda sul bacino svizzero del Verbano
BELLINZONA
1 ora
«La Polcom è di nuovo sulla bocca di tutti e non è una novità»
LUGANO
1 ora
«Vogliamo correggere l’immagine distorta delle cliniche private»
PARADISO
2 ore
In piazza si celebra Bacco
BELLINZONA
3 ore
Acqua potabile, arrivano nuovi erogatori
BELLINZONA
3 ore
Anche il PS condanna il radar di Camorino: «Così si creano inutili attriti con la polizia»
LOCARNO
3 ore
Dibattito dei GLR sul clima per le elezioni federali
LUGANO
4 ore
La boxe maestra di vita: «Quando cadi ti devi rialzare subito»
LUGANO
4 ore
Premiati i vincitori del concorso Prix SVC
LUGANO
4 ore
Ca’ Rezzonico, Beltraminelli nel Consiglio di Fondazione
CANTONE
5 ore
Donne rappresentate equamente nelle liste elettorali, c’è la mozione
CANOBBIO
04.07.2019 - 09:570

1'700 firme per salvare l'ufficio postale di Canobbio

Il Municipio ha nuovamente scritto ai vertici del Gigante Giallo in merito al previsto smantellamento confermando la propria posizione

CANOBBIO - La popolazione di Canobbio vuole salvare il proprio ufficio postale. E le 1'700 firme raccolte «in un tempo assai ristretto» sono li a dimostrarlo. 

1'700 firme - Il Municipio, che aveva lanciato la petizione, ha inviato - la scorsa settimana - le sottoscrizioni ai vertici della Posta ribadendo la propria posizione per cui il servizio nel Comune debba essere mantenuto. «Le 1'700 firme raccolte confermano l'ottimo riscontro della popolazione e degli utenti postali a sostegno del mantenimento dell'ufficio. Tra le altre cose - precisa l'Esecutivo nella missiva invita a La Posta - oltre il 30% delle adesioni proviene da persone esterne che già attualmente usufruiscono dell'Ufficio postale di Canobbio». 

Un'alternativa per tutta la Collina - Ed è proprio questo il punto che il Municipio aveva precisato nella precedente lettera inviata ai vertici del Gigante Giallo in cui si sottolineava l'imminente chiusura di diversi uffici della Collina Nord. «Quello di Canobbio - vista la centralità - potrebbe rappresentare un'ottima alternativa per tutti i comuni della zona. Si trova in una posizione attrattiva, privilegiata e strategica E potrebbe quindi beneficiare di un sostanziale aumento di lavoro». 

Muro contro muro - La Posta, però, al momento non sembra voler sentir ragioni e punta su una soluzione alternativa. Cosa che non è piaciuta al Municipio. «Date le chiare divergenze» e le difficoltà a «trovare una soluzione condivisa abbiamo ritenuto inutile organizzare un altro incontro». 

I numeri - L'obiettivo del Comune di Canobbio è chiaro: mantenere l'Ufficio postale. E per farlo ribadisce i numeri già snocciolati in precedenza: La grande Lugano conta circa 63'000 abitanti e ci risulta abbia ben 10 uffici. Questo fa una media di circa 6'300 abitanti per ogni filiale. I Comuni della Collina Nord (Porza, Vezia, Origlio, Comano, Savosa, Cureglia, Canobbio e Ponte Capriasca, ndr) contano circa 15'000 abitanti. Ci pare veramente strano che nel prossimo futuro per ben 15'000 abitanti non vi possa essere una filiale postale di riferimento».

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-19 15:19:59 | 91.208.130.85