tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO
LUGANO
59 min
Ecco i 132 neolaureati in economia all'USI
Durante la cerimonia di consegna dei diplomi tenutasi oggi pomeriggio, sono stati pure consegnati alcuni premi agli studenti con le migliori medie
ORSELINA
1 ora
Qui si cura il cancro con l’omeopatia: sarà vero?
Serata speciale domani 13 novembre alla Clinica Santa Croce. Il direttore Dario Spinedi: «Dopo 23 anni, vi raccontiamo cosa abbiamo fatto»
CANTONE
1 ora
Incidente oltre la dogana, code e ritardi sull'A2
Forti disagi al traffico in direzione sud a partire da Mendrisio al valico di Chiasso-Brogeda
LUGANO
2 ore
Su terra ferma, ma si pattinerà su ghiaccio a Natale in Città
L’idea della pista sul lago è stata rinviata al 2020 per allestire la perizia idro-geologica. «Da un pool di sponsor 300mila franchi per un evento di qualità e sociale» rivela Stefano Artioli
MENDRISIO/LUGANO
3 ore
Malore sul treno: «Nessuno ha chiamato i soccorsi»
Le FFS fanno chiarezza sull'episodio di questa mattina. E assicurano: l'affollamento del TiLo era «una situazione del tutto eccezionale»
BRISSAGO
4 ore
Richiedente l'asilo ucciso da un agente, c'è il decreto d'abbandono
Il poliziotto colpì il 38enne ai fianchi con due colpi. Il cittadino srilankese però non si fermò, costringendolo a sparare un terzo colpo, questa volta diretto al torace
LUGANO
4 ore
Angelo Jelmini lascia: «Non mi ricandido»
Il municipale luganese ha dato oggi l'annuncio con un tweet
CANTONE
5 ore
In nome del turismo, in Ticino si pedala assieme
È stato firmato oggi un accordo fra le quattro organizzazioni turistiche regionali e TicinoSentieri per la creazione del Centro di competenza cantonale Mountain Bike
FOTO E VIDEO
CANTONE
5 ore
Due ticinesi sul podio dei formaggi migliori al mondo
Il "Carì 2019" dell'azienda agricola Piz Forca e il "Campo la Torba 2018" dell'azienda Dazio-Alpe Campo La Torba si sono aggiudicati i premi Super Gold e Gold al World Cheese Awards
CANTONE
26.06.2019 - 15:570

«Biometria 2020», quasi un milione per il progetto

Approvato il credito per il rinnovo della piattaforma per la registrazione dei dati biometrici e l’introduzione della carta di soggiorno in formato carta di credito

BELLINZONA - Il Consiglio di Stato ha approvato nella sua seduta odierna il credito di 991 mila franchi per il rinnovo della piattaforma per la registrazione dei dati biometrici e l’introduzione della carta di soggiorno in formato carta di credito per i cittadini stranieri provenienti da Stati UE/AELS.

«Biometria 2020»: è questa la denominazione assegnata al progetto che concerne i servizi dell’Amministrazione cantonale coinvolti nelle procedure di rilascio dei documenti di identità ai cittadini svizzeri e dei permessi per gli stranieri residenti o che esercitano un’attività lucrativa in Svizzera.

Ma che cosa cambia? In base alle disposizioni a livello federale si tratterà di procedere al rinnovo totale del sistema tecnico in uso per il rilevamento dei dati biometrici (fotografia, firma, impronta digitale), entrato in funzione nel 2010, che raggiungerà alla fine dell’anno prossimo il limite massimo di durata d’impiego (10 anni). Esso serve per emettere le carte d’identità e i passaporti svizzeri, nonché i visti, le carte di soggiorno biometriche e i documenti di viaggio per cittadini stranieri provenienti da Stati terzi. Il sistema è utilizzato anche dalle autorità di controllo alla frontiera per verificare i dati biometrici dei passaporti svizzeri e delle carte di soggiorno biometriche. Oltre alla sostituzione dell’infrastruttura tecnica i Cantoni saranno chiamati a introdurre il rilevamento dei dati necessari all’emissione del permesso per i cittadini stranieri provenienti da Stati UE/AELS, i richiedenti l’asilo e i rifugiati.

Anche per queste categorie di stranieri il Consiglio federale ha deciso che, a decorrere dal 1. gennaio 2021, i permessi emessi attualmente in forma cartacea, dovranno essere confezionati in formato carta di credito.

Per tutti i cittadini svizzeri che necessiteranno di rinnovare la carta d’identità e/o il passaporto la procedura rimane invariata: essi potranno infatti continuare a rivolgersi agli sportelli del Servizio documenti d’identità dell’Ufficio cantonale di stato civile di Bellinzona, nonché agli sportelli comunali di Mendrisio, Lugano, Locarno e Biasca.

Il Servizio documenti d’identità dell’Ufficio cantonale dello stato civile continuerà a occuparsi del rilevamento dei dati biometrici per l’emissione dei permessi di cittadini di Stati terzi e assumerà la competenza per il rilevamento della fotografia e della firma dei cittadini stranieri provenienti da Stati UE/AELS.

Questa soluzione si è resa necessaria per evitare problematiche di tipo logistico e organizzativo che, visti i tempi di attuazione ristretti, avrebbero creato difficoltà nel rispettare il termine inderogabile previsto dal Consiglio federale per introdurre il permesso nel nuovo formato. L’attività amministrativa a Bellinzona sarà parzialmente sgravata, in quanto i rilevamenti riferiti al rilascio di un permesso B, L e G indipendenti (circa 10'000 casi) saranno gestiti dal Servizio nuove entrate dell’Ufficio della migrazione a Lugano.

Il costo complessivo di 991 mila franchi comprende sia la parte logistica del progetto per quanto attiene gli stabili di uso cantonale di Bellinzona e Lugano (totale 419 mila franchi), sia l’acquisto di tutti gli apparecchi di rilevamento dei dati (totale 415 mila franchi).

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-12 20:55:03 | 91.208.130.86