SUPSI
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
16 min
Consuntivo 2018, c'è l'ok del Gran Consiglio
CANTONE
37 min
Troppi voli cancellati: «Non si può andare avanti così!»
CANTONE
45 min
Pau-Lessi: «Mai coperto nessuno». E chiede di essere sentito dal Gran Consiglio
CANTONE
1 ora
Mountain bike elettriche da condividere fra Biasca e Blenio
LOCARNO
1 ora
Carte di credito, cellulari e leasing con identità altrui. Arrestata
CANTONE
1 ora
Terza corsia sull'A2? «Basta con le soluzioni prefabbricate»
BELLINZONA
4 ore
Frena per evitare lo schianto, 15enne in ospedale
CANTONE
4 ore
Guido salvato da un infarto. Un video spiega come
CANTONE / SVIZZERA
4 ore
«Nessun debito fiscale nei confronti della Svizzera»
LUGANO
5 ore
Abusi edilizi, scatta l'interrogazione
CANTONE
5 ore
Un centinaio di apprendisti immersi nell'italianità
BRUSINO ARSIZIO
6 ore
Al via il risanamento di via Giovan Pietro Poma
LUGANO
6 ore
Il Caffè-quartiere di Molino Nuovo "riapre"
CANTONE
6 ore
Riconoscere la lingua dei segni come ufficiale
CANTONE
6 ore
Sondaggio interno pilotato, Sunrise conferma
CANTONE
17.06.2019 - 19:410

Un futuro più digitale per la SUPSI

Il rapporto d'attività 2018 dell'istituto universitario presenta un risultato d'esercizio di oltre due milioni di franchi. E gli studenti iscritti superano quota 5000

MANNO - Digitalizzazione. È un termine che si presenta spesso nel rapporto d’attività 2018 della Scuola universitaria della Svizzera italiana (SUPSI). Ed è proprio alla digitalizzazione dell’insegnamento che l’istituto vuole puntare.

I fondi da investire nelle nuove tecnologie non mancano, considerando che per l’istituto il 2018 si è chiuso con un risultato d’esercizio di oltre due milioni di franchi.

Ma concretamente cosa si intravede nel futuro della SUPSI? In particolare si parla di formazione a distanza, che sarà sviluppata in collaborazione con la Fernfachhochschule Schweiz di Briga. Nel rapporto, che si presenta come un giornale, è tra l’altro riportata l’esperienza dell’istituto vallesano con gli esami digitali.

Nel corso del 2018 la SUPSI ha inoltre messo in particolare evidenza il lavoro collettivo svolto per costruire un nuovo Sistema di garanzia della qualità, correlato al percorso di Accreditamento istituzionale, che tutte le istituzioni universitarie svizzere dovranno ottenere entro il 2022.

Nel frattempo l’istituto ticinese continua a cresce. E nell’anno accademico 2018/19 ha superato i cinquemila studenti (considerando bachelor, master e diploma).

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-18 16:24:14 | 91.208.130.87