TiPress - foto d'archivio
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
8 ore
Fulmini e pioggia anche in Ticino, ma niente nubrifagio
RIVIERA
8 ore
Scontro frontale sulla Cantonale
CANTONE / SVIZZERA
19 ore
È allerta temporali in (quasi) tutto il Paese
ASCONA
20 ore
«Salviamo il Museum Epper»
CANTONE / SVIZZERA
21 ore
Listeria nei pezzi di cocco venduti da Manor
CANTONE
22 ore
Potenziamento dell'A2 tra Lugano e Mendrisio: «Quali i benefici?»
CONFINE / CANTONE
1 gior
Spacciava cocaina a Como e in Ticino, 28enne in manette
LUGANO
1 gior
Silver Air conferma le sue attività ad Agno
CANTONE
1 gior
Morto il centauro vittima di un frontale a Brione Verzasca
CANTONE
1 gior
L'onda viola travolge Bellinzona
BREGANZONA
1 gior
Fogazzaro riaperto: «Altri studenti a Pomigliano d’Arco per l'esame?»
CANTONE
1 gior
Controlli mobili solo in tre distretti
LUGANO
1 gior
Premiati gli allievi più meritevoli delle medie di Pregassona
LUGANO
1 gior
Il mosaico sulla scalinata «non s'ha da fare»
LAVERTEZZO
1 gior
Centauro in fin di vita dopo lo scontro con un'auto
CANTONE
25.05.2019 - 10:260

Flussi migratori e pressione alla frontiera nell'incontro con i Cantoni

Il Ticino ha ospitato quest'anno la conferenza che riunisce tutti i responsabili dei servizi della migrazione dei Cantoni Latini

MENDRISIO - Giovedì 23 e venerdì 24 maggio 2019 si è tenuta a Mendrisio l’annuale conferenza che riunisce tutti i responsabili dei servizi della migrazione dei Cantoni Latini alla quale ha pure preso parte il Consigliere di Stato Norman Gobbi. Un momento di confronto e di aggiornamento che ha permesso alle Autorità cantonali ticinesi di evidenziare l’importante lavoro del Ticino, quale porta d’accesso a sud per la Svizzera, in ambito migratorio.

Ogni anno i capi dei servizi cantonali della migrazione del Canton Ticino e dei Cantoni romandi si riuniscono in una riunione plenaria per discutere dei temi di attualità che concernono il loro settore così come per aggiornarsi reciprocamente sulle tendenze in atto a livello nazionale e internazionale. Il Ticino ha avuto l’onore di ospitare l’edizione 2019 dell’annuale appuntamento, al quale oltre ai responsabili del settore della migrazione dei Cantoni Ticino, Friborgo, Ginevra, Giura, Neuchâtel, Vallese e Vaud hanno anche partecipato i rappresentati delle città di Berna, Bienne e Losanna così come alcuni collaboratori dei servizi federali preposti.

Nel primo pomeriggio di giovedì è stato organizzato un seminario durante il quale sono intervenuti alcuni esperti del settore della migrazione che hanno trattato temi di attualità quali la revisione della legge sull’asilo e la sua attuazione da parte dei Cantoni e l’evoluzione dei fenomeni migratori a livello locale e globale.

Durante la giornata di venerdì i partecipanti hanno preso parte a una visita ufficiale del Centro federale d’asilo (CFA) di Chiasso.

Il Direttore del Dipartimento delle istituzioni saluta positivamente questo genere di incontri istituzionali, che «permettono alle Autorità politiche cantonali e federali di conoscere da vicino le peculiarità geografiche ed economiche del Canton Ticino che lo rendono una realtà unica in Svizzera per la sua predisposizione a vivere e a gestire fenomeni globali che toccheranno solo in seguito i cantoni d’oltralpe. La gestione dei flussi migratori e la pressione alla frontiera con l’Italia né è stata un esempio nel recente passato».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-16 07:30:37 | 91.208.130.87