ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
32 min
Mini-blocco dei ristorni: «Benino ma non benissimo»
TENERO
47 min
Campofelice Camping Village entra nei migliori campeggi d'Europa
CANTONE
1 ora
Ristorni, il Governo trattiene i soldi dovuti da Campione
LUGANO
1 ora
Nuovi defibrillatori a Carabbia e Viganello
LOCARNO
1 ora
Droni, arrivano le nuove regole
LUGANO
1 ora
Lo IUFFP sarà alta scuola pedagogica
LUGANO
2 ore
Sono loro i migliori studenti del Liceo 1
LOCARNO
4 ore
Rive invase dal legname: «Puliamo ogni mattina, ci vuole tolleranza»
RIVA SAN VITALE
4 ore
Riva accoglie i suoi campioni
LUGANO
5 ore
Caldo notturno da record sul Ceresio: 24.2 gradi
VACALLO
6 ore
«Come va l'illuminazione pubblica?»
LUGANO
6 ore
Novanta alloggi per studenti e un ristorante al posto del teatro
GAMBAROGNO
14 ore
Eroe per un giorno: salva un 70enne dalle acque
LUGANO
15 ore
«Che fine hanno fatto le panchine?»
LUGANO
16 ore
Helsinn, Giorgio Calderari entra nel Consiglio d'Amministrazione
CANTONE
19.05.2019 - 17:300

Zali: «Oggigiorno è difficile vendere semafori»

La reazione del consigliere di Stato all'esito della votazione sulle opere di fluidificazione sul Piano di Magadino. I promotori del referendum: «Ora si punti sul mezzo pubblico»

BELLINZONA - «Nell’attuale panorama del traffico ticinese è difficile vendere semafori e convincere la gente che possano avere un effetto fluidificante sulla circolazione». È quanto ci dice il consigliere di Stato Claudio Zali, direttore del Dipartimento del territorio, di fronte all’esito della votazione cantonale sulle opere di fluidificazione della tratta Cadenazzo-Quartino. «È probabile che l’opinione dei cittadini sia stata influenzata da altre realtà negative presenti in Ticino».

Le opere in questione sono state respinte dal 73,1% dei cittadini. Un risultato, questo, di cui il consigliere di Stato prende atto, commentando: «Sapevamo di essere in svantaggio, ma mi ha sorpreso il risultato più netto di quello previsto».

E ora? Per porre rimedio alla situazione viaria sul Piano di Magadino si attende allora la realizzazione del collegamento veloce A2-A13. «Il tempo di realizzazione previsto è di sette-dieci anni… ma non è ancora chiaro quando cominceranno i lavori» conclude Zali.

Passalia: «I ticinesi vogliono certezze» - Evidente la soddisfazione di Marco Passalia, primo firmatario del referendum e granconsigliere PPD: «I ticinesi hanno dimostrato di essere in cerca di certezze, non di soluzioni ipotetiche, soprattutto quando si tratta di utilizzare soldi pubblici».

Certezze che, ancora secondo Passalia, sono attualmente da ricercare nell'apertura della galleria di base del Ceneri prevista per il dicembre 2020 e nel futuro collegamento veloce A2-A13. «Un progetto su cui bisogna insistere, in modo che la realizzazione avvenga in tempi rapidi».

E per promuovere il nuovo collegamento ferroviario, per Passalia adesso i 3,3 milioni di franchi pensati per il finanziamento delle opere semaforiche andrebbero utilizzati diversamente: «Assieme ai deputati che si sono occupati di questo referendum, presto lanceremo un atto parlamentare che propone di usare questi soldi per sostenere l'acquisto di abbonamenti per i trasporti pubblici» conclude.

1 mese fa «Zali e i semafori largamente sconfessati»
1 mese fa Governo soddisfatto per Officine e AVS
1 mese fa Bocciata l'iniziativa sulle Officine
Commenti
 
clay 1 mese fa su tio
io ero favorevole ai semafori intelligenti (si fà per dire), oggi, lunedi 20 maggio 2019, ci sarà gente che sacramenta per il traffico e le colonne sulla Quartino - Cadenazzo, ebbene a costoro che sicuramente hanno votato contro dico....tenetevi le colonne ed il traffico, lo avete voluto, ora pedalare e zitti, fino alla conclusione della bretella che verrà realizzata con 20 - 30 anni di ritardo. buona colonna a tutti voi !!
madras 1 mese fa su tio
@clay Bravo approvo pienamente e poi la bretella non è più un problema Ticinese ma Federale visto che è Berna che se ne deve occupare e costruirla e quindi sara l'ann dal mai e dal mesi dal più !!!
jena 1 mese fa su tio
bisogna avere il coraggio di imporre il trasferimento della strada lungo un argine del Ticino e collegarla direttamente con il troncone (tronchetto anzi) che arriva da Locarno. ne potrebbero beneficiare tutti.
pontsort 1 mese fa su tio
@jena Ahahahahahahahahaha
SSG 1 mese fa su tio
Dopo questa batosta (l'ennesima!) con un minimo di coerenza il giornale domenicale dovrebbe chiedere le dimissioni come con Bertoli per la scuola che verrà … Ah no i leghisti possono fare e soprattutto disfare tutto quello che vogliono prendendo in giro il popolo ticinese.
Dioneus 1 mese fa su tio
@SSG Concordo. Magari tra 4 anni perdono altri 4 seggi,che sarebbe pure ora
Fran 1 mese fa su tio
Zali. L'unica certezza che ha dato al popolino sono i prezzi esorbitanti dei posteggi. E la certezza che di quel tizio non c'è da fidarsi. Ed esattamente quel popolino lo ha rivotato! E allora di cosa cavolo vi lamentate!!!!! Questi sciagurati non fanno altro che fregare il popolino.... l'ultimo esempio è la votazione di domenica. RFFA si doveva dare un chiaro NO. Invece mettendo davanti l'AVS vi hanno fregato nuovamente ;-) ... che dire!?! Tutti a votare SI come il gregge di pecore senza cervello. Oramai io non ci credo più ad un miracoloso risveglio del gregge.
jena 1 mese fa su tio
e par fortüna...
lollo68 1 mese fa su tio
Quando da casa mia a Quartino ci vogliono da 1 ora e un quarto alle 2 ore con i mezzi pubblici è logico che uno preferisce l'auto perché bastano 25 minuti per percorrere 20 Km.
madras 1 mese fa su tio
Eliminiamo le strade sul piano di Magadino e ridiamo terreni all'agricoltura. Volete spostarvi, allora solo mezzi pubblici !!!!!!!
Nmemo 1 mese fa su tio
E' difficile vendere aria fritta ...
pardo54 1 mese fa su tio
Zali? Patetico, supponente d incompetente. Ma che ci stai a fare?
SSG 1 mese fa su tio
@pardo54 eppure c'è chi lo vota...
GI 1 mese fa su tio
beh…..lo Stato, semmai, le avrebbe comprati….
sedelin 1 mese fa su tio
"é difficile vendere semafori": quindi zali conferma che l'idea era proprio quella di vendere semafori... cvd!
Um999 1 mese fa su tio
Ottima osservazione, lo credevo anche io ma forse ci sbagliavamo entrambi.
Bandito976 1 mese fa su tio
Al posto di vendere semafori forse è meglio educare la gente a non far sudare i pistoni dell’auto inutilmente solo per andare in giro a pascolare.
seo56 1 mese fa su tio
Altra batosta caro Zali! Sia un po’ meno arrogante e un po’ più leghista.
SSG 1 mese fa su tio
@seo56 E' la tipica arroganza dei leghisti!
Brega84 1 mese fa su tio
Vorrei chiederle Onorevole Zali.... Forse meglio cambiare dicastero? Ma magari prima o poi una votazione le andrà bene... non so... ma al suo posto una persona normale non si sarebbe più messo in lista!
Max1 1 mese fa su tio
Vendere semafori???? Pensavo non fosse un venditore a provvigione...
rompibal 1 mese fa su tio
Prossimi semafori da abolire: alle 5 vie a Locarno, quando son spenti il traffico scorre senza intoppi.
miba 1 mese fa su tio
È tutto molto più semplice e cioè che i Ticinesi sono meno stupidi di quello che i politici credono.....
Viperus 1 mese fa su tio
Il popolo ticinese è saggio signor Zali....
francox 1 mese fa su tio
Certo che se ogni 15 anni cambiate idea, credo che sia difficile. Mezzi pubblici, altro che semafori.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-26 12:59:30 | 91.208.130.86