Depositphotos - foto d'archivio
CANTONE / SVIZZERA
16.05.2019 - 15:270
Aggiornamento : 17:36

Leggere ad alta voce: torna la giornata dedicata

Il 22 maggio nelle biblioteche, nelle piazze, nei giardini e nei musei

BELLINZONA - Torna la giornata della lettura ad alta voce. Il 22 maggio più di 6’800 lettori leggeranno una storia in pubblico. Tra loro molte personalità di spicco della politica, della cultura e dell’intrattenimento.

Scuole, biblioteche, teatri, giardini e perfino fattorie si vestiranno a festa per celebrare la bellezza e l’importanza della lettura ad alta voce. In Ticino, il 22 maggio oltre 25 eventi pubblici saranno dedicati a questa tematica, con letture ad alta voce da parte di personalità di spicco della cultura, della politica e dell’intrattenimento.

«Leggere ad alta voce significa condividere conoscenza, esperienze e sentimenti. Il piacevole ricordo di quanto ascoltato durante la mia fortunata infanzia è lo stimolo più grande per regalare almeno altrettanto alla mia giovane famiglia», dichiara il Consigliere Nazionale ticinese Marco Romano. È in ottima compagnia: con lui, una trentina di testimonial VIP credono nella Giornata e si sono impegnati a leggere in prima persona o a trasmettere questo concetto tramite i propri canali di comunicazione. Anche Marina Carobbio Guscetti e Fabio Regazzi, oltre al Consigliere agli Stati Fabio Abate. E alcuni beniamini del pubblico: dalla conduttrice televisiva Rosy Nervi, alla decana della scena teatrale ticinese Sandra Zanchi, giornalisti-scrittori del calibro di Michele Fazioli e Francesco Muratori e per non dimenticare gli adolescenti, la cantautrice e astro nascente della musica rap svizzera Ann Adrett.

La giornata svizzera della lettura ad alta voce nasce su iniziativa dell’Istituto Svizzero Media e Ragazzi (promotore anche della Notte del racconto e Nati per leggere) ed è sostenuta dall’Ufficio Federale della Cultura, da 20 minuti e da una vasta rete di istituzioni partner. Si tratta di un evento no-profit, aconfessionale e apolitico aperto e rivolto a tutti.

È possibile sino all’ultimo minuto diventare organizzatore di eventi e iscrivere il proprio evento, lettura istituzionale a porte chiuse o lettura privata in famiglia.

1 anno fa Non sappiamo leggere bene, arriva la giornata della lettura ad alta voce
Allegati
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-22 18:27:41 | 91.208.130.85