Ammonta a 4'200’000 di franchi
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
18 min
«Il direttore non voleva aiutare il maestro»
FAIDO
27 min
La Muttoni SA chiude i battenti
BELLINZONA
1 ora
Posti limitati e costi raddoppiati, i corsi di nuoto in acque agitate
CANTONE
1 ora
Si prevede una stabilizzazione del tasso di disoccupazione
CANTONE
1 ora
TILO, possibili disagi tra Cadenazzo e Locarno
CANTONE
1 ora
«Sapeva dei massaggi intimi, ma ha sminuito i fatti»
BELLINZONA
1 ora
Don Massimo Braguglia è il nuovo amministratore parrocchiale
LUGANO
1 ora
Architetto in "provincia" di Lugano, a mille euro al mese
CANTONE
2 ore
Nuovi corsi per migranti con ACLI Servizi Ticino
CANTONE
2 ore
Cantine aperte, c'è anche Mezzana
CANTONE
2 ore
«Non avevo colto la gravità della situazione»
CANTONE
2 ore
Autopostale, più corse in Verzasca e Onsernone
GAMBAROGNO
3 ore
Vandalismi e minacce di morte: due arresti
CANTONE
3 ore
Maestro di Arbedo, direttore a processo per favoreggiamento
LUGANO
3 ore
Ciclisti attenzione, il marciapiede non è per tutti
CANTONE
25.04.2019 - 09:150

Valorizzazione del paesaggio e tetti in piode, c'è il contributo

I progetti di valorizzazione consistono in misure concrete volte a recuperare e mettere in valore elementi del paesaggio tradizionale del Cantone

BELLINZONA - Ammonta a 4'200’000 di franchi il contributo cantonale licenziato dal Consiglio di Stato per opere di valorizzazione del paesaggio. Queste riguardano in particolare progetti concreti di recupero e gestione del paesaggio ed il sostegno alla realizzazione di tetti in materiale tradizionale (tetti in piode e in casi eccezionali coppi).

I progetti di valorizzazione del paesaggio consistono in misure concrete volte a recuperare e mettere in valore elementi del paesaggio tradizionale del Cantone, quali selve castanili, maggenghi, terrazzamenti, percorsi storici e antichi insediamenti. Il Cantone, con il proprio sostegno, affianca altri finanziatori, quali comuni, patriziati, associazioni, Fondo svizzero paesaggio e Fondazione svizzera tutela del paesaggio. Nello scorso decennio sono stati sostenuti circa 60 progetti, nel Sopra e nel Sottoceneri.

Il sostegno finanziario al rifacimento di tetti in materiale tradizionale ha avuto un notevole successo. A partire dal 2012, quando è stato reintrodotto il contributo, sono stati sussidiati circa 360 tetti, situati sia in nuclei caratteristici delle valli, sia sui monti.

Ciò ha consentito ai proprietari di far fronte al maggior costo determinato dall’impiego di materiale tradizionale.

Questo importante contributo garantisce la continuità ad una politica territoriale, che nell’ultimo decennio ha consentito di far fronte alle esigenze di tutela e valorizzazione del paesaggio tradizionale del Cantone, con un particolare accento sulle valli e sulle zone montane. In questi comparti il mantenimento dei tratti caratteristici del paesaggio implica l’adozione di misure concrete, a fronte dei mutamenti territoriali in atto.

La gestione del patrimonio paesaggistico contribuisce a mantenere e a rinforzare l’attrattiva del territorio ticinese, sia per i residenti, sia in chiave turistica e costituisce un impulso per le attività economiche delle valli, quali imprese edili e forestali e aziende agricole.

Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-21 13:25:03 | 91.208.130.87