Ti Press (archivio)
Il "pirata della strada" è un agente della Comunale di Mendrisio
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
5 min
Passi avanti nella lotta per debellare il cancro alla prostata
CADENAZZO / GIUBIASCO
36 min
TILO, soppressioni notturne tra domenica e lunedì
BELLINZONA
1 ora
Il grande omaggio al 1969 dei Bellinzona Beatles Days
CANTONE
1 ora
Giovani ticinesi bravi nelle lingue, meno in matematica
LOCARNO
2 ore
Furgone "bomba" nella Mappo Morettina, denunciato l'autista
CENTOVALLI
2 ore
Un errore umano la causa del frontale di Corcapolo
CANTONE
2 ore
Lavori urgenti, sbarrata la cantonale tra Maroggia e Arogno
GAMBAROGNO
2 ore
La votazione sul porto è valida?
LUGANO
2 ore
L’abbattimento degli alberi in stazione suscita indignazione sui social
CANTONE
2 ore
Una legge di sicurezza plasmata dal caso Argo 1
CANTONE
3 ore
Due giorni di formazione per chi protegge la popolazione
CANTONE
3 ore
Alfred Escher attraversa la "sua" galleria per la prima volta
CANTONE
3 ore
«Si dichiari lo stato di emergenza climatica»
CHIASSO
3 ore
Fermati alla dogana con oltre due chili di cocaina
CANTONE
3 ore
Lega ticinese contro il cancro, Marazza presidente
MENDRISIO
19.04.2019 - 17:040

Poliziotto con il piede pesante: «Perché un'indagine solo ora?»

Massimiliano Robbiani critica il tempismo del Municipio di Mendrisio: «Si è atteso che i media divulgassero la notizia prima di agire»

MENDRISIO - Il Municipio di Mendrisio ha deciso di aprire un’indagine amministrativa contro il poliziotto che nel febbraio 2018 è stato pizzicato da un radar fisso ad Amsteg (UR) mentre viaggiava ad un velocità registrata di 151km/h sull’80.

Massimiliano Robbiani (Lega dei Ticinesi) critica però il tempismo della scelta, scaturita «solamente dopo che i media hanno riportato la notizia». Secondo il consigliere comunale, il comandante della polizia di Mendrisio Patrick Roth era infatti stato informato dal diretto interessato già all’epoca dei fatti.

Per questo, tramite un'interrogazione, Robbiani chiede innanzitutto se corrisponda al vero che il comandante della polizia Comunale fosse venuto a conoscenza dei fatti (nel periodo dell’assunzione) dall’agente. E, in caso affermativo, perché non si sia intervenuti, ma si sia atteso solamente ora ad aprire un’indagine amministrativa.

Inoltre, Robbiani si domanda - e lo domanda al Municipio - se non sarebbe stato più opportuno sospendere l’assunzione in attesa della sentenza.

1 mese fa Poliziotto ticinese alla sbarra: viaggiava a 151 km/h in zona 80
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-24 13:36:01 | 91.208.130.86