ULTIME NOTIZIE Ticino
MENDRISIO
57 min
L'infermiere aveva già tentato il suicidio
Nuovi dettagli sulla vicenda del 45enne accusato di avere ucciso 17 pazienti dell'ospedale Beata Vergine
CANTONE
3 ore
Tutti (o quasi) vogliono il congedo paternità
Lo dice un sondaggio dell'istituto Link. Si voterà il 27 settembre: i favorevoli lanciano la campagna in Ticino
BELLINZONA
4 ore
Rissa nei pressi di un bar, polizia sul posto
Coinvolte diverse persone. I fatti nella tarda serata di ieri
CANTONE
15 ore
Ripartono le funivie, ma sono gli zoo a fare il boom di visitatori
Dallo zoo di Zurigo a quello di Magliaso, lunghe file all'entrata nel primo weekend di riapertura
BIASCA
15 ore
Tamponamento in via San Gottardo
Due le vetture coinvolte. Nessuno sarebbe rimasto ferito, solo danni materiali
BELLINZONA
17 ore
«No al razzismo», si manifesta anche a Bellinzona
Tanti gli slogan scanditi e raffigurati sui cartelloni branditi dai manifestanti
FOTOGALLERY
LUGANO
19 ore
Dopo il lockdown, la lordura
Una "epidemia" di littering alla Foce del Cassarate e sul Brè. Le foto vergognose. La Città: «Problema in aumento»
CANTONE
21 ore
«Ora incrociamo le dita»
I campeggi hanno riaperto i battenti, oggi. L'associazione di categoria: «La stagione si può ancora salvare»
CONFINE
21 ore
Niente gite in Italia, le dogane restano vuote
Nonostante la riapertura della frontiera, i ticinesi sembrano ancora restii dal recarsi in Italia
MURALTO
1 gior
Aggredito sul lungolago, notte in ospedale
La vittima, un 35enne della regione, è stata picchiata da un ragazzo più giovane. Per futili motivi.
CANTONE
1 gior
«Quest'estate troppi giovani a casa»
I Giovani UDC ticinesi sono preoccupati per la disoccupazione under 25. E chiedono misure urgenti
CANTONE
1 gior
Garzoni: «Sì a piscine, fiumi e laghi. E dimagriamo»
Il direttore della clinica Moncucco sulle dichiarazioni di Zangrillo: «Non è certo che il virus sia mutato».
CANTONE
1 gior
L'ex infermiere dell'OBV è stato ritrovato morto
Il 45enne era scomparso lo scorso 30 maggio da Balerna. La sua automobile era stata rinvenuta ieri a Buseno.
CANTONE
1 gior
Al via su Piazzaticino.ch la seconda serata di Poestate
Il festival letterario luganese ritorna questa sera alle 18.00 con la sua edizione 100% online
FOTO
CADENAZZO
1 gior
Pronti, partenza, Freestyle
Domani apre il Freestyle Park di Cadenazzo. Il direttore: «Tra gli unici del suo genere in Europa».
FOTO
LUGANO
1 gior
Il nuovo volto della Foce per contenere gli assembramenti
Uno specifico arredo, con panchine e altri accorgimenti, è stato posato per delimitare il numero di presenze.
CANTONE
1 gior
Sei distretti sotto l'occhio dei radar
La prossima settimana i controlli mobili risparmieranno solo Riviera e Leventina.
CANTONE
1 gior
«Il Municipio è d’accordo a bloccare il miglioramento della scuola?»
Ghisletta interpella il Municipio in merito al finanziamento del Cantone
CANTONE
1 gior
Galleria del Ceneri, discoteche e spesa in Italia. Norman Gobbi a 360°
Il presidente del Governo ha toccato diversi temi durante un'intervista rilasciata a Radio Ticino.
CANTONE
1 gior
«La ricerca attiva del virus continua: 100 tamponi al giorno»
In conferenza stampa oggi erano presenti il medico cantonale, il presidente dell'Ordine dei medici e Renato Pizolli
LUGANO
1 gior
Dal 6 giugno riapre la funicolare del San Salvatore
Con uno sconto del 50% per i visitatori ticinesi che varrà fino al 5 luglio
LUGANO
1 gior
L'8 giugno riapre (del tutto) la Biblioteca Cantonale di Lugano
Riattiati tutti i servizi ma i posti saranno limitati e ci sarà il triage all'ingresso
CANTONE
1 gior
Secondo tubo San Gottardo: iniziati i primi lavori
A sud delle Alpi nel corso del 2020 è prevista la costruzione di un silo provvisorio per il sale ad Airolo
CONFINE
2 gior
Auto nel lago, 24enne verso i domiciliari
L'interrogatorio per il giovane accusato di omicidio stradale dovrebbe tenersi tra oggi e domani
CANTONE
2 gior
Riaprono i laghetti, ma «portatevi a casa i rifiuti»
Il Dipartimento del territorio coglie l'occasione per invitare chi frequenta la natura a evitare il littering
AGNO
2 gior
Sui licenziamenti alla Mikron: «Procedure anti sociali e anti sindacali»
La denuncia dell'Organizzazione per il lavoro in Ticino: «Nessuna difesa dei dritti dei lavoratori»
CANTONE
2 gior
"Ma quale calo, gli affitti continuano ad aumentare"
La denuncia dell'Associazione inquilini: "Il problema è che sempre più alloggi appartengono a grandi gruppi immobiliari"
CANTONE / SVIZZERA
19.03.2019 - 14:430
Aggiornamento : 18:28

Frontalieri su auto svizzere, si vuole «mitigare gli effetti»

Gli italiani che guidano veicoli di servizio con targhe ticinesi rischiano grosse multe e il sequestro del veicolo. Il Governo ha preso contatto con le istituzioni italiane

BERNA - Per il momento, i frontalieri italiani che dovessero essere fermati nel loro Paese alla guida di veicoli di servizio con targhe svizzere rischiano grosse multe e il sequestro del veicolo. La Confederazione cosciente del problema ha preso frattanto contatto con le autorità delle Penisola per mitigare queste conseguenze, si legge in una risposta scritta odierna del Consiglio federale a un quesito del consigliere nazionale Fabio Regazzi (PPD/TI).

Il problema sollevato da Regazzi riguarda la conversione in legge del decreto sicurezza in Italia, dove si vieta a cittadini italiani di guidare automobili con targhe elvetiche. A detta del deputato ticinese, imprenditore, ciò penalizza soprattutto le PMI ticinesi.

Nella sua risposta, il Governo si dice al corrente dell'inghippo, ossia delle misure introdotte dall'Italia in materia di codice della strada. Le autorità, tramite l'ambasciata svizzera a Roma, ha preso contatto con varie istituzioni italiane onde evitare «potenziali implicazioni negative per le ditte svizzere che affidano un veicolo aziendale a un loro collaboratore frontaliere». Sono previsti al riguardo altri incontri con «l'obiettivo di mitigare questi effetti».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Fran 1 anno fa su tio
E se invece è in Svizzera la tua compagna italiana può guidare la tua auto su suolo ticinese?
Lore62 1 anno fa su tio
Altra legge del menga che serve solo per derubare e scassare i marroni ! Per fortuna che c'è la "libera circolazione"....XD
Gus 1 anno fa su tio
In questo modo l'italia ci aiutava a diminuire i frontalieri. Ma a Regazzi interessano
Evry 1 anno fa su tio
Pura verita, girano con auto nolleggiate con targhe CH !!
Maxy70 1 anno fa su tio
Se una ditta permette al dipendente frontaliere di recarsi al domicilio con il veicolo aziendale, e poi GdF lo sequestra, non vedo come la cosa riguardi la Confederazione. Ergo: non vedo perché un funzionario federale, pagato dal contribuente, debba occuparsene. È una scelta della ditta che se ne assume la responsabilità. A scanso di rogne, il dipendente frontaliere lascia la vettura aziendale in ditta e torna a casa con la propria vettura. Punto. Per delirio d’ipotesi, si assume un residente (sic!) che abita in Ticino e porta il veicolo aziendale a casa come gli pare. Complicato?
Biagio 1 anno fa su tio
O Regazzi non è informato bene, oppure non lo è la regazione, che si limita a scrivere senza..... Ma è così difficile andare sul web e leggere la norma? Il divieto è per i residenti, non per i cittadini, cosa ben diversa. Ma cmq, complimenti.
Norvegianviking 1 anno fa su tio
La punteggiatura, questa sconosciuta... prova a inserire qualche virgola e qualche punto, si dovrebbe comprendere meglio ciò che scrivi. L'assicurazione in Italia è più cara, stanne certo. Non il bollo, l'equivalente delle targhe in svizzera, ma l'assicurazione costa di più in Italia e il costo varia anche dalle province (più vai verso sud più paghi).
Norvegianviking 1 anno fa su tio
@Norvegianviking Il commento era da intendersi come risposta a dan007
comp61 1 anno fa su tio
ma chiaro che nel paese dei furbi ci vogliono leggi contro i furbi. Non la cambieranno certo perché glielo chiediamo noi. Concentriamoci piuttosto sull`adesivo CH che appiccicarlo per andare in itali non ha senso. Ma forse al Regazzi questo non tange.
teus 1 anno fa su tio
@comp61 L'adesivo CH non serve "per andare in Italia", ma per andare all'estero. Tutte le auto che vanno all'estero (o che vengono dall'estero) ce l'hanno, mica solo quelle che "vanno in Italia". Dettagli..
Danny50 1 anno fa su tio
Solite paturnie “pro altri”. Siamo veramente i campioni mondiali degli aiuti a chi non é svizzero o non abita in Svizzera.
dan007 1 anno fa su tio
Il contrario e lo stesso proibito costa meno l’auto e assicurazione in Italia soprattutto piccole città prova a guidare un auto italiana e abitare in svizzera
gmogi 1 anno fa su tio
Non riescono a risolvere i problemi in Ticino, allora provano a risolvere quelli della politica italiana?
Norvegianviking 1 anno fa su tio
@gmogi chissà mai :-)
Fran 1 anno fa su tio
Vorrei capire perché un frontaliere o cmq italiano con patente italiana può guidare un auto targata Ticino qui da noo, mentre un italiano in italia non può guidare un auto targata CH. Perché nel caso che guida in CH non necessita di una patente internazionale??
MrBlack 1 anno fa su tio
@Fran Credo perche si presume che abbia esportato l'auto per venderla senza pagare lo sdoganamento
Fran 1 anno fa su tio
@MrBlack Può essere una variante. Ma un mio amico italiano che abita a 2 km dal confi e CH, può guidare la mia auto targata CH? un frontalieri può guidare ù auto aziendale CH qui in Ticino senza patente i internazionale? Chi ha una risposta sicura?
lecchino 1 anno fa su tio
@Fran No, e la patente non c'entra nulla. La mia compagna, residente in italia non può guidare in italia la mia auto nemmeno per venirmi a prendere in stazione. È la nuova legge. Prima avrebbe potuto, con delega fino ad alcuni giorni. Ora per un italiano in italia è vietato guidare automobili immatricolate all'estero.
miba 1 anno fa su tio
Onorevole Signor Regazzi, io comprendo che da parte sua, quale imprenditore, cerchi di tirare acqua al suo mulino: presumo infatti che in differenti situazioni l'uso della macchina aziendale da parte di frontalieri sia strettamente correlata al sistema di retribuzione salariale. Quello che tuttavia interesserebbe alla persona sottoscritta, indipendentemente dalle questioni di retribuzione e/o benefits, è IN QUALE MODO/COME/PERCHÉ penalizzerebbe CONCRETAMENTE le PMI ticinesi
Um999 1 anno fa su tio
@miba La domanda è difficile posta in questo modo ..... io la porrei così: ci dica almeno i benefici che ne trae la PMI ticinese o Svizzera. Comunque la tua osservazione non fa una piega.
centauro 1 anno fa su tio
@miba Faccio una riflessione, l'onorevole Regazzi fa il consigliere federale ma è anche un imprenditore che presumo nella sua azienda fa lavorare molti frontalieri, al di là di questa polemica della possibilità o meno di guidare un'auto con targa CH, questo tizio che dovrebbe operare politicamente per il bene del proprio Paese assume personale straniero a discapito dei suoi connazionali!!!!!!! è così?
miba 1 anno fa su tio
@Um999 Ciao Um999, effettivamente sei stato più semplice e chiaro...in sostanza la domanda era proprio questa....
LAMIA 1 anno fa su tio
Col cavolo! Poi le infrazioni sono gli svizzerotti a farle! Fanno bene i diganieri a sequestrare le auto.
mombelli 1 anno fa su tio
Tu, vai in italia senza "CH" ti fanno un c... così ... Nessun politici ha mai mosso un dito !
Ul Cunili 1 anno fa su tio
Strano che Regazzi si adopera per questo problema, lui assume solo residenti, di cosa si preoccupa? Ahahaha...
roma 1 anno fa su tio
Ueila Regazzi, non assumere frontalieri e il problema diventa un "non" problema. Fastidi grassi.
F/A-18 1 anno fa su tio
@roma Eh già, il problema è che senza frontalieri il nostro bel cantone si ferma, inutile non riconoscere questo, sarebbe sintomo di ignoranza.
Nicklugano 1 anno fa su tio
@F/A-18 Certo, si fermerebbero proprio i settori che senza frontalieri sarebbero impossibili da gestire, come banche, fiduciarie, assicurazioni. Certo che entrare in banca e sentirti la parlata napoletana allo sportello...
roma 1 anno fa su tio
@F/A-18 ...e si, certo che nel 2019 con 9'000 persone in assistenza, oltre 12'000 persone in disoccupazione e senza contare quelli che sono stati messi in prepensionamento con il minimo vitale che corrisponde praticamente all'indigenza, credere ancora che il nostro bel cantone si ferma senza i frontalieri è credere ancora al Gesù Bambino quando, addirittura, non si parla di ignoranza conclamata.
Dioneus 1 anno fa su tio
@Nicklugano Direi che è più importante che la persona sia competente e gentile. Che palle questo razzismo becero, ripigliati :)
F/A-18 1 anno fa su tio
@Nicklugano Beh, se una banca perde la gallina dalle uova d'oro come il segreto bancario e da via i soldi quasi a gratis è chiaro che da qualche parte dovrà pur risparmiare, non ti pare? Inoltre se l'economia mondiale cambia, noi, poveri esseri umani, dobbiamo adeguarci, non ti pare? Oppure pensi che qualche essere dai superpoteri deve garantire paghe alte a tutti ed ad ogni costo? Guarda che non è così che gira il mondo, l'errore che molti fanno è proprio quello di pretendere che qualcuno o qualcosa ci garantisca tutto quanto, niente di più sbagliato.
centauro 1 anno fa su tio
@Nicklugano Nella tua banca hai sentito l'impiegato parlare napoletano? dovresti reclamare con le risorse umane dell'istituto che lo ha assunto! cambia banca e assicurati che siano tutti indigeni!!!
Thor61 1 anno fa su tio
@Dioneus Esistono anche in Ticino i competenti e gentili, FIDATI!!! Ma molto spesso rimangono a casa perchè costano "TROPPO"!!! Se però usiamo il TUO metodo di ragionamento la Svizzera non sarebbe MAI esistita, perchè questa nazione se è ricca, lo è da MOLTO prima dell'arrivo dei frontalieri e contro cui non ho NULLA, tanto per essere chiari! Il razzismo non centra NULLA, ma di "Solo" DISUGUAGLIANZE che spesso colpiscono il residente con ben altre spese per vivere in questa nazione, altro che razzismo sparato ad cacchium, tanto per buttarla a cacchius!
Nicklugano 1 anno fa su tio
@Dioneus La competenza e la gentilezza esiste anche da noi ma, evidentemente non hai capito o non vuoi capire, qui l'unica cosa che conta è lo stipendio. Qualsiasi frontaliere, anche molto ben formato, si lecca i baffi con uno stipendio di 4'000. al mese, i nostri purtroppo non se li leccano affatto. Come vedi, il razzismo c'entra nulla, anche perché la colpa non è certo del frontaliere, che non fa altro che cercare di portare un buon reddito a casa, bensì dei nostri imprenditori.
Tato50 1 anno fa su tio
@Dioneus Vallo a dire a quello per "gentilezza" l'hanno lasciato a casa.
tirannosaurosex 1 anno fa su tio
La soluzione semplice ci sarebbe! Non assumere frontalieri! Problema risolto!
Dioneus 1 anno fa su tio
@tirannosaurosex Certo è l'economia ticinese chi la manda avanti? Tu? :)
Thor61 1 anno fa su tio
@Dioneus Se la Svizzera è un paese ricco, forse i ticinesi hanno contribuito a fare questo??? Se si PRIMA dell'arrivo dei frontalieri, come ha fatto l'economia ticinese a dare questo contributo???
centauro 1 anno fa su tio
@Thor61 Col segreto bancario forse??
Thor61 1 anno fa su tio
@centauro SICURO, senza il forse, pensa che adesso il segreto bancario che noi non abbiamo più lo usano ancor di più a casa di cin cin junker (Bruxelles) ma come per le guardie Svizzere alcune peculiarità solo elvetiche (Come il conservare gli averi o documenti nel passato) hanno permesso di avere rapporti di fiducia con quasi tutte le nazioni, ed ora i tudesch si vogliono impossessare anche di questa fiducia per far cassa, minimo sforzo (Vedasi alla voce RICATTI) massimo guadagno! Saluti
centauro 1 anno fa su tio
@Thor61 Mi aspettavo la risposta da @Dioneus, oltretutto la mia domanda è impostata in chiave ironica verso il suo post......vedremo se risponderà!!!!
Thor61 1 anno fa su tio
@centauro ;o))))))
Joseph 1 anno fa su tio
Ma vah? Siamo alle solite: noi apriamo loro le porte e per contro loro sollecitano il nostro fondo schiena.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-07 12:44:10 | 91.208.130.86