Tio.ch/20 minuti - Davide Giordano
+ 18
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
5 min
Un salto al Museo durante le vacanze autunnali
Gli spazi espositivi del Museo cantonale di storia naturale di Lugano ospiteranno alcuni atelier creativi dedicati alla scoperta del mondo naturale
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
25 min
Le frane bloccano il Lucomagno e la Novena
Diversi metri cubi di roccia sono precipitati sulla carreggiata in territorio di Disentis. Smottamenti anche a Ulrichen e in via Valmara a Brissago
FOTO E VIDEO
COMANO
1 ora
Nuovo assalto al bancomat
Ignoti hanno tentato di far saltare un distributore di banconote della Raiffeisen
LUGANO
2 ore
Beatificata una parente di due noti giornalisti attivi in Ticino
Si tratta di Benedetta Bianchi Porro, sorella di Corrado, esperto in economia, e zia di Rachele, conduttrice televisiva. Afflitta da mille malattie, ha affrontato la vita con coraggio estremo
VACALLO
2 ore
«Ecco perché la portiamo via dal Ticino»
Sindrome di Down, inclusione in salita. Il caso di una bimba di 20 mesi di Vacallo. La famiglia: «Ci trasferiamo in Italia»
BODIO
11 ore
Il video con il fucile: «Ma sono bravi ragazzi»
Un gruppo di giovani di Bodio si è esibito sui socail con una clip rap dai toni un po'... estremi. L'intervento del sindaco
LUGANO
12 ore
Derubato e lasciato in mutande a Cornaredo
È accaduto sabato mattina a un collaboratore dell’FC Lugano. La polizia ha fermato una persona, sarebbe un altro collaboratore dell'FC Lugano
LUGANO
13 ore
«È la prima canzone creata solo con l’intelligenza artificiale»
Dall’A alla Zeta. Testi compresi. Così un algoritmo può capire i vostri gusti e realizzarvi brani su misura. Il responsabile del progetto: «Sarà la normalità. È solo questione di tempo»
CANTONE / SVIZZERA
14 ore
Onsernone è il secondo comune più verde della Svizzera
Al primo posto Oltingen, a Basilea Campagna, che conta 366 elettori, con il 38,4% dei voti
CANTONE / SVIZZERA
14 ore
Un premio al professore dell'Usi Benedetto Lepori
Ha realizzato con due colleghi uno studio sulla concorrenza tra le varie alte scuole europee per attirare ricercatori specializzati
BEDANO
15 ore
Rogo nella ditta di vernici, la vittima è stata identificata
Arriva la conferma: si tratta effettivamente del 49enne croato residente a Cadro, che lavorava nel settore. Escluso l'intervento di terze persone
LOSTALLO (GR)
16 ore
Sbanda a causa della pioggia e finisce fuori strada
L'incidente è avvenuto poco dopo le 6.30 di questa mattina sull'A13
LUGANO
16 ore
Consonni: «Siamo sconcertati»
La sentenza sul caso di mala-edilizia non ha lasciato indifferente il sindacato Ocst, che valuterà un ricorso. Duro anche l'MPS: «Indignazione e vergogna»
LUGANO
17 ore
Venti sub per 3 tonnellate di spazzatura nel lago
È questo il risultato dell'operazione "LagoPulito" svoltasi fra Ponte Tresa e Caslano
LUGANO
18 ore
Acqua non potabile dalle sorgenti Tossighera e Mattarone
I comuni interessati sono Alto Malcantone, Cademario, Aranno, Bioggio (frazioni di Iseo, Cimo, Gaggio, Pianazzo e Via Mondonico di Bioggio)
LUGANO
08.03.2019 - 11:500
Aggiornamento : 15:38

L’urlo delle donne in piazza attraverso 12 rintocchi

Si sono date appuntamento in Piazza Dante per un flash mob che ha l'obiettivo di «rimettere al centro la questione dei diritti e dell’uguaglianza»

LUGANO - Un orologio per scandire le ore delle rivendicazioni delle donne: parità salariale, vivere senza violenze e sessismo, il lavoro di cura remunerato, la proprietà del proprio corpo. Le donne che si sono date appuntamento oggi in Piazza Dante a Lugano hanno voluto urlare a gran voce i loro diritti.

Non mimose, cioccolatini, cene al femminile e feste in discoteca con addominali in bella vista. L’8 marzo in centro a Lugano le donne hanno voluto farsi sentire da chi «vorrebbe riportare indietro le lancette dell’orologio». Dodici rintocchi e dodici slogan per ricordare il ruolo della donna nella giornata internazionale a lei dedicata: «La parità salariale è necessaria; la discriminazione salariale è un furto miliardario; il lavoro di cura non remunerato ha un reale valore; vivere senza violenza e sessismo è la vera sicurezza; la libertà di scelta è un diritto conquistato; il corpo delle donne appartiene alle donne; uguaglianza significa giustizia; rispetto una, dieci, cento volte, sempre; in sciopero contro ogni forma di discriminazione; parola di donna, voci di donne; solidarietà senza confini; bella ciao, partigiane per i diritti». 

Un flash mob pensato per «rimettere al centro la questione dei diritti e dell’uguaglianza» ed «esprimere piena solidarietà alle donne che nel mondo incroceranno le braccia». Mentre in Svizzera lo sciopero femminista è previsto il 14 giugno. 

Alla manifestazione di oggi, promossa dalle Donne dell’Unione sindacale svizzera in collaborazione con il Coordinamento donne della sinistra, hanno aderito diverse associazioni, tra cui: OCST Donna-Lavoro, FAFTPlus, GISO, SISA, USS Ticino e Moesa, Forum alternativo, Collettivo Scintilla, Partito Comunista, Partito Socialista, donne, uomini, giovani e studenti.

«Grande successo» - Le partecipanti hanno espresso grande soddisfazione per la riuscita del flash mob. «Oggi a Lugano si è visto benissimo: le donne non demordono - si legge in una nota -. Sanno essere tenaci, battagliere. Dove sono presenti portano competenze, innovazione, lungimiranza. La mediazione, la condivisione, il pensiero trasversale capace di guardare sempre un po’ più in là del breve termine, sono prerogative delle donne. Siccome sono chiamate in prima linea a conciliare vita professionale e vita privata, hanno una grande capacità di organizzazione».  Ecco perché «è importante promuovere la presenza delle donne in politica, nelle istituzioni e nell’economia».

Sisa: «Per una scuola promotrice della parità» - Dal canto suo il Sindacato Indipendente degli Studenti e degli Apprendisti (SISA) ha voluto mettere l'accento sulle disparità di genere che si fanno sentire in modo importante anche nel mondo scolastico, ragione per la quale la scorsa domenica ha approvato una risoluzione “per una scuola emancipatrice e promotrice della parità”. Cinque le rivendicazioni che il SISA promuoverà «per rendere l’istruzione un processo di emancipazione e di decostruzione critica degli stereotipi sessisti che ancora dominano la mentalità collettiva»: a parità di diploma, parità di salario; introduzione dell’educazione di genere; inclusione di più personaggi femminili nei programmi scolastici; approfondimento affettivo e sessuale dell’educazione sessuale; introduzione di un mediatore eletto dalle allieve e dagli allievi per lottare contro i commenti sessisti e gli abusi nelle scuole.

Tio.ch/20 minuti - Davide Giordano
Guarda tutte le 19 immagini
7 mesi fa 8 marzo, le donne si fermano
Commenti
 
Moira Sulmoni 7 mesi fa su fb
Manifestare solo L' 8 marzo! È il resto dell'anno?
Chiara Monte Valgannese 7 mesi fa su fb
TI.CH 7 mesi fa su tio
Non sono un femminista, ma penso che un po' più di rispetto e riconoscenza per le donne ci vuole proprio. Ti sei mai chiesto quante ore di lavoro fanno le donne a casa dopo che tornano dal loro lavoro: accudire ai figli -lavare -stirare- cucinare- ecc.? e tutto questo senza far pagare le ore in più che fanno e magari anche senza lamentarsi? Per fortuna non ce le fatturano! prova a farci un pensierino e magari ti ravvedi un po'.
Michael Zucconi 7 mesi fa su fb
Nel 2019 si sente ancora il bisogno di manifestare per queste cose ?
Stefano Casalinuovo 7 mesi fa su fb
Michael Zucconi evidentemente sì, visto che sono ancora discriminate a livello di salario e altro
Chiara Monte Valgannese 7 mesi fa su fb
La cosa triste è che ne 2019 bisogna ancora manifestare per queste cose...
Franco Barbato 7 mesi fa su fb
Michael Zucconi triste che ancora nel 2019 abbiano persone come lei che non conoscono il mondo che abitano e nella loro ignoranza pregiudicano la lotta degli altri. Il mondo è più grande e diverso dalla piccola Svizzera. ✌️
Andrea Vianello 7 mesi fa su fb
Che grande cazzata sta manifestazione.... Come molte altre avrei detto la stessa cosa se fosse stata per gli uomini...
Gio OnAir 7 mesi fa su fb
Poi mi raccomando.. tutte a casa a fare la cena 😂😂😂
Micaela Scalabrini 7 mesi fa su fb
Ti senti piu' uomo adesso ?
Andrea Vianello 7 mesi fa su fb
Micaela Scalabrini ma come sei oppressa mamma mia... Era na battuta
Micaela Scalabrini 7 mesi fa su fb
Andrea Vianello Anche la mia è una battuta ! La sua va bene e la mia no ?
Andrea Vianello 7 mesi fa su fb
Micaela Scalabrini penso che sei una di quelle femministe acide.... Una battuta nn si scrive così.... Dai
Micaela Scalabrini 7 mesi fa su fb
Andrea Vianello mmmmm acida magari si ma femminista proprio no ,anzi .
Micaela Scalabrini 7 mesi fa su fb
Andrea Vianello Rimane il fatto che le prese per il culo non mi piacciono molto , non è questione di femminismo ma di buon senso !
Liliana Amadò 7 mesi fa su fb
io i miei diritti me li prendo da sola non ho bisogno di un manipolo di donne che non hanno un cavolo da fare!!!!! me li son sempre presi anche a livello lavorativo e son sempre stata pagata come i miei colleghi!!!
Giuli Galassini 7 mesi fa su fb
Liliana Amadò buon per te, non tutte hanno la tua stessa fortuna, quindi evita di gettare fango su chi invece lotta per quello che si merita! Eh tra parentesi: cosa ne sai se queste donne hanno o non hanno qualcosa da fare? Magari hanno preso libero per poter manifestare per una causa in cui credono, no?! Eh tu da donna, che per lo più ha avuto la fortuna di non essere discriminata solo perché tale, dovesti appoggiarle o altrimenti stare in silenzio...
Mi Pa 7 mesi fa su fb
Armadò, è dato sapere che mestiere svolge/svolgeva (funzione dirigenziale?) pagata allo stesso livello dei colleghi uomini? Almeno per intavolare un discorso, altrimenti ognuno/a può dire qualsiasi cosa....
Franco Barbato 7 mesi fa su fb
Fortissime! ❤️✊
Sroi 7 mesi fa su tio
La violenza sulle donne è un fenomeno che ci riguarda tutti, non solo chi è coinvolto in prima persona, sia esso vittima, autore o testimone. Si tratta di un problema strutturale della nostra società con dei costi affettivi ed effettivi che vanno a intaccare la qualità di vita di tutti noi. Ecco perché come società civile, oltre a sostenere le vittime di violenza, abbiamo il dovere morale di informare, sensibilizzare, e interrogarci su come si possa arginare questo fenomeno
Tato50 7 mesi fa su tio
@Sroi Io parlerei di violenza in generale, un fenomeno che purtroppo è in continua evoluzione ! Naturalmente quello sulle donne è il più spregevole. Forse un minor lassismo e garantismo possono essere una valida alternativa. Fino a quando un automibilista è criminalizzato più di uno che tenta di strangolarne una o di violentarla non risolveremo un accidenti.
Tito Petocchi 7 mesi fa su fb
Sono talmente oppresse che manifestano liberamente che sono oppresse... ok
Nicole Red 7 mesi fa su fb
Perché effettivamente se possiamo uscire di casa allora tutto ok: mica l’oppressione sta nel non avere l’uguaglianza salariale, nell’essere discriminate nei luoghi di lavoro, nel dover decidere se essere madri o lavoratrici a causa della carenza di strutture adeguate, nel dover lottare per disporre come si vuole del proprio corpo, nel dover combattere giornalmente contro le violenze sessuali, eccetera eccetera. Ma se possiamo essere in piazza a manifestare allora tutto ok.
Alessandro Crippa 7 mesi fa su fb
Tito Petocchi creare un profilo fake per sparare una minchiata è da minus habens. Anche io sparo cazzate. Ma la faccia ce la metto.
Mi Pa 7 mesi fa su fb
Si vogliono le donne coi risvoltini e leggins mostra-chiappe, con 2000 likes e 1 neurone con commenti tipo "hey zia oggi a chi l'hai data?" 😂🤦‍♂️
Nunzia Conte Iorio 7 mesi fa su fb
Luana Riva 7 mesi fa su fb
Tito Petocchi frustrato 😤
Stefano Casalinuovo 7 mesi fa su fb
Chiaramente un troll, un figlio di troll 😂
F.Netri 7 mesi fa su tio
Non l'ha sentito nessuno!
Gio 7 mesi fa su tio
Strano che in mezzo alle foto c'è la pubblicità del PPD.... Comunque, un grande successo con quattro donne in croce. Già. Enorme successo. Solidarietà con questo flop. Sono le donne che non votano le donne. Vedremo la percentuale, prevista in calo dai miei sondaggi. Peccato, perché ci sono brave donne anche in politica che vengono penalizzate per colpa di queste manifestazioni femministe che rovinano quanto di buono fatto da donne in gamba, non da chi è donna e basta.
Alessandro Crippa 7 mesi fa su fb
Fanno molto bene
Damiano Iannino Schipilliti 7 mesi fa su fb
Manifestano anche contro l islam allora
Mi Pa 7 mesi fa su fb
La Svizzera non è un paese islamico
Nunzia Conte Iorio 7 mesi fa su fb
Nunzia Conte Iorio 7 mesi fa su fb
Ma non lo capita sta cosa
Damiano Iannino Schipilliti 7 mesi fa su fb
Mi Pa bella battuta. . Tra un po vedremo .. ma mi riferivo all islam in quanto parità e rispetto x le donne
Micaela Scalabrini 7 mesi fa su fb
Damiano Iannino Schipilliti Hai un po' di confusione in testa !!
Séverine Aguilar 7 mesi fa su fb
Leggi il corano e poi parlerai diversamente di questa religione e magari imparerai anche qualcosa....preciso sono sensa religione...non che pensi che sono musulmana😉
Nicole Red 7 mesi fa su fb
eh invece la religione cattolica, grande esempio di rispetto verso la donna, nevvero?
Mi Pa 7 mesi fa su fb
Ripeto: la Svizzera non è un paese islamico, quindi non vedo perchè la donna svizzera debba protestare qualcosa in merito.
Damiano Iannino Schipilliti 7 mesi fa su fb
Séverine Aguilar vedo come i mussulmani trattano le donne e cosa dice il Corano ... E non sono cattolico. .
Damiano Iannino Schipilliti 7 mesi fa su fb
Micaela Scalabrini perché?
Damiano Iannino Schipilliti 7 mesi fa su fb
Nicole Red ha letto almeno il nuovo testamento?
Damiano Iannino Schipilliti 7 mesi fa su fb
Séverine Aguilar il fondatore dell islam non sposò una bimba di 9 anni ? Nei paesi islamici le donne godono degli stessi diritti di un uomo? Una donna islamica può decidere come vestirsi o chi frequentare i sposate uno di fede diversa ? E non mi risponde con le solite frasi perché parlo con cognizione di causa per esperienza personale
Eleonora Satoko 7 mesi fa su fb
Fortunate queste donne che possono difendere l’islam vivendo però in un bel paese libero democratico e cristiano. 👌
Damiano Iannino Schipilliti 7 mesi fa su fb
Eleonora Satoko esatto ... perché non vanno a manifestare nei paesi islamici? ... E vero anche qui ce chi tratta male le donne ma se la donna denuncia viene punito ... da loro viene premiato
Damiano Iannino Schipilliti 7 mesi fa su fb
I 8 marzo 1979 e stato l Ultimo giorno senza veli per le donne iraniane ... ditemi dov e il rispetto dell islam x le donne?
Stefano Casalinuovo 7 mesi fa su fb
Damiano Iannino Schipilliti gli islamofobici infilano l'argomento ovunque, anche sotto le cronache sportive
Damiano Iannino Schipilliti 7 mesi fa su fb
Stefano Casalinuovo ???
Stefano Casalinuovo 7 mesi fa su fb
Damiano Iannino Schipilliti ZURIGO - Appena il 5,1% della popolazione residente in Svizzera è musulmana (dato Ustat). Ma secondo il sondaggio annuale pubblicato oggi da Tamedia, il 45% degli elettori sarebbe «preoccupato» se la sua quota aumentasse.
Stefano Casalinuovo 7 mesi fa su fb
Quindi cosa c'entra l'islam con le donne che manifestano?
Eleonora Satoko 7 mesi fa su fb
Signor Casalinovo invece è molto facile fare l’islamofilo vivendo in un bel paese liberale democratico e cristiano. Vero?
Damiano Iannino Schipilliti 7 mesi fa su fb
Stefano Casalinuovo manifestano per le però opportunità e diritti o no??
Damiano Iannino Schipilliti 7 mesi fa su fb
Eleonora Satoko sono succubi dell islam
Damiano Iannino Schipilliti 7 mesi fa su fb
Stefano Casalinuovo e giustamente i islam e contro la costituzione
Stefano Casalinuovo 7 mesi fa su fb
Eleonora Satoko da come scrivi non sai cosa significa islamofobo
Eleonora Satoko 7 mesi fa su fb
Stefano C rileggi bene... 🙈
Damiano Iannino Schipilliti 7 mesi fa su fb
Stefano Casalinuovo mi sa che sei tu che non conosci i termini .. E scritto islamofilo .. o simpatizzante dell islam ..
Stefano Casalinuovo 7 mesi fa su fb
Damiano Iannino Schipilliti ok ho letto male, ma non sono islamofilo, sto solo dicendo che la discussione c'entra come i cavoli a merenda
MrBlack 7 mesi fa su tio
Hanno dimenticato altri argomenti importanti come la parità dell’età pensionabile, obbligo servizio militare, soppressione di entrate gratuite o scontate per le donne nelle discoteche, parità nei diritti di affidamento dei figli e attribuzione della casa coniugale, introduzione quote azzurre nei rami lavorativi con quote femminili alte....ah che smemorate :-)
Gio 7 mesi fa su tio
@MrBlack Mettici pure anche le problematiche finanziarie in caso di divorzio.....chi ci smena ????? a sém dré a peert ul patàn !!!!
jena 7 mesi fa su tio
per par conditio ??? ... e la festa dell'uomo ???
Tato50 7 mesi fa su tio
@jena 2 agosto ;-))
Momos 7 mesi fa su tio
Niente di piu degradante e discriminatorio della festa della donna, meno male che ce n'e' una all'anno... Fioristi e ristoranti battono cassa.
miba 7 mesi fa su tio
Ma dove sono finiti gli uomini di una volta? Quelli che si piazzavano sotto casa alle 3 del mattino, che ti cantavano la serenata e che stavano male se non c'eri? Tranquilla, sono tutti in carcere per stalking o per schiamazzi notturni o in qualche reparto psichiatrico. Buona festa delle donne!
GI 7 mesi fa su tio
tutto bene madama la marchesa....alle prossime elezioni vedremo quanto sosterranno il partito delle donne....
Esliman 7 mesi fa su tio
Non abbiamo neanche un'ugualiaza tra esseri umani... sarebbe da combattera prima per avere questa
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-22 08:37:41 | 91.208.130.89