TiPress - foto d'archivio
CANTONE
05.03.2019 - 22:450

Sms di Sanvido, il Cardiocentro chiederà complementi

L'avvocato Marco Bertoli ha espresso la volontà di inoltrare al magistrato la richiesta

LUGANO - Il Cardiocentro non molla nella vicenda dell'SMS inviato dal presidente dell'EOC Paolo Sanvido all'indirizzo del co-primario del Cardiocentro Giovanni Pedrazzini. L'avvocato Marco Bertoli ha infatti anticipato a la Regione la volontà di inoltrare al magistrato la richiesta di nuovi e più approfonditi complementi.

La scorsa settimana il Ministero pubblico aveva comunicato l'imminente chiusura dell'istruzione penale. Il Procuratore generale Andrea Pagani, sulla scorta di un attento esame degli atti acquisiti, non aveva rilevato elementi costitutivi del reato segnalato di tentato abuso di autorità (articolo 312 del Codice penale).

Questo - lo ricordiamo - il contenuto dell'SMS inviato dal Presidente dell'EOC a Pedrazzini: «Ciao Giovanni, per me il primario e direttore CCT sei tu. Quando vuoi e alle tue condizioni ti offriamo il primariato Cardiologia EOC e altro. Ti basta chiedere uomini e mezzi di cui necessiti. Con stima immutata. Paolo».


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-24 04:09:25 | 91.208.130.87