Tipress
BELLINZONA
22.02.2019 - 14:350

Porte aperte per i 10 anni dell'inceneritore

L’Impianto Cantonale di Termovalorizzazione dei Rifiuti, messo in funzione il 9 agosto del 2009, svela i propri "segreti" durante quattro sabati

GIUBIASCO - L'inceneritore di Giubiasco festeggia quest'anno i suoi primi dieci anni dalla messa in funzione. Per questa significativa ricorrenza, l’Impianto Cantonale di Termovalorizzazione dei Rifiuti, inaugurato il 9 agosto del 2009, apre le sue porte a tutti gli interessati, svelando nel contempo anche qualche piccola curiosità legata al suo primo decennio di vita.

Una su tutte riguarda l'elettricità: «In questi dieci anni il termovalorizzatore ha messo in rete un'energia pari al fabbisogno di circa 205'000 famiglie», spiegano dall'Azienda Cantonale dei Rifiuti.

Gli interessati a scoprire altri aneddoti che riguardano l'inceneritore - come ad esempio quali sono i rifiuti che arrivano all’Impianto, quanti sono i camion oppure qual è la temperatura dei forni - possono partecipare alle quattro giornate di porte aperte. Esse si terranno di sabato e più precisamente il 16 marzo, l'11 maggio, il 7 settembre e l'11 novembre.

La visita è gratuita, ma occorre iscriversi tramite il sito web o la pagina Facebook dell'Azienda dei Rifiuti. Durante la giornata ci saranno delle sorprese rivolte ai bambini e verrà offerto un piccolo spuntino.

 

 

Commenti
 
Nmemo 9 mesi fa su tio
Per chi avesse dimenticato, l'impianto è sorto per iniziativa dell'allora sindaco di Giubiasco Mauro Dell'Ambrogio che ha offerto al capo del DT Marco Borradori una modifica pianificatoria ad hoc. Mai è stata condivisa dal Nmemo, che (distante) pensava di non mai più doversi occupare di queste pietose realtà. Per esperienza professionale, il Nmemo, ben sapeva che un impianto di gassificazione (pirolisi) non era mai uscito da una provetta di laboratorio e non era mai stato realizzato e approvato, ritenuto che la sicurezza di esercizio consisteva in un forno. La modifica pianificatoria è passata in votazione poiché i socialisti puntavano su un raccordo ferroviario ... Il resto e storia recente.
Nmemo 9 mesi fa su tio
Chissà se quel giorno riusciranno a tappare il centro di smaltimento delle carcasse animali in modo da non far respirare il "profumo" nauseabondo?
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-12 20:30:27 | 91.208.130.86