foto tio/20min
BELLINZONA
10.02.2019 - 20:000
Aggiornamento 11.02.2019 - 08:23

In casa al freddo da giorni: «Ci scaldiamo con il forno»

Nel palazzo "della vergogna" in via Maderno gli abitanti sono alle prese con temperature vicine allo zero. Ma anche sporcizia e prostituzione

BELLINZONA - Cinque giorni senza riscaldamento. Non c'è pace per gli abitanti di via Maderno 3 a Bellinzona. Il palazzo “della vergogna” è stato oggetto di diversi interventi di polizia e di un nostro servizio, a gennaio: ma a distanza di un mese gli inquilini restano ostaggio del degrado.

Caloriferi spenti - Mentre tardano gli interventi di sistemazione promessi dai proprietari dello stabile, il clima rigido si è sommato nei giorni scorsi ai problemi igienici dello stabile (spazzatura, topi) e alla prostituzione d'appartamento, che continua imperterrita nonostante i solleciti della polizia. Da mercoledì l'intero immobile è rimasto senza nafta: gli affittuari – tra cui una famiglia con bambini – affrontano le temperature vicino agli zero gradi con i caloriferi spenti e senza acqua calda.

Espedienti e proteste - «Ci riscaldiamo tendendo acceso il forno della cucina e riscaldando l'acqua sui fornelli a gas» hanno raccontato esasperati a tio/20minuti durante un sopralluogo. «È una situazione indecente». Gli appelli al Comune per chiudere il palazzo e a trovare agli inquilini una nuova sistemazione, però, finora «sono rimasti totalmente inascoltati» protesta un padre di famiglia. 

1 mese fa Un palazzo in cui non vorreste abitare
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-02-17 19:47:42 | 91.208.130.86