CANTONE
31.01.2019 - 15:280

Ad Angelo Frigerio la Biblioteca del Centro professionale di Mezzana

Posata ieri, alla presenza dei Consiglieri di Stato Bertoli e Vitta, una targa in onore del "sciùr maestro"

BELLINZONA - Si è svolta ieri sera, presso la Biblioteca scolastica del Centro professionale del verde di Mezzana, la posa di una targa in onore e in ricordo di Angelo Frigerio. La Biblioteca porterà da ora il suo nome.

Alla presenza dei Consiglieri di Stato Manuele Bertoli e Christian Vitta, della Direttrice del Centro professionale del verde di Mezzana, Anna Biscossa, del Direttore dell’Azienda agraria cantonale, Daniele Maffei e del Gran Consigliere Giancarlo Seitz, una breve ma intensa cerimonia ha voluto ricordare l’importante lavoro e impegno del "sciùr maestro”.

Oltre a essere stato insegnante proprio all’Istituto agrario di Mezzana, è stato un uomo attivo su più fronti; ha contribuito, per molti anni e in modo tangibile, alla diffusione e alla conoscenza delle buone pratiche agricole nel nostro Cantone, è ricordato come giornalista, uomo politico e animatore radiofonico, con inoltre un’importante produzione letteraria.

In considerazione del suo grande impegno il Consiglio di Stato, in risposta a una mozione del Gran Consigliere Giancarlo Seitz, ha proposto al Gran Consiglio di dedicargli la Biblioteca del Centro professionale del verde di Mezzana. Proposta che il Gran Consiglio ha accolto lo scorso mese di ottobre e a cui è stato dato seguito ieri con la posa all’esterno della biblioteca di una targa commemorativa. Da ora in poi nel cuore di Mezzana verrà tenuta viva la memoria del sciùr maestro Angelo Frigerio.

Biografia - Nato a Rovio nel 1920, Angelo Frigerio ha co-condotto per cinquant’anni il programma radiofonico “L’ora della terra” che, grazie soprattutto alla sua innata simpatia e riconosciuta competenza, ha registrato un ampio e duraturo consenso popolare. “Ul sciùr maestro” del resto vantava una lunga esperienza nel settore primario per aver lavorato presso quello che allora era il Dipartimento cantonale dell’agricoltura, per aver assunto la Direzione dell’Azienda agraria di Trevano e per essere stato insegnante all’Istituto agrario di Mezzana e alla Scuola magistrale di Locarno.

Ha in seguito rivestito il ruolo di Segretario agricolo cantonale. Nel 1986 ha ricoperto la carica di presidente del Gran Consiglio, dopo essere stato eletto nelle liste del Partito Socialista Ticinese. È morto a Lugano nell’aprile del 2015.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-11 13:25:44 | 91.208.130.85