DFE
ULTIME NOTIZIE Ticino
LOCARNO
6 ore
Il Verbano invade il Parco della pace
Immagini suggestive scattate da una lettrice. Ecco le conseguenze delle recenti forti piogge
LUGANO
8 ore
Vanno solo alle elementari e hanno già lo Smartphone
Si abbassa sempre di più l’età in cui i ragazzini hanno il primo approccio con le nuove tecnologie. “Colpa” anche delle cattive abitudini dei genitori? L’analisi dell’esperta Eleonora Benecchi
SAN BERNARDINO (GR)
9 ore
Ente Turistico Moesano: il cda passa a 7 membri
L'obiettivo è di rappresentare meglio il territorio di Mesolcina e Calanca al suo interno
CANTONE
10 ore
Tutti i numeri degli accertamenti fiscali
A chiederli è il Gruppo del PS in Gran Consiglio in vista del dibattito parlamentare del 5 novembre: «È efficace, equo e garante di parità di trattamento tra contribuenti?»
FOTO E VIDEO
LUGANO
10 ore
Studente espulso: i compagni protestano fuori dal carcere
Il rimpatrio forzato di un 19enne - da ieri alla Stampa - ha innescato una manifestazione di solidarietà da parte degli allievi della Csia
CANTONE
10 ore
Mensa obbligatoria negli asili, il tamtam diventa mediatico
L’Aripe, associazione che critica l’impostazione ticinese, si sta muovendo con una serie di articoli sulle testate d’oltralpe per segnalare «in negativo l’unicum del nostro cantone».  
LOCARNO
10 ore
Delta Resort: «Quando arriva la sentenza?»
Interpellanza di Fabrizio Sirica e cofirmatari: «Il Consiglio di Stato ha cambiato idea?»
FOTO
BEDRETTO
11 ore
Veicolo in fiamme sulla Novena, lievi ustioni per il conducente
Sul posto sono intervenuti i Pompieri dell'Alta Leventina, la Polizia, e un'ambulanza che ha prestato i primi soccorsi al ferito e l'ha trasportato in ospedale
CANTONE
11 ore
Acqua di nuovo potabile ad Alto Malcantone
I parametri sono rientrati nella normalità. Resta in vigore la non potabilità a Cademario, Aranno e nelle frazioni di seo, Cimo, Gaggio e Pianazzo a Bioggio
CANTONE
13 ore
Visita di cortesia a Palazzo delle Orsoline
Il Consiglio di Stato ha ricevuto oggi la Console generale di Svizzera a Milano Sabrina Dallafior
CANTONE
13 ore
Minorenne violentata. Condannato a 4 anni, poi sarà espulso
Il legale del 29enne kosovaro valuta il ricorso in Appello. La giovane riceverà 12mila franchi di risarcimento
CANTONE
13 ore
Ecco Lu, il nuovo agente a 4 zampe della Polizia cantonale
Il nuovo collega della sezione cinofila è stato presentato oggi sulla pagina Instagram del corpo
GIUBIASCO
15 ore
Col furgoncino nel fiume, arrestato il guidatore-ladro
Il veicolo, di proprietà di una ditta di pompe funebri, era rubato. Dopo due incidenti l'automobilista aveva tentato la fuga. Invano
CANTONE
15 ore
La Valle di Blenio si presenta unita per la stagione invernale
Le 2 stazioni sciistiche, Campo Blenio e Nara, propongono una nuova stagionale valevole per entrambi i comprensori
AGNO
16 ore
Nuove nubi sulla Mikron
La società ha inoltrato la domanda per introdurre il lavoro ridotto
CANTONE
17.01.2019 - 12:310

Un centinaio di persone vogliono "fare impresa"

Si è svolto ieri sera a Locarno l’incontro pubblico voluto dal DFE e dal DECS

LOCARNO - Si è svolto ieri sera a Locarno l’incontro pubblico “Fare impresa, un’impresa possibile”, organizzato dal Servizio interdipartimentale del Dipartimento delle finanze e dell’economia (DFE) e del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) in collaborazione con la città di Locarno. All’evento ha partecipato anche il Consigliere di Stato Christian Vitta.

L’interesse nei confronti del tema dell’auto-imprenditorialità è molto forte nel nostro Cantone e la folta partecipazione di pubblico – un centinaio di persone appartenenti a generi professionali diversi – presente ieri sera alla conferenza svoltasi a Locarno lo attesta. L’evento, dedicato in particolare ad approfondire alcuni aspetti rilevanti per chi è interessato ad avviare un’attività imprenditoriale, è stato quindi un successo e ha permesso di affrontare, anche nel Locarnese, alcuni aspetti fondamentali che vanno tenuti in considerazione nell’intraprendere questa via in modo strategico.

Come sottolineato dal Consigliere di Stato Christian Vitta, il tema del sostegno a chi fa impresa e a chi desidera avviare una propria attività indipendente è centrale per il Dipartimento delle finanze e dell’economia (DFE) – le molte misure destinate ai vari tipi di imprenditorialità sono presentate sul Portale dell’innovazione e dell’imprenditorialità www.ti.ch/portale-impresa – e per il Cantone: lo testimonia l’importante offerta del Servizio interdipartimentale DFE-DECS Fondounimpresa (www.fondounimpresa.ch), che da oltre un decennio è l’attore di riferimento ticinese nell’ambito dell’autoimprenditorialità. Il Consigliere di Stato ha altresì evidenziato alcune cifre importanti, raggiunte anche grazie al lavoro del Servizio Fondounimpresa: oltre al successo dei corsi offerti (in media un centinaio di iscritti ogni anno) e delle attività di coaching e consulenza (circa 300 imprenditori seguiti annualmente), secondo un’indagine condotta annualmente tra i beneficiari degli aiuti concessi con la L-rilocc, oltre il 75% delle imprese, a tre anni da loro avvio, sono ancora attive. Imprese che, inoltre, a loro volta permettono di generare nuova occupazione, grazie ai diversi posti di lavoro creati (nel 2017 47 aziende hanno assunto 91 dipendenti, di cui 23 erano disoccupati). Si tratta pertanto di un interessante circolo virtuoso, a beneficio del mercato del lavoro ticinese e, più in generale, dell’economia cantonale, che il Cantone intende favorire.

Nel corso della conferenza, moderata da Fausto Castiglione del Promovimento economico della Città di Locarno, sono intervenuti anche il Sindaco e il Vice Sindaco di Locarno, Alain Scherrer e Paolo Caroni, il Direttore della Divisione dell’economia del DFE, Stefano Rizzi, Fulvio Bottinelli del Servizio Fondounimpresa, Igor Franchini dell’Ente regionale per lo sviluppo e il sostegno all’imprenditorialità, e Maurizio Botti e Sergio Nizzola dell’Associazione Microcredito Svizzera italiana (AMISI).

Per la Città di Locarno, gli interventi del Sindaco Alain Scherrer e del Vicesindaco Paolo Caroni hanno ricordato varietà e ricchezza del tessuto imprenditoriale della regione e la sua importanza per l’economia, rinnovando la disponibilità del Servizio Promovimento economico ad affiancare e sostenere le attività che in futuro sceglieranno il Locarnese per fare impresa.

Il 29 gennaio 2019 alle ore 18:00, al Palazzo dei Congressi di Lugano, si svolgerà un’altra conferenza dal nome “Avviare un’attività in proprio: atto di coraggio o spirito imprenditoriale?”.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-24 04:38:40 | 91.208.130.85