TiPress - foto d'archivio
CANTONE
20.12.2018 - 09:160
Aggiornamento : 10:28

Imposta di circolazione: confermato “lo sconto” del 5%

Il nuovo sistema di calcolo dei tributi a carico degli automobilisti ticinesi sarà invece posto in consultazione nel corso del mese di gennaio

BELLINZONA - Chi possiede un veicolo immatricolato in Ticino (a partire dal 2009) riceverà per il 2019 una riduzione media del 5% sull'imposta di circolazione. Lo aveva comunicato in luglio il Consiglio di Stato e lo ha confermato oggi.

Anche per il prossimo anno il meccanismo si baserà sul principio degli ecoincentivi, ma la modifica normativa approvata dal Governo - accogliendo in luglio parzialmente la proposta del Dipartimento delle istituzioni - ridurrà di 5 milioni di franchi il previsto ricavo dell’imposta di circolazione.

Metodo di calcolo - Il Consiglio di Stato ha inoltre condiviso il principio che definisce il nuovo meccanismo di calcolo per l’imposta di circolazione, in risposta alle richieste di due iniziative popolari tuttora pendenti. Le iniziative (“Per un’imposta di circolazione più giusta!” e “Gli automobilisti non sono bancomat!”) chiedevano da un lato che la tassa venga stabilita secondo il principio proporzionale del “chi più inquina, più paga” (grazie a un calcolo basato sulle emissioni di CO2), dall’altro che l’aumento deciso dal Consiglio di Stato per il 2017 venisse restituito ai 135mila automobilisti sotto forma di sconto.

Nel mese di gennaio la proposta sarà sottoposta a una fase preliminare di consultazione che coinvolgerà Automobile club svizzero, Touring club svizzero, Associazione traffico e ambiente e i partiti rappresentati in Gran Consiglio. Una volta ricevute le osservazioni alle domande poste, il Consiglio di Stato elaborerà il messaggio definitivo da sottoporre al Parlamento.

2 anni fa Riuscite le iniziative sull’imposta di circolazione
1 anno fa Imposta di circolazione: pagheremo il 5% in meno
1 anno fa Imposta di circolazione, Gobbi intende riversare ai cittadini gli 8 milioni pagati in eccesso
Commenti
 
volavola 8 mesi fa su tio
Per salvare il nostro pianeta dall'inquinamento (gas effetto serra) hanno deciso di fare uno sconto sulla tassa di circolazione? Forse in questo modo si incoraggerà l'utilizzo dei mezzi puliti e quelli pubblici? Povero Canton Ticino, povera Svizzera, povero Mondo... Io aumenterei la benzina a 3-4 chf al litro e con gli introiti sovvenzionerei le auto elettriche con un 50% "di sconto"...
Kurt Cattani 8 mesi fa su fb
Uella
tico 8 mesi fa su tio
Grazie la mia auto è stat immatricolata nel 2005 (1° entrata in circolazione) nel canton Berna, ma nel 2017 (circa metà dicembre ) in Ticino per la prima volta. Io però ho pagato tanto di più quanto gli altri con medesimo veicolo e ora non ricevo indietro lo sconto ? Cioè vuol dire che io anche per il 2019 pago esattamente uguale al 2018 e al 2017. Ma chi ha detto che io lasciando targata la mia auto tutto l'anno, inquino di più di un veicolo più recente ? io faccio solo 5000 km all'anno con questa e l'altro invece ne fa 30'000, magari con un diesel: questa è discriminazione bella e buona!!!! Per il mio VW T3 del 1988 mi hanno fatto pagare il 40 % in più , veicolo catalizzato e ha fatto la bellezza di solo 3000 km nel 2018, bene di sicuro ho inquinato meno rispetto a certe auto che entrano dall'italia e che non vengono nemmeno controllati i valori dei gas di scarico. Ben venga la reintroduzione dei controllo del gas di scarico ai veicoli sopratutto i diesel anche nuovi.
Massimo Lo Monaco 8 mesi fa su fb
ma che ne sanno chi ha le auto immatricolate prima del 2009 che inquinano di più e pagano meno...
jena 8 mesi fa su tio
BENE, diminuiscono le tasse di circolazione piu' care del cantone piu' povero della svizzera.
Maddalena Moccetti 8 mesi fa su fb
Valeria V. Vonlaufen
Cesare Saldarini 8 mesi fa su fb
Con un aumento del 100% lo scorso anno, vuol dire che il 2019 mi costerà comunque il 90% in più del 2017. E mi pare un po’ esagerato.
casi89 8 mesi fa su tio
oih me.cosa hanno in testa sti impiegati statali pagati da noi stupidi cittadini?
rojo22 8 mesi fa su tio
Prima l’aumento, ora lo sconTicino... e un trucchetto da Black Friday... e, intanto Gobbi e Vitta lucrano. PLRT e Lega partiti della tassa e delle multe. D’altronde la Lega è una costola “ribelle” del PLRT...
F/A-18 8 mesi fa su tio
@rojo22 In più aggiungi UDC che si è alleata alla Lega....., chi non è d'accordo deve votare più a sinistra? Mi sa che se la destra ci tassa la sinistra ci tartassa !!!
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-18 22:01:34 | 91.208.130.85