Tipress
CANTONE / SVIZZERA
10.12.2018 - 08:230
Aggiornamento : 08:55

In Ticino la disoccupazione cresce di più

Lieve l'aumento a livello nazionale dove si passa dal 2.4% di ottobre al 2.5% di novembre. Nel nostro Cantone dal 2.8% si torna sopra il 3%

LUGANO - Lieve aumento del tasso di disoccupazione in Svizzera, passata dal 2,4% registrato da maggio a ottobre, al 2,5% di novembre. Crescita più marcata in Ticino, dove il mese scorso la quota era del 3,1% (+0,3 punti percentuali rispetto a ottobre, ma -0,3 punti rispetto a novembre 2017). Nei Grigioni la progressione è stata minima, di 0,1 punti percentuali, all'1,5% (-0,3 punti rispetto a novembre 2017).

Ancora una volta i tassi più elevati sono stati registrati nei cantoni romandi: Ginevra (4,3%, Neuchâtel (3,9%), Vaud (3,6%), Giura (3,4%). Sul fronte opposto si sono distinti Appenzello Interno e Obvaldo (entrambi 0,8%).

A livello nazionale erano 110'474 gli scritti agli uffici regionali di collocamento (URC) a fine novembre, 3159 in più rispetto ad ottobre, ma 26'843 in meno rispetto allo stesso mese dell'anno precedente (-19,5%), indica una nota odierna della Segreteria di Stato dell'economia (Seco).

È ulteriormente migliorata, anche se lievemente, la situazione dei giovani disoccupati (15-24 anni). Il loro numero è diminuito di 44 unità (-0,3%) a un totale di 13'020, ciò che corrisponde a 3550 persone in meno (-21,4%) rispetto allo stesso mese dell'anno precedente.

Tendenza inversa per i senza lavoro di 50 anni e più. Il loro numero è aumentato di 920 persone (+3,1%), attestandosi a 30'678. Anche in questo caso, in confronto allo stesso mese dell'anno precedente si assiste a una diminuzione, pari a 5912 persone (-16,2%).

Complessivamente, le persone in cerca d'impiego registrate erano 190'212, 6766 in più rispetto al mese precedente e 13'929 (-6,8%) in meno rispetto al corrispondente periodo dell'anno precedente, precisa la Seco.

Il primo luglio 2018 è stato introdotto in tutta la Svizzera l'obbligo di annunciare i posti vacanti per i generi di professioni con un tasso di disoccupazione pari almeno all’8%. Il numero di quelli annunciati all'URC è diminuito in novembre di 2514, raggiungendo le 29'576 unità. Di questi, 17'005 sottostavano all'obbligo di annuncio.

Secondo i dati provvisori forniti dalle casse di disoccupazione, nel corso del mese di settembre, 2067 persone hanno esaurito il loro diritto alle prestazioni dell'assicurazione contro la disoccupazione.

Sempre in settembre sono state colpite dal lavoro ridotto 421 persone, ovvero 169 in più (+67,1%) rispetto al mese precedente. Il numero delle aziende interessate è aumentato di 8 unità (+15,1%), portandosi a 61. Il numero delle ore di lavoro perse è aumentato di 6877 unità (+41,9%), portandosi a 23'284 ore. Nel corrispondente periodo dell'anno precedente (settembre 2017) erano state registrate 87'398 ore perse, ripartite su 1414 persone in 171 aziende.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
volabas 1 anno fa su tio
ma vah?
Bandito976 1 anno fa su tio
Va tüt ben.
roma 1 anno fa su tio
...sono solo percezioni.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-24 02:07:18 | 91.208.130.85