tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
BODIO
6 ore
Il video con il fucile: «Ma sono bravi ragazzi»
Un gruppo di giovani di Bodio si è esibito sui socail con una clip rap dai toni un po'... estremi. L'intervento del sindaco
LUGANO
8 ore
Derubato e lasciato in mutande a Cornaredo
È accaduto sabato mattina a un collaboratore dell’FC Lugano. La polizia ha fermato una persona, sarebbe un altro collaboratore dell'FC Lugano
LUGANO
8 ore
«È la prima canzone creata solo con l’intelligenza artificiale»
Dall’A alla Zeta. Testi compresi. Così un algoritmo può capire i vostri gusti e realizzarvi brani su misura. Il responsabile del progetto: «Sarà la normalità. È solo questione di tempo»
CANTONE / SVIZZERA
9 ore
Onsernone è il secondo comune più verde della Svizzera
Al primo posto Oltingen, a Basilea Campagna, che conta 366 elettori, con il 38,4% dei voti
CANTONE / SVIZZERA
10 ore
Un premio al professore dell'Usi Benedetto Lepori
Ha realizzato con due colleghi uno studio sulla concorrenza tra le varie alte scuole europee per attirare ricercatori specializzati
BEDANO
10 ore
Rogo nella ditta di vernici, la vittima è stata identificata
Arriva la conferma: si tratta effettivamente del 49enne croato residente a Cadro, che lavorava nel settore. Escluso l'intervento di terze persone
LOSTALLO (GR)
11 ore
Sbanda a causa della pioggia e finisce fuori strada
L'incidente è avvenuto poco dopo le 6.30 di questa mattina sull'A13
LUGANO
11 ore
Consonni: «Siamo sconcertati»
La sentenza sul caso di mala-edilizia non ha lasciato indifferente il sindacato Ocst, che valuterà un ricorso. Duro anche l'MPS: «Indignazione e vergogna»
LUGANO
12 ore
Venti sub per 3 tonnellate di spazzatura nel lago
È questo il risultato dell'operazione "LagoPulito" svoltasi fra Ponte Tresa e Caslano
LUGANO
13 ore
Acqua non potabile dalle sorgenti Tossighera e Mattarone
I comuni interessati sono Alto Malcantone, Cademario, Aranno, Bioggio (frazioni di Iseo, Cimo, Gaggio, Pianazzo e Via Mondonico di Bioggio)
CANTONE
13 ore
Droga: 6 arrestati, un centinaio i denunciati
Lo stupefacente veniva principalmente spacciato nel Locarnese, in Vallemaggia e nel Luganese
LUGANO
14 ore
«Io prete che ha vissuto la depressione, vi racconto l’amore»
Don Luigi Verdi, classe 1958, è il fondatore della "Fraternità di Romena", in Toscana. Nella serata di oggi sarà in Ticino per parlare della sua resurrezione: «Le tecnologie ci hanno rincoglioniti»
CANTONE
14 ore
Anche Minusio vuole regolamentare il 5G
Presentato un atto che chiede la regolamentazione delle antenne di telefonia mobile
LUGANO
14 ore
Artecasalugano, svelati i vincitori
I due si sono aggiudicati rispettivamente l'LDD – Award 19 Sponsored by Palo Alto SA e il Premio svizzero “Architettura Sostenibile”
BELLINZONA
15 ore
Gestione transitoria dei Castelli: ecco il messaggio
La modalità di governance dovrebbe restare in vigore fino al 2025
LUGANO
22.11.2018 - 15:580

Esercenti uniti per il rebranding della Città

In un incontro a Palazzo Civico si è deciso di dar vita ad un progetto che sappia fronteggiare la crisi

LUGANO - La collaborazione tra i commercianti, gli albergatori, i ristoratori e la Città di Lugano fa un importante passo avanti. Nell’incontro che si è tenuto ieri a Palazzo Civico si è deciso di comune accordo di dare il via al progetto di rebranding della città, auspicato dai commercianti per far fronte alla crisi.

Lavoro a tappe - La prima tappa consisterà in un lavoro di analisi volto a mettere a fuoco le potenzialità di Lugano, i suoi punti forti, le sue debolezze e convoglierà nell’identificazione di tre possibili scenari di crescita.

Le difficoltà che affliggono i commerci cittadini sono solo una delle molte conseguenze del grande cambiamento che Lugano sta affrontando negli ultimi decenni. La crisi del settore bancario svizzero, coincisa con le aggregazioni (che ne hanno duplicato la popolazione e moltiplicato per sette il territorio), hanno posto la città di fronte a nuove prospettive per il futuro. Non si tratta, infatti, di mettere in atto solo delle azioni di marketing volte a rinfrescare l’immagine, ma si tratta di ripensare il sistema-città su molti livelli.

Per dare il via a questo progetto, il Municipio ha istituito un team interno, che collaborerà con esponenti dei commercianti, degli albergatori e dei ristoratori luganesi.

Per questa prima fase, il gruppo di lavoro sarà accompagnato, nell’analisi e nell’elaborazione degli scenari di sviluppo, dall’agenzia zurighese NEUTRAL (per questa prima fase di lavoro riceverà un mandato di CHF 41'000).

Città turistica - Nel corso dell’incontro si è anche discusso del tema della città turistica, ben consapevoli che la condizione di base per ottenere la flessibilità auspicabile per le zone più turistiche della Città passa attraverso l'applicazione della Legge sull'apertura dei negozi (LAN). La Città sta seguendo con attenzione l'evoluzione dell'iter cantonale della LAN. Anche le manifestazioni in centro, già oggetto di interesse e analisi nei precedenti incontri con i commercianti, costituiscono un punto importante per l'attrazione di target diversificati. I commercianti hanno apprezzato in particolare le strategie presentate nell'ottica dell'allargamento del raggio di azione degli eventi sul territorio, gli scenari di alleggerimento logistico (transenne ecc.), per esempio nel caso di installazioni espositive, come pure eventi in partnership.

Esenzione tasse di occupazione del suolo pubblico per l'abbellimento - Alcune misure, di portata meno sistemica ma comunque importanti, sono state già approntate dal Municipio. Una di queste è l’esenzione della tassa di occupazione del suolo pubblico per abbellire le aree prospicienti gli spazi commerciali: arredo verde, decori, personalizzazioni, ma non pubblicità, saranno fattibili esentasse. Inoltre, in occasione di festività o manifestazioni particolari i commercianti potranno decorare l’entrata dei loro negozi con ulteriori elementi di arredo in sintonia con l'evento, senza incombere in sopratasse. Per realizzare, invece, azioni commerciali volte a promuovere le proprie attività, per un massimo di due volte l’anno sarà concessa l’occupazione di un’area pubblica pari a 25 mq davanti al negozio.

Ai commerci che non possono usufruire di una sufficiente area di fronte all'attività, sarà concesso l'uso di uno spazio corrispondente nelle immediate vicinanze. Si concretizza anche la distribuzione di buoni parcheggio ai clienti dei commerci e degli esercenti al momento dell’acquisto o del consumo. Utilizzando l’applicazione “ParkingPay” – che permette il pagamento del tempo di sosta nei parcheggi luganesi direttamente tramite il proprio Smartphone (per i parchimetri esterni il servizio è già attivo, mentre per gli autosili lo sarà da fine novembre 2018) –, i clienti potranno inserire il codice presente sul buono ricevuto e caricare così il credito corrispondente al valore indicato. Sono previsti due tipi di buoni, del valore di 2 o 5 franchi.

Gli esercizi commerciale, i bar e i ristoranti potranno decidere quanti buoni acquistare per i propri clienti. La Città contribuirà alla spesa in modo scalare. Fino a 500 franchi di buoni l’anno la Città si assumerà il 50% del costo e fino a 1’000 franchi il 30%. Oltre questa cifra il costo dei biglietti sarà interamente a carico dei commercianti.

Le agevolazioni saranno introdotte nel corso del mese di dicembre 2018, in via sperimentale, per la durata di un anno.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-22 03:51:10 | 91.208.130.87