Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
5 ore
Una petizione contro l'autosilo da 400 posti auto alla stazione FFS
Nel contempo viene chiesto che in quel luogo siano realizzate aree verdi e piantati alberi
BLENIO
7 ore
Agricoltore perde la vita dopo una caduta
L'uomo è deceduto sul posto a causa delle gravi ferite riportate
LOCARNO
7 ore
Il Cisa rimanda la consegna dei diplomi
La cerimonia era in calendario per mercoledì 21 ottobre
CASTEL SAN PIETRO
8 ore
Tre contagi in una casa per anziani
L’Ufficio del medico cantonale è in contatto con la direzione per seguire l’evoluzione della situazione
MINUSIO
8 ore
Quarantena per una classe delle medie di Minusio
Per gli altri studenti dell'istituto l'attività prosegue normalmente
FOTO E VIDEO
QUARTINO
8 ore
Centauro a terra, disagi tra Contone e Quartino
Il motociclista ha riportato ferite di media gravità.
CANTONE
9 ore
Gli ospedali chiedono l'aiuto della Protezione Civile
Dei militi sono già operativi presso la clinica Moncucco, il San Giovanni di Bellinzona e La Carità di Locarno.
CANTONE
9 ore
Film Festival Diritti Umani, la nuova formula è un successo
Diversi i sold-out e parecchio pubblico, anche giovani per la settima edizione della rassegna diffusa sul territorio
CANTONE
9 ore
Elezione del Giudice di pace supplente, ecco le candidature
Tre i nominativi per il Circolo di Lugano Est.
SANT'ANTONINO
10 ore
Fuggono con 4 motoseghe, il colpo va a segno a metà
Due ladruncoli si sono introdotti all'Agrar Shop Ticino tentando il "colpaccio".
CANTONE
11 ore
Bellinzona adatta le disposizioni anti-Covid
Il personale dell’Amministrazione cantonale dovrà indossare la mascherina ogni volta che lascerà la postazione di lavoro
LUGANO
11 ore
Allo sportello ora ci vai solo con l'appuntamento
Introdotto l’obbligo di appuntamento per tutti gli sportelli dell’Amministrazione
FOTO
CEVIO
11 ore
Gli alpi di Vallemaggia in bella mostra
Alla popolazione è stato presentato uno spaccato dell'attività nel corso della giornata "Autunno in Vallemaggia"
CANTONE
12 ore
Siro Quadri è il nuovo Giudice del tribunale d’appello
Il Gran Consiglio ha eletto a scrutinio segreto l’attuale pretore del Distretto di Vallemaggia
CANTONE
13 ore
«La politica di Gobbi sui permessi è una minaccia per tutti»
Unia dice no al blocco delle autorizzazioni per le agenzie di sicurezza
VEZIA
13 ore
Così è cambiato il sistema bancario ticinese in 100 anni
A Villa Negroni un convegno storico per festeggiare i 100 anni dell’’Associazione Bancaria Ticinese
BELLINZONA
14 ore
Quartiere di Giubiasco, chiusura totale a tappe
Dei lavori di pavimentazione interesseranno via Pedevilla e si protrarranno fino al 6 di novembre.
LUGANO
15.11.2018 - 19:420

Strade troppo strette? «Punti critici in via Pretorio e via Maraini»

Le vetture diventano più grandi. E anche i mezzi pubblici sono confrontati con incroci difficili

LUGANO - Con la maggiore presenza di automobili più grandi e la comparsa di nuovi generi di veicoli, anche in Ticino non mancano le situazioni in cui le nostre strade risultano essere troppo strette. Ecco che per riuscire a incrociare un’altra vettura, ci si ritrova a invadere una corsia ciclabile o a dover salire sul marciapiede. E chi rischia di più sono i pedoni.

A Lugano la situazione è ben nota, per esempio, agli autisti dei bus TPL, che nel corso dell’ultimo ventennio si sono gradualmente trovati al volante di mezzi più larghi. «Prima degli anni 2000 erano impiegati veicoli di 2,35 metri, mentre progressivamente, a causa delle modifiche dei produttori alle dimensioni, si è giunti sino ai 2,55 attuali» ci spiega il direttore Roberto Ferroni.

E destreggiarsi nel traffico non è sempre facile. «Nel circuito urbano, in base alle segnalazioni e alle casistiche, possiamo dire che le strade particolarmente critiche sono via Pretorio e via Clemente Maraini in direzione Loreto». Ma non per questo i bus andrebbero tolti da determinate strade. Secondo Ferroni «il buon senso, in particolare l’adattamento della velocità in determinate zone, può essere sufficiente a evitare spiacevoli accadimenti».

Nel frattempo a livello nazionale la Confederazione si sta chinando sulla questione con un’analisi della larghezza attuale delle carreggiate, dei marciapiedi e delle corsie ciclabili, come ha fatto sapere oggi il Consiglio federale in risposta a un’interpellanza del consigliere nazionale PS Thomas Hardegger (vedi correlato).

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
centauro 1 anno fa su tio
Ho la Mini....credetemi, a volte faccio fatica anch'io!!!
Alessandro Milani 1 anno fa su fb
Si paga già troppo...in autostrada 80 in estate x le polveri ma pian piano ci hanno inculato visto che da chiasso oramai è fisso..il pvp è una cagata pazzesca e devo ancora pagare?ma cambiate pusher
Nunzia Conte Iorio 1 anno fa su fb
Anche i 5 ma solo dalle 16"
Simone Canepa 1 anno fa su fb
Beh se dobbiamo avere a che fare con le stesse persone che hanno rifatto il piano viario di Lugano abbiamo detto tutto...
Patrizio Beccarini 1 anno fa su fb
Si certo perchè pensate di avere meno traffico senza il pvp ??? Stesse strade girate come vuoi, stessa quantità di automobili, voi fareste miracoli??? ??
Laura Bernasconi 1 anno fa su fb
??? cosa pretendete dagli ingenieri del traffico ?? Tirano due righe su un foglio e si fanno pagaee profumatamente. Basta guardare adesso che vogliono mettere gli 80 all ora in autistrada ????
cecch 1 anno fa su tio
Ma che la gente cominci ad acquistare auto adatte alle nostre strade e non seguendo il motto "piú é grande l'auto piú sono figo"!!! Per chi acquista 'sti inutili SUV, che includano nel prezzo un corso guida OBBLIGATORIO di come si deve mantenere la destra della corsia e non al centro della stessa!
Equalizer 1 anno fa su tio
Pensare che i geniacci di Gordola hanno fatto apposta a creare un campo stradale (Via al Centro Sportivo) dove il 50% delle auto non possono incrociare senza salire sul marciapiedi, quindi due settimane fa hanno pensato bene di introdurre in 20 e 30 Km/h. Qualcuno dovrebbe proporli per gli IgNobel.
Luca Civelli 1 anno fa su fb
Cominciamo a vietare la circolazione ai SUV che sono un insulto all’intelligenza. Poi tasse di circolazione direttamente proporzionali anche alle dimensioni.
Filippo Guscetti 1 anno fa su fb
Luca Civelli della macchina?
Damiano Iannino Schipilliti 1 anno fa su fb
Luca Civelli già le targhe sono tra le più care della Svizzera... piuttosto eliminare il pvp che ha causato troppo problemi
Luca Civelli 1 anno fa su fb
Filippo Guscetti ovvio sennò andrei in bancarotta.
Patrizio Beccarini 1 anno fa su fb
Cosa centrano i SUV ??? Ci passano... che sono un insulto poi lo dici te...
Luigi Gitto 1 anno fa su fb
Sono d'accordo , i SUV (che è tutta una gara a chi c'è la più grosso e più lungo) su strade medioevali come quelle ticinesi sono assolutamente fuori luogo, senza contare che inquinano e consumano di più.
Damiano Iannino Schipilliti 1 anno fa su fb
Luigi Gitto pagano più tasse .. le targhe le paghi in base ai consumi
Laura Bernasconi 1 anno fa su fb
Intanto per circolare sulle nostre strade medievali, devi saper guidare, in autostrada sono tutti in grado. Piu le strade sono larghe, piu non ti cavi dal buco se ti trovi in difficolta. Certo che i geni che stanno in cantone a volte dinenticano che sulle strade non circolano soltanto le smart, e piu andiamo avanti piu questa dimenticanza si fa evidente. Non mettono in difficolta solo le auto ma anche i mezzi pesanti.
Patrizio Beccarini 1 anno fa su fb
Luigi Gitto intanto ormai ci sono molte “berlina” che sono molto piu larghe di molti “Suv” quindi se si vuole facciamo un discorso sensato sulle misure non solo sui “Suv”
pontsort 1 anno fa su tio
Che restringano un po le auto piuttosto. Ancora un po le le allargano mi tocca pure rifare il garage
Lourmarin 1 anno fa su tio
Ottimo. Avete dato un'ulteriore motivo a Lugano per tagliare alberi e demolire palazzi antichi. Le auto vanno tolte dal centro. Non sta alla natura alla storia e alla gente adattarsi ai malati di suv e hammer
Maddalena Moccetti 1 anno fa su fb
Valeria V. Vonlaufen
Valeria V. Vonlaufen 1 anno fa su fb
Maddalena Moccetti eh ...
sedelin 1 anno fa su tio
non siamo mica in america! prima di acquistare jeep, suv e pseudo-carriarmati che si guardi lo stato delle strade esistenti. non capisco questa mentalità poco pratica...
cacos 1 anno fa su tio
@sedelin che loro sparano agli indiani… intendo gli americani , nocc sedelin
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-20 04:53:37 | 91.208.130.85