UNITAS
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
12 min
Passaggio di poteri al Rotary Club Lugano
LUGANO
23 min
«Spariscono i parcheggi per disabili e l’accesso al centro e al lago è tabù»
BELLINZONA
10 ore
Fa la barista per ricordare l’amica morta
CONFINE
11 ore
Si ferma a soccorrere un capriolo e viene investito
CANTONE
11 ore
Mobilità, il Gran Consiglio pigia sull’acceleratore
LUGANO
12 ore
Via alla Roggia sarà dedicata ai Padri Redentoristi
CANTONE
13 ore
Legge sui fiduciari, Quadranti interroga (ancora) il Governo
BELLINZONA
13 ore
Ecco gli asilanti in sciopero della fame
ASCONA
14 ore
"Incidente" fotografico a JazzAscona
LUGANO
15 ore
Posata la prima pietra dell'asilo di Molino Nuovo
CANTONE
15 ore
Co-working Verzasca e Piano: il progetto è realtà
ASCONA
15 ore
Tutti i diplomati del Collegio Papio
CANTONE
16 ore
Ben 350mila franchi per la TI 7851. Ma è un errore
CANTONE
18 ore
In moto con la Polizia. Per sicurezza
CANTONE
18 ore
FFS: Tratta sbarrata tra Cadenazzo e Locarno
CANTONE
12.10.2018 - 12:410

Lunedì sarà la giornata internazionale del bastone bianco

Ogni anno Unitas distribuirà una pubblicazione a tutti i fuochi di una determinata regione. Si inizia con il Mendrisiotto

TENERO - 15 ottobre ricorre la Giornata internazionale del bastone bianco, data che rappresenta per la Unitas un’ottima occasione per sensibilizzare il grande pubblico sulle problematiche delle persone cieche e ipovedenti.

La campagna di quest’anno si differenzia molto dalle precedenti: in passato, con un volantino recapitato in tutte le cassette delle lettere della Svizzera italiana, si cercava di raggiungere tutto il territorio di riferimento dell’associazione. Per il 2018 si è invece pensato a una pubblicazione più mirata alle singole regioni, con i messaggi di sensibilizzazione sul bastone bianco accompagnati da tre interviste a persone che rappresentano il mondo Unitas: Michelangelo Petrolo e Adilia Saracino, soci ciechi, raccontano la propria esperienza, l’uno parlando della sua prima volta con il bastone bianco, l’altra della sua vita come moglie e mamma di un piccolo bimbo; il volontario Sergio Moioli spiega poi cosa significa per lui prestare servizio nell’associazione.

La nuova pubblicazione, intitolata «Noi ci siamo!», è distribuita a tutti i fuochi del Mendrisiotto proprio per conferire un carattere più locale alla campagna. I tre testimonial sono infatti tutti domiciliati nella regione. Nel 2019 sarà il turno di un’altra zona, proseguendo il viaggio ogni 12 mesi fino a raggiungere tutto il Canton Ticino e il Grigioni italiano.

Per la fotografia della campagna di sensibilizzazione sono stati coinvolti alcuni volti molto noti a livello cantonale e nel con tempo riconducibili al Mendrisiotto, i Frontaliers. Con bastone bianco o cane guida, ecco quindi Roberto Bussenghi, Loris J. Bernasconi, la turista francese Amelie e il Verunell riproporre in una nuova chiave di lettura una scena conosciuta ai fans dei Beatles: la copertina dell’album Abbey Road.

Con lo slogan «NOI CI SIAMO! ... anche nel traffico» si vuole rendere attenta la popolazione alle problematiche di pedoni ciechi e ipovedenti, che si confrontano giornalmente con difficoltà e ostacoli di ogni genere. Il bastone bianco, oltre che un mezzo ausiliario utile all’orientamento, è lo strumento principale che consente di riconoscere chi ha una disabilità visiva. E sulla strada, come indicato nelle norme della circolazione, deve soprattutto ricordare a tutti che ha sempre la precedenza! 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-25 06:23:47 | 91.208.130.87