UNITAS
CANTONE
12.10.2018 - 12:410

Lunedì sarà la giornata internazionale del bastone bianco

Ogni anno Unitas distribuirà una pubblicazione a tutti i fuochi di una determinata regione. Si inizia con il Mendrisiotto

TENERO - 15 ottobre ricorre la Giornata internazionale del bastone bianco, data che rappresenta per la Unitas un’ottima occasione per sensibilizzare il grande pubblico sulle problematiche delle persone cieche e ipovedenti.

La campagna di quest’anno si differenzia molto dalle precedenti: in passato, con un volantino recapitato in tutte le cassette delle lettere della Svizzera italiana, si cercava di raggiungere tutto il territorio di riferimento dell’associazione. Per il 2018 si è invece pensato a una pubblicazione più mirata alle singole regioni, con i messaggi di sensibilizzazione sul bastone bianco accompagnati da tre interviste a persone che rappresentano il mondo Unitas: Michelangelo Petrolo e Adilia Saracino, soci ciechi, raccontano la propria esperienza, l’uno parlando della sua prima volta con il bastone bianco, l’altra della sua vita come moglie e mamma di un piccolo bimbo; il volontario Sergio Moioli spiega poi cosa significa per lui prestare servizio nell’associazione.

La nuova pubblicazione, intitolata «Noi ci siamo!», è distribuita a tutti i fuochi del Mendrisiotto proprio per conferire un carattere più locale alla campagna. I tre testimonial sono infatti tutti domiciliati nella regione. Nel 2019 sarà il turno di un’altra zona, proseguendo il viaggio ogni 12 mesi fino a raggiungere tutto il Canton Ticino e il Grigioni italiano.

Per la fotografia della campagna di sensibilizzazione sono stati coinvolti alcuni volti molto noti a livello cantonale e nel con tempo riconducibili al Mendrisiotto, i Frontaliers. Con bastone bianco o cane guida, ecco quindi Roberto Bussenghi, Loris J. Bernasconi, la turista francese Amelie e il Verunell riproporre in una nuova chiave di lettura una scena conosciuta ai fans dei Beatles: la copertina dell’album Abbey Road.

Con lo slogan «NOI CI SIAMO! ... anche nel traffico» si vuole rendere attenta la popolazione alle problematiche di pedoni ciechi e ipovedenti, che si confrontano giornalmente con difficoltà e ostacoli di ogni genere. Il bastone bianco, oltre che un mezzo ausiliario utile all’orientamento, è lo strumento principale che consente di riconoscere chi ha una disabilità visiva. E sulla strada, come indicato nelle norme della circolazione, deve soprattutto ricordare a tutti che ha sempre la precedenza! 

Tags
bastone
bastone bianco
giornata internazionale
mendrisiotto
unitas
pubblicazione
campagna
giornata
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-10-16 10:29:19 | 91.208.130.86