LUGANO
11.10.2018 - 14:380
Aggiornamento 14:53

Intesa sul progetto Mizar, il Cardiocentro: «Verseremo i 5 milioni»

I vertici dell'ospedale del cuore confermano al Municipio il versamento nelle prossime settimane della propria quota parte nel progetto per il centro di ricerca in biomedicina

LUGANO - Un incontro che è servito a sgomberare i timori che il Cardiocentro potesse all’ultimo minuto ritirarsi dal progetto. Invece stamattina, durante un incontro con il Municipio della Città, i vertici dell’ospedale del cuore hanno sottolineato di credere nella realizzazione del centro di ricerca in biomedicina nello stabile Mizar a Molino Nuovo. Un progetto che complessivamente prevede un investimento di 48 milioni.

A Palazzo Civico si sono presentati il direttore sanitario Tiziano Moccetti, assieme a Giovanni Jelmini e Boris Bignasca quali membri della Fondazione Cardiocentro. Tutti hanno ribadito di voler realizzare con la Città l’investimento. Ma soprattutto, aspetto sul quale nelle scorse settimane era emersa un po’ di apprensione, che sono pronti a versare la propria quota parte di 5 milioni per l'acquisto dello stabile. «I soldi verranno versati nelle prossime settimane» hanno garantito. Si tratta della prima rata, dal momento che altri 5 milioni dovranno essere corrisposti tra il 2021 e il 2026. La Città ha invece da tempo già depositato su un conto bloccato la propria quota di 10 milioni.

Cardiocentro, 25 anni di polemiche
Tags
progetto
cardiocentro
propria quota
mizar
città
settimane
quota
centro
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-10-18 22:52:14 | 91.208.130.87