Tipress
Il cielo su Palazzo delle Orsoline e sui conti cantonali tende al sereno.
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
2 ore
Motoslitte da usare «nel rispetto delle norme»
Il club ticinese che riunisce gli appassionati del mezzo stigmatizza gli abusi rilevati una decina di giorni fa
STABIO
5 ore
Dopo l'assemblea digitale, il PLR in corsa per il Municipio di Stabio
La sezione ha ratificato le liste in vista delle elezioni comunali del prossimo 18 aprile 2021
CANTONE
7 ore
Frontale nella galleria del San Gottardo
L'incidente si è verificato ieri pomeriggio. Il bilancio è di due feriti, di cui uno grave
CANTONE
8 ore
Luci rosse spente: «Le nostre ragazze ora lavorano a Berna»
Lo sconcerto del gerente dell'Oceano: «La coerenza? Quali distanze sociali si possono garantire in un bordello?»
ITALIA / CANTONE
9 ore
«Stressate» dalla scuola: 13enni fiorentine scappano in Ticino
Sono state localizzate grazie ai telefoni cellulari e individuate su un treno diretto a Lugano
STABIO
9 ore
Due aree di svago per valorizzare il bosco
Nei pressi di Santa Margherita verranno create una zona didattica e una ricreativa.
CANTONE
11 ore
Oggi in Ticino al via la vaccinazione di prossimità
Over 80 e conviventi con più di 75 anni che vogliono vaccinarsi nel proprio comune devono annunciarsi
CANTONE
12 ore
Troppe polveri fini nei cieli del Mendrisiotto
Ieri le concentrazioni hanno abbondantemente superato la soglia d'informazione alla popolazione.
CANTONE / SVIZZERA
13 ore
Le restrizioni hanno tagliato le gambe al Tavolino Magico
Per la prima volta in 20 anni il volume di alimenti recuperati è diminuito rispetto all'anno precedente.
LUGANO
14 ore
Domeniche pedonali, 1500 firme
Il movimento Ticino&Lavoro le consegnerà al Municipio, per chiedere un lungolago più "a misura d'uomo"
BELLINZONA
14 ore
Confermato l’impegno a favore del trasporto pubblico
Anche quest'anno ci sarà un contributo per l’acquisto di abbonamenti annuali Arcobaleno.
CANTONE
14 ore
«Un concorso fotografico per superare il momento difficile insieme»
A lanciarlo è Katia Mandelli Ghidini, responsabile e fondatrice della 9m2 di Pregassona. Tre le categorie in gara.
SVIZZERA
15 ore
Sulle Alpi «solo camion sicuri»
La Commissione trasporti del consiglio nazionale ha approvato l'iniziativa cantonale ticinese
BELLINZONA
15 ore
Natale in Città, ecco i premiati
Un'edizione diversa, ma che si è svolta all'insegna della solidarietà e del sostegno economico.
CANTONE
16 ore
Covid, in Ticino altri 7 decessi
Nelle ultime 24 ore registrati 86 nuovi contagi. Il bollettino del medico cantonale
CANTONE
16 ore
Il telelavoro non cambia la situazione sui bus
Interpellanza PPD al Consiglio di Stato: «Perché non fa qualcosa invece di chiedere a Berna di intervenire?»
CANTONE
26.09.2018 - 13:160
Aggiornamento : 19:13

Preventivo 2019: «Ritrovato un equilibrio finanziario»

Per la seconda volta il risultato l'esercizio è positivo, attestandosi a più di 15 milioni di franchi. Tra essi anche i 750.000 previsti per la "Scuola che verrà"

BELLINZONA - «Un ritrovato equilibrio finanziario». Il Preventivo 2019 - come sottolinea il Governo oggi a Palazzo delle Orsoline - presenta, per il secondo anno consecutivo, un risultato d’esercizio positivo, pari a 14.7 milioni di franchi.

750.000 in più dal "no" alle urne - A questi vanno aggiunti i 750.000 franchi "risparmiati" a seguito della bocciatura inflitta domenica dal popolo alla sperimentazione della "Scuola che verrà". «Abbiamo rinunciato ad aggiornare il Preventivo - spiega il Governo - in considerazione dell'onere amministrativo e del rischio d'errore». Per quanto riguarda il piano finanziario, la minore spesa dovuta al rifiuto del finanziamento è di 2.24 milioni di franchi nel 2020-21 e di 1.5 nel 2022. 

La strada giusta da seguire - Il risultato del preventivo 2019 conferma il raggiungimento dell’equilibrio dei conti, così come prospettato da Governo e Parlamento con l’avvio della manovra di risanamento delle finanze cantonali approvata nel 2016. Il raggiungimento dell’obiettivo fissato a inizio legislatura è chiaramente motivo di soddisfazione da parte del Governo. Che rimarca la necessità di perseguire, anche nei prossimi anni, «con perseveranza e il necessario rigore», l’obiettivo del mantenimento dell’equilibrio finanziario raggiunto.

Priorità e progettualità - Da qui la richiesta di uno sforzo congiunto di Governo e Parlamento per convergere su questo obiettivo. «Solo fissando delle priorità nei vari ambiti d’intervento si potranno sfruttare in modo efficace gli spazi di manovra ritrovati e conseguentemente liberare le necessarie risorse per promuovere la progettualità e mantenere un elevato livello della prestazioni a favore dei cittadini». 

La frecciatina a Pronzini - Nella sua presentazione, il Presidente del Consiglio di Stato Claudio Zali non ha mancato una frecciatina a Pronzini: «Questo Preventivo è la risposta a un Governo compatto, contraddistinto tuttavia da polemiche inutili. L'auspicio del Governo è che si torni a fare vera politica. Se il Parlamento insiste a portare avanti temi marginali può farlo, ma non ha che da portarli in decisione in tempi brevi. Si tratta di temi che su un preventivo da 3 miliardi e mezzo, d'altra parte, incidono poco o nulla».

I dati nel dettaglio:

L’autofinanziamento raggiunge i 243.6 milioni di franchi e permette di finanziare quasi integralmente gli investimenti, il grado tocca l’86.9% ed è leggermente inferiore a quello del 2018 pari a 90.9%.

Considerato un onere netto per investimenti di 280.3 milioni di franchi (comprensivo di 50 milioni di franchi di aumento del capitale di dotazione di Banca Stato, il risultato complessivo ammonta nel 2019 a -36.7 milioni di franchi. Il debito pubblico a fine 2019 dovrebbe attestarsi a circa 1.96 miliardi di franchi. Il preventivo 2019 consolida, altresì, gli effetti delle misure presentate dal Governo con il “Pacchetto di misure per il riequilibrio delle finanze cantonali”.

Per quanto concerne l’evoluzione delle spese, si nota come le stesse crescono di 120.4 milioni di franchi rispetto al preventivo 2018 (+3.3%), a seguito soprattutto dell’incremento delle spese di trasferimento (+65.8 milioni di franchi) e della crescita delle spese per beni e servizi (+14.9 milioni di franchi).

Questi aumenti di spesa risultano integralmente compensati dall’evoluzione dei ricavi, i quali crescono complessivamente di 127.6 milioni di franchi (+3.4%), grazie soprattutto all’incremento dei ricavi fiscali (+76.5 milioni di franchi) e dei ricavi da trasferimento (+35.8 milioni di franchi).

Anche per il 2019 è stato possibile individuare i necessari spazi finanziari per far fronte ai nuovi oneri con incidenza a partire dal 2019. «Le decisioni adottate - precisa il Governo - comportano maggiori costi per complessivi 16.8 milioni di franchi. Tra questi troviamo in particolare l’adattamento dei coefficienti degli ecoincentivi per la riduzione delle imposte di circolazione, la modifica del calcolo per la determinazione del reddito disponibile delle coppie senza figli in ambito di riduzione ordinaria del premio assicurazione malattia, la riorganizzazione della Divisione dell’azione sociale e delle famiglie e dell’Ufficio del sostegno sociale e dell’inserimento e le misure implementate nell’intento di recuperare le pratiche derivanti dalle procedure precedenti alla riorganizzazione del settore della migrazione».

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
siska 2 anni fa su tio
...compatto?..ma certo non vi é alcun dubbio ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah se si perde nel commentino perde già 2 secondi preziosi della propia carica. Un consigliere di stato visto che siede dove c'é una poltrona non dovrebbe mai trattenere troppa rabbia ne fare i capricci.
castigamatti 2 anni fa su tio
signor Zali, saranno anche temi marginali (secondo lei) e che incideranno poco.... allora se di poco si tratta, iniziate col restituire il maltolto al Popolo.
matteo2006 2 anni fa su tio
A seguire 22 articoli dove ogni uno chiederà più soldi per il proprio giardinetto.
lügan81 2 anni fa su tio
Se fosse magari una politica con la p maiuscola sarebbe bello... Le polemiche balzato alla ribalta non sono affatto inutili... Ma se il ministro le ritiene tali libero di farlo... Il popolo deciderà
F/A-18 2 anni fa su tio
Se poi i nostri supereroi danno indietro i rimborsi otteniamo circa 3 milioni in più, praticamente col costo del denaro odierno non capisco il senso di un pareggio di bilancio.
KilBill65 2 anni fa su tio
@F/A-18 Di questo governo sinceramente che non si capisce mai bene cosa combinano.....Prima non quadrano i conti adesso avanzano.....Ma forse non e' ora di cambiare aria con questi personaggi?....Speriamo nelle prossime votazioni!!!...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-20 02:20:26 | 91.208.130.87