Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
15 min
Frate cappuccino alla sbarra a dicembre
CANTONE
1 ora
Gobbi sul radar di Camorino: «Lo scopo preventivo è quantomeno discutibile»
CANTONE
2 ore
Swiss sui voli cancellati: «Siamo in stretto contatto con Adria Airways»
CANTONE / SVIZZERA
2 ore
Lavoratori distaccati: «No a maggiori diritti verso gli appaltatori»
CANTONE
3 ore
Casse malati, l’Ordine dei medici sta con Raffaele De Rosa
BIASCA
5 ore
Licenziato dall'Ocst: «Sono distrutto»
CANTONE
5 ore
Prevenzione o radar trappola? A Camorino è strage di multe
CANTONE
5 ore
Martina Hirayama ricevuta da Manuele Bertoli
CANTONE
6 ore
Consuntivo 2018, c'è l'ok del Gran Consiglio
CANTONE
6 ore
Troppi voli cancellati: «Non si può andare avanti così!»
CANTONE
6 ore
Pau-Lessi: «Mai coperto nessuno». E chiede di essere sentito dal Gran Consiglio
CANTONE
7 ore
Mountain bike elettriche da condividere fra Biasca e Blenio
LOCARNO
7 ore
Carte di credito, cellulari e leasing con identità altrui. Arrestata
CANTONE
8 ore
Terza corsia sull'A2? «Basta con le soluzioni prefabbricate»
BELLINZONA
10 ore
Frena per evitare lo schianto, 15enne in ospedale
BELLINZONA
10.09.2018 - 22:150

Nuove officine, soddisfazione PS

Il Municipio di Bellinzona ha chiesto un credito di 20 milioni di franchi

BELLINZONA - Il comitato sezionale e i Consiglieri comunali PS sostengono il messaggio del Municipio di Bellinzona che chiede un credito di 20 milioni di franchi per il nuovo stabilimento industriale FFS (nuove Officine) e la pianificazione del sito sul quale sorgono le attuali Officine FFS.

«La realizzazione del nuovo stabilimento industriale FFS - è stato sottolineato - permetterà, da una parte di garantire la permanenza in Ticino di un’attività industriale moderna con un importante numero di posti di lavoro qualificati e, dall’altra parte, di recuperare una zona pregiata e strategica in centro città per farne un quartiere modello».

I rappresentanti PS vogliono uno sviluppo sostenibile della Città, «la quale con il recupero dei terreni occupati attualmente dalle Officine sarà in grado di realizzare un quartiere modello sostenibile a ridosso della stazione ferroviaria e del nodo intermodale dei trasporti pubblici. Questo a tutto vantaggio della Città stessa, del Bellinzonese e dell’intero Canton Ticino. Ci troviamo in questa positiva situazione di poter disegnare parte del futuro del nostro Comune grazie all’impegno esemplare dimostrato dalle maestranze delle attuali Officine che, con il sostegno di tutto il Ticino, ha impedito alle FFS di chiudere la loro attività industriale in Ticino».

«Non neghiamo alcune criticità del progetto, principalmente legate a questioni pianificatorie e agricole, confidiamo però nell’importanza strategica del medesimo per la Città, il Bellinzonese e tutto il Ticino, affinché si possano trovare le giuste soluzioni per la fase transitoria (garanzie dei volumi di lavoro rispettivamente che non ci siano licenziamenti o ricollocamenti delle attuali maestranze ma una loro riqualifica) e per una realizzazione esemplare del nuovo stabilimento e del nuovo quartiere cittadino».

Il Partito Socialista conferma di essersi impegnando a fondo, dentro e fuori le istituzioni, per arrivare  al più presto ad una soluzione condivisa che permetta di garantire l’esistenza delle Officine in un orizzonte temporale di almeno 40 anni e che nel contempo dia l’opportunità alla Città di pianificare meglio il suo sviluppo sostenibile. «Per il Comune di Bellinzona, il progetto è parte integrante del suo futuro. Il PS ritiene quindi molto importante  partecipare attivamente e in maniera costruttiva al progetto, sostenendo chiaramente il messaggio municipale».

«Una cosa è certa, come socialisti di Bellinzona veglieremo a che il progetto venga portato avanti e concretizzato da tutti gli attori in campo con serietà, correttezza e rispetto. Così come è certo che veglieremo a che la pianificazione e l’urbanizzazione dell’attuale sedime delle Officine avvenga mettendo al primo posto la sostenibilità a tutti i livelli. Per raggiungere questi obiettivi concludono - ci aspettiamo una costruttiva collaborazione da parte di tutti i partner, ad iniziare dalle FFS».

L'assemblea sezionale è convocata per decidere sul messaggio municipale giovedì 4 ottobre 2018 alle ore 20:15 presso l’aula magna delle Scuole Nord a Bellinzona.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-18 22:30:43 | 91.208.130.85