TiPress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
51 min
Renzetti "flashato" a 177 km/h: «Ero arrabbiato con l'arbitro»
Il presidente dei bianconeri ha calcato un po' troppo il piede sulla A13 rientrando da una partita fuori casa: «Non pensavo la mia Golf fosse così potente»
CANTONE
1 ora
Merlini: «C'è desiderio di cambiamento, e va rispettato»
Dopo l'odierna sconfitta, il candidato PLR intende ritirarsi dalla politica: «Ora ho più tempo per la mia attività professionale»
CANTONE
3 ore
La bucalettere strabocca: «Avrei potuto rubare diverse schede»
Molte persone aspettano l’ultimo momento per imbucare la busta del voto per corrispondenza. Un’abitudine che però può creare qualche problema...
CANTONE
3 ore
Carobbio: «La mia elezione? Un segnale per l’uguaglianza di genere»
Per la prima volta una donna rappresenterà il Ticino al Consiglio degli Stati
BELLINZONA
4 ore
Un furgoncino "social" nella capitale
Obiettivo del Social Truck: creare legami tra i giovani e favorire la creazione di ponti nei rapporti dei giovani con gli abitanti.
STABIO
4 ore
Esame superato, ecco i nuovo cavalieri
Si sono svolti con successo gli esami di equitazione alla Scuderia Happy Hours di Stabio
CANTONE
5 ore
«Nessuna guerra con la Carobbio, troveremo accordi»
Un esponente dell’UDC e una del PS andranno d’accordo insieme al Consiglio degli Stati? Marco Chiesa: «Certamente sull’aumento dei premi casse malati troveremo soluzioni convergenti»
CANTONE
5 ore
Neve sull'A2, «lunghi ritardi» verso nord
Spazzaneve in azione sul posto. Disagi alla circolazione in entrambe le direzioni
LOSTALLO (GR)
6 ore
Un nuovo Municipio per Lostallo
A partire dall'anno prossimo nell'esecutivo siederanno due volti nuovi: Moreno Monticelli e Filipe Ferreira Carneiro
CANTONE
6 ore
Piero Marchesi e Bruno Storni vanno a Berna
Sono loro i primi subentranti di Marco Chiesa e Marina Carobbio
CANTONE
7 ore
Lombardi: «Sapevo che col ticket avrei rischiato»
La reazione dell’ormai ex senatore PPD ticinese dopo la sua mancata rielezione
CANTONE
7 ore
Giovanni Merlini lascia la politica
Il candidato del PLR non è riuscito a conservare il seggio lasciato vacante da Fabio Abate. Caprara: «Mi assumo la responsabilità di questo risultato»
CANTONE
03.09.2018 - 14:020

La scuola è ricominciata: meglio andarci a piedi

Il Consiglio di Stato ripropone il progetto cantonale a comuni, allievi e famiglie per un tragitto «più sicuro e accattivante». Ecco le regole d'oro per essere sicuri nel traffico

BELLINZONA - Questa mattina le scuole ticinesi hanno riaperto le porte agli allievi. Il nuovo anno scolastico è iniziato e tra le preoccupazioni legate a tutto questo c'è anche quella relativa al traffico e alla sicurezza sulle strade. Il Consiglio di Stato ha quindi deciso di rilanciare il progetto cantonale Meglio a piedi, rinnovando gli auguri a tutti gli allievi per «un anno pieno di soddisfazioni, in cui crescere insieme e diventare sempre più indipendenti anche camminando sul percorso tra casa e scuola».

Affrontando tutti i giorni il percorso casa-scuola, infatti, ci si muove, si scopre il quartiere, si aumenta l’autonomia, si rafforzano le vecchie amicizie e se ne fanno di nuove. Il progetto cantonale si rivolge a comuni, allievi della scuola dell’obbligo e alle loro famiglie affinché il tragitto da casa a scuola sia sempre più sicuro e accattivante.

Il Piano di mobilità scolastica - Sono già 40 i comuni ticinesi che hanno aderito al progetto, concretizzandolo attraverso un Piano di Mobilità Scolastica (PMS): oltre 14'000 fra bambini e ragazzi frequentano la scuola in comuni che hanno ridotto il traffico intorno alle scuole realizzando le Isole Felici, rendendo le strade più sicure e adatte alla mobilità lenta, introducendo percorsi pedonali e fermate Scendi e vivi, dove chi è accompagnato in auto può scendere per raggiungere la scuola a piedi in sicurezza.

Attraverso i PMS si può contribuire anche ad un cambio di mentalità tanto importante quanto universalmente vantaggioso; andare a piedi, in bicicletta, con i mezzi pubblici consente di fare movimento, risparmiare tempo e denaro, con esso si contribuisce a migliorare l’ambiente e a ridurre il traffico, facendo guadagnare tutti in qualità di vita.

Il sostegno economico - Per questi motivi, nella seduta di questa settimana, il Consiglio di Stato ha rinnovato il sostegno al progetto cantonale Meglio a piedi che promuove una visione unitaria sul tema della mobilità lenta, sostenendola con strumenti progettuali e contributi ai comuni che introducono un PMS. Nei prossimi anni, inoltre, il progetto estenderà la sua azione puntando alla mobilità lenta per tutti, non solo per gli allievi, forte anche delle esperienze precedenti e di un quadro di politiche e strategie settoriali più mirato.

Il ruolo della famiglia - Se dunque i comuni possono lanciare PMS sul loro territorio, cosa possono fare i genitori con e per i loro ragazzi? Anche chi non potesse abbandonare definitivamente l’auto, ma vivesse comunque ad una distanza da scuola compatibile con una passeggiata, almeno una volta alla settimana potrebbe accompagnare suo figlio a piedi oppure per tramite del trasporto pubblico. In questo modo potrà studiare il percorso ideale e più sicuro, lasciando al bambino progressiva iniziativa finché sarà pronto per andare in piena autonomia. Se poi fossero disponibili percorsi pedonali o piste ciclabili, sarebbe peccato non approfittarne, in bicicletta naturalmente sempre con il casco in testa!

Il progetto - Meglio a piedi è un progetto interdipartimentale sostenuto dal Consiglio di Stato. Coordinato dal Dipartimento della sanità e della socialità (Servizio di promozione e valutazione sanitaria dell’Ufficio del medico cantonale), il progetto è condotto in collaborazione tra Dipartimento del territorio (Sezione della mobilità e Sezione dello sviluppo territoriale), Dipartimento delle istituzioni (Progetto Strade sicure e Polizia cantonale) e Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (Sezione delle scuole comunali e Sezione dell’insegnamento medio). I contributi a disposizione dei comuni per la realizzazione di Piani di mobilità scolastica sono garantiti tramite l’Ufficio Fondi Swisslos e Sport-toto. 

Infine, Meglio a Piedi coglie l’occasione per ricordare ai più piccoli le regole d'oro per essere più sicuri nel traffico:

 Fatti vedere! Indossa sempre la pettorina catarifrangente
 Cammina lungo il marciapiede o lungo il ciglio della strada
 Per attraversare: fermati, guarda a sinistra, a destra e poi ancora a sinistra
 Guarda l’automobilista negli occhi, assicurati che ti abbia ben visto e che l’auto sia ferma
 Anche attraversando, controlla sempre che non arrivino nuovi veicoli

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-17 22:14:46 | 91.208.130.86