Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
1 ora
Stralciate le accuse nel caso Consonni
Il principio "ne bis in idem" scagiona gli imputati
BELLINZONA
3 ore
Col casco in testa, a caccia delle buche killer
Un credito di 3 milioni di franchi per risistemare le piste ciclabili della Capitale. Lo chiede il municipale Christian Paglia. Ecco il nostro video
BELLINZONA
4 ore
Oggi Pronzini ha parlato «troppo», è polemica
Dieci interpellanze su 12 erano del deputato Mps. Le discussioni slittano, e tra i banchi del Gran Consiglio volano stracci
CANTONE
5 ore
«Anche per me l'influencer non è una professione»
Manuele Bertoli ha risposto all'interpellanza del PC sull'evento organizzato alla città dei mestieri di Bellinzona
LUGANO
5 ore
Cantiere in via Maraini: «Nessun pericolo»
La Città di Lugano fuga i dubbi sollevati la scorsa settimana da Sara Beretta Piccoli circa i rischi relativi alla presunta presenza di amianto
CANTONE
5 ore
Sostenibilità, per i Verdi serve un organo responsabile
Si occuperebbe di tradurre in effettiva azione politica un concetto «che altrimenti rischia di rimanere solo un termine vago»
CANTONE
6 ore
Batteri nei ristoranti, ecco cosa è stato trovato
Il laboratorio cantonale ha effettuato analisi in un centinaio di esercizi ticinesi. I risultati delle indagini
CANTONE
6 ore
Non è terrorista, ma rischia di finire in una struttura chiusa
L'uomo, che soffre di schizofrenia, ha aggredito una guardia durante la sua detenzione
MAGGIA
6 ore
Un fenicottero rosa atterra in Ticino
Si tratta della seconda segnalazione da sempre di questa specie nel nostro Cantone
CANTONE
09.08.2018 - 08:060
Aggiornamento : 10:50

Le vacanze in Italia mettono alla prova le riserve di sangue

Oltre duecento persone non possono donare a causa di un soggiorno in aree interessate dalla presenza del Virus del Nilo occidentale. O anche per via delle zecche

LUGANO - Soltanto a luglio in Ticino oltre duecento persone non hanno potuto donare il sangue a causa del Virus del Nilo occidentale o delle zecche. In particolare le vacanze in determinate aree dell’Italia settentrionale stanno infatti mettendo alla prova le riserve di concentrati di globuli rossi nel nostro cantone. Si parla delle province di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia (in Emilia Romagna), e di Padova, Rovigo, Vicenza e Venezia (in Veneto), dove di recente è stata riscontrata la presenza del virus. Aree, queste, frequentate anche dai ticinesi, che al rientro in Svizzera da un soggiorno di oltre ventiquattro ore devono rinunciare per un mese alla donazione di sangue.

«Abbiamo rimandato circa 140 persone, la maggior parte per la permanenza nelle aree interessate dal virus o per le zecche. Sono invece circa cento coloro che abbiamo escluso telefonicamente prima che si presentassero nelle nostre sedi» ci dice Mauro Borri, direttore operativo del Servizio trasfusionale della Svizzera italiana, aggiungendo che «sono inoltre numerosi i donatori che hanno ricevuto l’informazione e si sono autosospesi».

Si tratta di una misura precauzionale, che potrebbe però essere evitata. Perlomeno per il Virus del Nilo occidentale, per il quale il Servizio trasfusionale sta valutando - afferma ancora il direttore - «l’introduzione di un test in biologia molecolare che ci permetta di accettare tutti i donatori». Nessun test precoce è invece previsto per le punture da zecche, che potrebbero trasmettere la Malattia di Lyme o la meningoencefalite.

Certo, durante il periodo estivo le riserve di sangue sono messe alla prova, anche per i suddetti motivi. Ma non c’è da allarmarsi, assicura il nostro interlocutore. Al momento serve comunque sangue dei gruppi A (positivo e negativo) e 0 (positivo e negativo). «Questa settimana nelle tre sedi di Lugano, Bellinzona e Locarno dovremo raccogliere circa trecento donazioni, una quantità importante nel periodo estivo» conclude il direttore Borri.

Commenti
 
driver1973 1 anno fa su tio
Articolo vergognoso per come è stato esposto
Alessandro Bianconi 1 anno fa su tio
Ok, grazie al giornalista per la risposta avuta telefonicamente poco fa. Premetto che sono un donatore di sangue da oltre trent'anni e che il sistema gestito dall'Avis in Italia e' una delle eccellenze della penisola. Volevo quindi segnalare che il divieto di donare sangue dovrebbe essere esteso anche a chi soggiorna o ha soggiornato negli Stati Uniti, in Canada, ed in alcune zone di Austria, Grecia, Serbia, Ungheria, Grecia e Ungheria. Invito quindi il giornalista che asserisce di avere avuto le notizie dal servizio trasfusionale, di farsi parte diligente nel verificare se noi qui in Italia siamo maggiormente cauti o se in Svizzera lo sono di meno. Conoscendo la prudenza Svizzera la cosa mi farebbe specie. La fonte dalla quale ho attinto l'elenco di Paesi sopra indicati e' il centro del sangue (il link non lo posso mettere). Nel sito del centro del sangue c'e' una cartina aggiornata giornalmente e l'elenco completo dei luoghi ove soggiornare rende inabili alla donazione.
Alessandro Bianconi 1 anno fa su tio
perche' avete cancellato ilmio post?
JulIana Mara Passos 1 anno fa su fb
Dove devo andare per donare ? Sono a Arogno ☘️☘️☘️ tanto non sono andata in vacanza?
Rossi Jenny 1 anno fa su fb
Lugano all'ospedale Civico. Dove c'è il Cardiocentro
Manuela Quattropani 1 anno fa su fb
io ho già dato la scorsa settimana!!!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-17 23:22:49 | 91.208.130.86