CARONA
05.07.2018 - 14:000

Riqualifica della piazza del sagrato della Chiesa dei Santi Giorgio e Andrea a Carona

Il Municipio ha inoltrato la richiesta di un credito di 540'000 franchi

CARONA - Il Municipio di Lugano ha licenziato all'indirizzo del Consiglio Comunale un messaggio con la richiesta di un credito di costruzione di 540’000 franchi per la realizzazione delle opere di riqualifica della piazza del sagrato della Chiesa dei Santi Giorgio e Andrea a Carona. L’intervento rientra nella strategia del Municipio volta a preservare il patrimonio storico e urbanistico dei quartieri della Città.

L’intervento prevede la riqualifica della piazza del sagrato della Chiesa dei Santi Giorgio e Andrea a Carona con l’obiettivo di preservare le peculiarità storiche, paesaggistico-ambientali e urbanistiche del nucleo. «La piazza tornerà così ad avere la sua originaria funzione di ritrovo e di aggregazione per la cittadinanza e gli ospiti del quartiere» fa sapere il Municipio.
Il progetto completa le opere già effettuate nel comparto, quali il restauro della chiesa e la valorizzazione dell’area verde attorno all’edificio. La piazza sarà pavimentata in pietra naturale, il materiale dominante sarà il porfido rosa, una scelta coerente con le varie tipologie di pietre posate nelle aree già riqualificate (Piazza Montaa e via Maistra). Questo materiale in epoca medievale era estratto dalle cave presenti nella
zona, le cui tracce sono ancora visibili sul territorio. L’intervento include anche gli elementi preesistenti (selciato del sagrato e della casa parrocchiale, limite della loggia).
L'area della nuova piazza sarà delimitata da un arredo urbano con cubi di porfido sul cui perimetro sarà installata un’illuminazione LED. Un sistema automatizzato, simile a quello predisposto nel centro di Lugano, consentirà ai confinanti autorizzati di accedere alla piazza e a via Maistra.
L'adiacente terrazza-belvedere non sarà per il momento toccata dall’intervento e rimarrà adibita a posteggio pubblico e per il carico e scarico. Una sua eventuale riqualifica sarà oggetto di studio quando sarà realizzato il previsto autosilo nelle vicinanze.
Il progetto - che prevede un investimento di 540'000 franchi - è stato condiviso con l’Ufficio e la Commissione dei beni culturali del Cantone.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-09 06:13:38 | 91.208.130.87