GAMBAROGNO
15.06.2018 - 08:500

Inaugurato il sentiero educativo "Tra monti e lago"

Il sentiero si estende da San Nazzaro a Contone

GAMBAROGNO - Sabato 2 giugno è stata inaugurata a Vira Gambarogno la seconda parte del percorso educativodidattico "Tra monti e lago", che si estende da San Nazzaro a Contone. La prima parte del percorso, Dirinella - San Nazzaro, era stata realizzata nell’ambito di un progetto Interreg ed inaugurata nel 2004.

L’evento è stato organizzato prendendo spunto da uno dei molti temi proposti dal percorso: la pesca.

Per promuovere il sentiero, informare e sensibilizzare il pubblico sulla tradizionale e affascinante attività ittica, è stata coinvolta la locale società di pesca che ha allestito un’esposizione di attrezzature e fotografie. I pescatori Walter Branca e Nicolino Branca, dalla barca, hanno poi dimostrato in pratica le tecniche di pesca con le reti, raccontando storie e aneddoti di lago.

La Pro Vira infine ha allietato i presenti con un ottimo aperitivo a base di fritto misto di lago.

Il percorso, realizzato su iniziativa dell’Organizzazione turistica Lago Maggior e Valli (OTLMV), dell’Antenna del Gambarogno dell’ERS-LVM e dell’Istituto scolastico di Gambarogno, collega le due estremità del Comune, da Dirinella, sul confine con l'Italia, a Contone nel bel mezzo del Piano di Magadino.

Con l’inaugurazione del sentiero educativo nasce quindi una sorta di spina dorsale storico culturale di valenza turistica che lega tutte le località della Riviera e del Piano di Magadino, otto anni dopo l’aggregazione e contribuisce a consolidare l’identità del Comune di Gambarogno.

Il sentiero, che scorre tra lago e collina attraversando boschi, prati e villaggi, è costellato da scorci e panorami incantevoli, come pure da sguardi curiosi sul paesaggio e le sue peculiarità, offrendo una visione esaustiva sul Gambarogno di ieri e di oggi.

La quarantina di pannelli tematici raccontano storie a volte antiche e suggestive a volte moderne che evidenziano i grandi cambiamenti territoriali avvenuti negli ultimi 150 anni; dall’avvento della ferrovia, all’incanalamento del fiume Ticino e alla successiva bonifica, all’antropizzazione del territorio. Racconti affascinanti che narrano al viandante cenni storici, informazioni geografiche e scientifiche, curiosità su flora e fauna, vecchi mestieri e nuovi insediamenti, attività industriali e l’avvento del turismo.

I pannelli sono rivolti ad un vasto pubblico che spazia dagli allievi di Scuola elementare al turista di qualsiasi età e provenienza.

Il sentiero può essere percorso indifferentemente nei due sensi e anche a tappe, vista la sua lunghezza di quasi 22 Km e offre parecchie piacevoli aree di sosta.

Oltre ai pannelli sono stati realizzati i pieghevoli, in italiano e tedesco, che si aggiungono a quelli pubblicati nel 2004.

I Flyer si sono disponibili presso l’ufficio turistico di Vira e gli uffici dell’amministrazione comunale.

Informazioni dettagliate e tecniche sul sentiero si trovano sulla pagina Gambarogno del sito dell’OTLMV: www.ascona-locarno.com/gambarogno


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-23 15:53:49 | 91.208.130.89