CANTONE
12.06.2018 - 15:150
Aggiornamento 16:35

"Tieni conto dei conti": al via la campagna di sensibilizzazione

Il piano cantonale "Il franco in tasca" intende incoraggiare le persone a riflettere sulla gestione del budget e sul rischio d'indebitamento, così come a chiedere aiuto

BELLINZONA - "So quanto spendo ogni mese? Ho bisogno di aiuto nel gestire le mie finanze?". È stata presentata questo pomeriggio da Paolo Beltraminelli e Roberto Sandrinelli la campagna di sensibilizzazione del piano cantonale di prevenzione contro l’indebitamento eccessivo “Il Franco in Tasca”. Gli obiettivi sono molteplici: incoraggiare le persone a porsi delle domande, riflettere sul fatto che nessuno è indenne dal rischio di indebitamento, migliorare la capacità di gestione del budget, sfatare il tabù legato ai soldi e fare conoscere gli enti di aiuto attivi sul territorio.

Oltre il tabù - Il denaro è considerato un tabù nella nostra società: se i soldi ci sono si tende a mostrarli, quando non sono sufficienti si è portati a evitare il problema o a «cercare scorciatoie» in finanziamenti spesso pericolosi. Spendere è sempre più facile, con molte occasioni di acquisto e di pagamento (acquisti online, carte di credito e debito, pagamenti SMS). Pagare, però, non sempre è altrettanto facile e può capitare di trovarsi realmente in difficoltà.

Prevenzione e aiuto - "Il Franco in Tasca", il piano cantonale pilota di prevenzione all’indebitamento eccessivo, vuole sensibilizzare la popolazione illustrando storie di vita comuni che possono aiutare molti.

Sono due i messaggi principali veicolati, illustrati da Chiara Bramani, di Consultati SA: «"Pensi/Spendi", che insiste su aspetti preventivi ed educativi (Tengo i conti? Come faccio a non andare in rosso? Ho bisogno di aiuto per gestire le mie finanze?) e "Debito/Aiuto", che invita chi è in una situazione d’indebitamento eccessivo a chiedere aiuto».

I canali - Oltre al rinnovato sito www.ilfrancointasca.ch, la sensibilizzazione verrà veicolata attraverso spot alla radio, banner sui siti d'informazione ticinesi, campagne sui social network,  affissione sui mezzi pubblici, nonché volantini indirizzati a fasce specifiche della popolazione.

Il piano di prevenzione "Il Franco in Tasca" - che mette in rete oltre 20 partner sul territorio e quasi trenta misure di azione in prevenzione, formazione e intervento - è coordinato da un Gruppo strategico interdipartimentale composto da rappresentanti del Dipartimento della sanità e della socialità (DSS), Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport (DECS), Dipartimento delle istituzioni (DI) e Dipartimento delle finanze e dell'economia (DFE).

Commenti
 
Lonely Cat 6 mesi fa su tio
Lasciate perdere, è una causa persa. La gente sa fare benissimo i conti in tasca propria. Proprio perché sa fare bene i conti sa che indebitarsi in Svizzera conviene, quindi lo fa. Piuttosto date un buon esempio di risparmio non facendo nessuna campagna.
Bandito976 6 mesi fa su tio
Piú che altro prima di lanciare questa campagne si deve risolvere il problema del lavoro, del dumping, e dell'effetto sostituzione.
Potrebbe interessarti anche
Tags
aiuto
prevenzione
sensibilizzazione
indebitamento
dipartimento
tasca
franco
indebitamento eccessivo
tabù
finanze
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-09 21:12:26 | 91.208.130.86